Aceto e Infiammazione al Colon – Retto

Aceto e Infiammazione al Colon – Retto: Ipotesi

Aceto e infiammazione al Colon - Retto

Per Info sui prodotti naturali antinfiammatori e/o per la perdita peso, scrivetemi su –> CONTATTI

Da buon Apulo – Lucano, sono un forte consumatore di Carciofi, lampascioni e melanzane. Questi ortaggi sono molto validi in nutrizione, perché ricchi di vitamine, fibre, flavonoidi e sostanze epatoprotettive.

In Puglia e Basilicata, questi prodotti si mangiano in diveri modi: Bolliti, con sugo, impanati con olio e fritti, e bolliti e conditi con aceto e olio. Ho notato “a mio danno”, che quando abbondo la dieta con questi prodotti bolliti con Aceto, tendo a svilupare infiammazione al retto con pus, dolori, bruciori come se avessi dentro delle spine e feci carichi di muco.

Questa relazione che collega il consumo di sottaceti con il mio problema al retto, l’ho notata da oltre 5 anni. Se un giorno decidessi di mangiare una porzione di carciofi bolliti con aceto, non mi succede nulla; ma se li mangio per giorni, sviluppo questa fastidiosa sindrome. Sospendendo il consumo di sottaceti, tale sintomo tende nei giorni successivi, a sparire.

Mi sono chiesto “Da buon scienziato” , se il mio problema fosse un Intolleranza alimentare ai cibi contenenti aceto.

Ho fatto delle ricerche ed ho scoperto “con sorpresa” che l’acido acetico, viene utilizzato da anni in laboratorio, per indurre modelli di Colite al retto e colon in animali da laboratorio. Quindi la Mia, non è una intolleranza alimentare all’aceto, ma probabilmente è un intossicazione della mia mucosa intestinale all’acido acetico.

Quindi l’aceto ed i prodotti contenenti aceto (sottaceti), potrebbero favorire la comparsa di infiammazioni al colon retto. Questa relazione “poco divulgata”, è nota da decenni, da ricercatori di tutto il mondo.

Quindi, sapendo che l’aceto crea sofferenza alle mucose intestinali, chredo che sarebbe opportuno limitarne il consumo di cibi ricchi di acido acetico.

Ora che so “la relazione che collega l’acido acetico all’infiammazione al colon-retto”, limiterò il consumo di sottaceto, e i miei adorati lampascioni, carciofini e melanzane, li mangerò “senza usare il maledetto aceto”.

Per Info sui prodotti naturali antinfiammatori e/o per la perdita peso, scrivetemi su –> CONTATTI

Chi è Medico o Biologo Nutrizionista, e vorrebbe approfondire sulla bibliografia internazionale, il ruolo dell’aceto sulla Colite, suggerisco di leggere i seguenti lavori:

  1. Fabia R, Willén R, Ar’Rajab A, Andersson R, Ahrén B, Bengmark S. Acetic acid-induced colitis in the rat: a reproducible experimental model for acute ulcerative colitis. Eur Surg Res. 1992;24(4):211–225. doi:10.1159/000129209
  2. Bozkurt A, Cakir B, Ercan F, Yeğen BC. Anti-inflammatory effects of leptin and cholecystokinin on acetic acid-induced colitis in rats: role of capsaicin-sensitive vagal afferent fibers. Regul Pept. 2003;116(1-3):109–118. doi:10.1016/s0167-0115(03)00194-0

DESCLAIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Frase chiave Aceto e Infiammazione al Colon – Retto

Aceto e Infiammazione al Colon – Retto

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Una risposta a “Aceto e Infiammazione al Colon – Retto”

  1. Esatto non bisogna assumere aceto balsamico troppo zuccherino neanche aceto di vino rosso o bianco neppure quelli contenuti in prodotti sotto aceto fatti con aceto chimico e perciò possono favorire anche tumori ma solo aceto di mele biologici non filtrato non quello con cui con 1 euro ti danno un litro ma piccoli contenitori da 250 ml dal costo sui 5 euro.

    Quindi bisogna specificare di che aceto si tratta ossia da che frutto proviene e se prodotto in maniera naturale o chimico ricco di antiossidanti acido citrico eccetera dannosi inoltre aceto quello buono Va assunto prima dei pasti prima di iniziare di mangiare in questo modo non effettua danni e suo effetto benefico aumenta ossigenazione inibendo HIF1 abbassa battito cardiaco abbassa glicemia contrastando picchi insulinici in questo caso antitumorale antibatterico distrugge molti virus disgre ione calcio eliminando associazione placca calcio tartaro con veloce sciaqui e poi deglutizione sempre prima pasti di mezzogiorno no serali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.