Stress Ossidativo : come combatterlo

Lo stress ossidativo ( perchi vuole seguirmi può iscriversi al gruppo facebook ALIMENTAZIONE E SALUTE )

Lo stress ossidativo è alla base delle malattie infiammatorie cronico-degenerative ed all’invecchiamento.

Lo stress ossidativo è caratterizzata dalla formazione nell’organismo di molecole di ossigeno altamente reattive “chiamate radicali liberi”, che devastano i componenti cellulari, scassando proteine, membrane biologiche, nucleo, DNA.

Lo stress ossidativo intenso e di lunga durata, può favorire lo sviluppo di tumori e malattie croniche come il diabete, le malattie autoimmuni, l’arteriosclerosi, l’artrite reumatoide, la demenza, etc.

I radicali liberi vengono costantemente prodotti dalle nostre cellule, ma sul nascere vengono immediatamente neutralizzate dal sistema antiossidante endogeno prevenendo i danni cellulari;

Quando però la produzione di radicali liberi supera di molto la capacità antiossidante dell’organismo, ecco che i componenti cellulari si ossidano e invecchia;

una delle sostane che si forma nel sangue a causa dell’eccessivo stress ossidativo è la Malondialdeide; la malondialdeide si forma per colpa dell’ossidazione dei fosfolipidi di membrana delle cellule; La Malondialdeide viene eliminata con le urine, ed in genere i malati di tumore, e le persone sofferenti di malattie infiammatorie, presentano alte quantità di malondialdeide nel sangue; La Malondialdeide è anche mutagena in quanto reagisce con l’adenina e la guanina del DNA provocando danni al genoma con rischio cancerogeno.

La malondialdeide è usato come marker ematico per valutare il livello di stress ossidativo dell’organismo; i malati cronici, gli atleti che esagerano con lo sport senza fare recupero ed i fumatori incalliti presentano livelli sierici di malondialdeide più alti del normale.

Per prevenire il danno da stress ossidativo bisogna:

  1. Potenziare le difese antiossidanti dell’organismo
  2. Ridurre i fattori che ci espongono ad una maggiore produzione di radicali liberi

Come possiamo aumentare le difese antiossidanti?

Le difese antiossidanti possiamo incrementarli seguendo queste regole:

  • Fare attività fisica aerobica regolare e di medio-bassa intensità in modo graduale
  • Mangiare cibi freschi e crudi ricchi di minerali, vitamine, fitocomposti e fibre
  • Prediligere l’olio extra vergine di oliva a crudo agli altri oli; L’olio cotto diventa fonte di radicali liberi ed infiammazione.
  • Assumere cibi ed integratori ricchi di vitamine del gruppo B e la C ed in particolare quelli che controllano l’omocisteina
  • tenere sotto controllo l’omocisteina con l’integrazione di 5 vitamine specifiche.
  • assumere alimenti ed integratori alimentari ricchi di oligominerali quali zinco, rame, selenio, manganese, magnesio e potassio.
  • La vitamina E ed i carotenoidi come l’astaxantina contenuta nei pesci sono dei potenti antiossidanti
  • alcuni fitocomposti come i bioflavonoidi della frutta e verdura disinfiammano bloccando la produzione di radicali liberi
  • essere sereni
  • vivere in ambienti poco inquinanti
  • alcuni fitocomposti contenuti nelle crucifere come l’indolo-3 carbinolo sono dei forti induttori genici degli enzimi di fase-2 che contrastano i radicali liberi
  • assumere il metilsulfonilmetile detto MSM in caso di dolori muscolari ed articolari; MSM sembra inibire la formazione dei radicali liberi e delle citochine pro-infiammatorie
  • favorire una buona secrezione biliare; Favorendo l’espulsione della bile per esempio tramite i carciofi, l’organismo si depura e riduce lo stress ossidativo
  • assumere verdure ricche di rutina e luteolina in grado di sfiammare il tessuto nervoso
  • utilizzare integratori alimentari a base di CoQ10, acido alfa lipoico, betaina
  • Potenziare la flora batterica intestinale integrandola anche con probiotici.

Cosa bisogna evitare per ridurre lo stress ossidativo?

  • Non fumare
  • contrastare il sovrappeso addominale. Il ventre gonfio e fonte di radicali liberi
  • non esagerare con l’attività fisica intensa
  • non esagerare con la sedentarietà
  • Non abusare di proteine animali, specie se cotte
  • evitare le fritture e gli oli alterati
  • limitare il consumo di insaccati e formaggi perché spesso contengono grassi rancidi
  • evitare lo stress
  • evitare le margarine ed i grassi idrogenati
  • evitare l’abuso di prodotti alimentari industriali e troppo elaborati
  • evitare l’arrosto
  • sforzarsi di andare a dormire regolarmente la sera
  • evitare di eccedere all’esposizione solare
  • evitare lo zucchero ed il sale da cucina
  • evitare l’esposizione prolungata alle onde radio, alle onde elettromagnetiche ed alle radiazioni ionizzanti
  • non esagerare con i viaggi in aereo; Ad alta quota infatti i passeggeri degli aerei sono esposti alle radiazioni cosmiche che si fanno più intense in prossimità dei poli nord e sud
  • evitare gli inquinanti
  • non esagerare con i farmaci
  • non esagerare con i prodotti per l’igiene personale: molti deodoranti, sciampi, e prodotti della bellezza contengono xenobiotici che vengono assorbiti dalla pelle contribuendo all’insorgere dell’infiammazione

Fonte Bibliografica

Oxidative stress in cancer-bearing dogs assessed by measuring serum malondialdehyde http://bmcvetres.biomedcentral.com/articles/10.1186/1746-6148-9-101

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

 

 

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.