Alimenti Dolci a Calorie Zero Sono Ingrassanti

Alimenti Dolci a Calorie Zero Sono Ingrassanti

per chi vuole seguirmi, può registrarsi al gruppo facebook Alimentazione & Salute

Risultati immagini per aspartame e obesità

La centralina che controlla il senso di “fame e sazietà” è un organo che si trova nel cervello e si chiama ipotalamo. L’Ipotalamo tiene sotto controllo quasi tutte le ghiandole endocrine, la temperatura corporea, la produzione di calore endogeno per riscaldare il corpo, la sensazione di sete , il controllo dello stress e dell’asse ormonale sessuale e la composizione corporea.

La composizione corporea di un individuo dipende “da come l’ipotalamo” regola il metabolismo in funzione dei segnali esterni che riceve dall’ambiente (disponibilità di cibo, distribuzione dei pasti, composizione dei pasti, temperatura ambientale, numero di ore di luce, qualità del sonno, etc).

Se i segnali ambientali ricevuti dall’ipotalamo sono corretti, la composizione corporea dell’individuo si avvicinerà a quella ideale; Viceversa, se i segnali ambientali sono errati, l’ipotalamo orienterà il corpo verso l’accumulo di grasso e liquidi di ritenzione e perdita di massa magra.

La composizione corporea di un uomo ideale deve essere all’incirca del 15 – 18 % di massa grassa (inclusi liquidi di ritenzione), mentre per una donna non deve essere inferiore al 20% di massa grassa.

Il Sapore Dolce a “zero calorie” prende in giro l’Ipotalamo che ce la fa pagare cara ..

Un segnale ipotalamico “molto dannoso” al corpo che può favorire il sovrappeso e l’obesità è il sapore dolce, indipendentemente se si tratta di zucchero, fruttosio o edulcorante a zero calorie.

Il sapore dolce viene percepito dall’ipotalamo come segnale di ingresso di zuccheri e per riflesso stimola il Pancreas a secernere insulina per mantenere nella norma la glicemia.

Ma se assumiamo una bevanda dolcissima “senza zucchero” contenente per esempio aspartame o la tanto pubblicizzata Stevia, al segnale dolce non corrisponde l’arrivo degli zuccheri. L’ipotalamo però ricevendo il segnale “di dolce”, stimola il Pancreas a produrre insulina la quale in assenza di arrivo di zuccheri abbassa ulteriormente la glicemia provocando la cosi detta IPOGLICEMIA REATTIVA. L’ipoglicemia reattiva consiste nell’abbassamento sotto i livelli fisiologici della glicemia e l’organismo risponde con scariche di adrenalina e cortisolo per ripristinare i livelli normali di glucosio.

L’ipoglicemia reattiva rende nervosi, irritabili, affamati di cibi ricchi di carboidrati e sale e porta l’individuo ad abbuffarsi di panini con insaccati, taralli, salatini con l’intendo di far rialzare la pressione e la glicemia. Tutto ciò predispone all’ingrassamento.

Quindi tutte quelle pubblicità di cibi e bevande dolci “senza zucchero” dolcificati con stevia, aspartame , ciclammato monosodico, che promettono di Non farci Ingrassare perché sono a calorie zero, in realtà alterano la funzionalità ipotalamica inducendoci a mangiare di più ed a peggiorare il giro vita.

Per stare in forma è bene evitare i cibi spazzatura di qualsiasi genere, anche quelli a calorie zero, perché ad influire sul l’ipotalamo non sono solo le calorie ed il tipo di molecola che ingeriamo, ma anche i sapori che percepiamo con le nostre pupille gustative…e se Noi prendiamo in giro l’ipotalamo con Zuccheri Falsi, l’ipotalamo ce la fa pagare cara innescando in noi una fame morbosa verso i cibi salati.

Fonte Bibliografica

  • Guida Pratica alla DietaGift e all’alimentazione di Segnale, di Lica speciani – Tecniche Nuve editore.
Precedente La Spirulina: Il Cibo degli Aztechi” Successivo Zucchero Mio .. Perché Sei Così Devastante?

Lascia un commento