Acido Gambogico: un inibitore dell’Angiogenesi e dell’Ipossia

Acido Gambogico: un inibitore del’ Angiogenesi e dell’Ipossia

Per chi Vuole seguirmi, può registrarsi al gruppo facebook Alimentazione & Salute

garcinia-hamburyl

L’acido Gambogico è un fitocomposto abbondante nei tessuti delle piante del genere Garcinia, in particolare è presente in Garcinia Hamburyl, una pianta ampiamente diffusa in Natura;

L’acido Gambogico è presente in particolare nella GOMMAGUTTA, una gommoresina contenente 60 -80% di resina e 15-25% di gomma estratta da piante del genere Garcinia.

Il dipartimento di Ematologia dell’Università Cinese della Huazhong University of science and tecnology di Wuhan, sta valutando i molteplici effetti antitumorali di questo straordinario fitocomposto.

Una recente scoperta ha dimostrato il meccanismo con cui l’acido Gambogico è in grado di inibire l’angiogenesi indotta dall’ipossia;

Si è scoperto che l’acido gambogico è in grado di stimolare l’attività enzimatica della PDH2, l’enzima che idrossilizza il fattore di Ipossia HIF1alfa, impedendo che quest’ultimo dimerizzi con HIF-1beta ed attivi la trascrizione di circa 60 geni che orientano la cellula in uno stato fermentativo, con produzione di lattato, angiogenesi, eritropoiesi, indifferenziato e proliferatico.

Quindi L’acido Gambogico attivando l’espressione genica e funzionale del PDH2 che è il sensore cellulare dell’ossigeno, è in grado di distruggere in collaborazione con la pVHL, un maggior quantitativo di HIF-1alfa, impedendo l’effetto warburg.

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Acido Gambogico come inibitore della VEGF (angiogenesi) tramite l’attivazione del percorso PDH2/HIF-alfa/pVHL/ubiquitazione/proteosomahttp://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23501055

Acido Gambogico, un promettente antitumorale sperimentato in CINA.http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/nuovi-target-lattivit%C3%A0-antitumorale-dell%E2%80%99acido-gambogico-nelle-neoplasie-ematologiche

 

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

3 Risposte a “Acido Gambogico: un inibitore dell’Angiogenesi e dell’Ipossia”

  1. Thank you! My articles are short summaries I do by reading scientific publications PubMed.
    I know of other blogs of similar topics.
    hello from TARANTO (ITALY)

  2. Today, I went to the beachfront with my children. I found a sea
    shell and gave it to my 4 year old daughter and said
    “You can hear the ocean if you put this to your ear.”
    She placed the shell to her ear and screamed. There was a hermit crab inside and it pinched
    her ear. She never wants to go back! LoL I know this is
    completely off topic but I had to tell someone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.