Arsenico e Diabete 2

Arsenico Può causare il Diabete 2

Siete interessati a dei prodotti che aiutano a smaltire i metalli pesanti dall’organismo? Allora fate richiesta dei Detossificanti, scrivendomi su —> CONTATTI.

L’arsenico è un metallo pesante diffuso nell’ambiente, a causa delle attività industriali, scarichi dei motori per autotrazioni, vari pesticidi (quelli usati nel passato), ed è usato nelle vernici e nel legno trattato con un prodotto chiamato Tanalith “ a base di Arsenato di rame cromato”.

L’arsenico può essere presente in piccole tracce anche nel fumo di sigaretta, un motivo in più per stare alla larga dal tabacco.

In alcune acque minerali può esserci l’arsenico; però state tranquilli! I livelli di arsenico sono sotto i limiti imposti per legge.

Anche i pesci di grossa taglia, come il pesce spada ed il tonno, possono contenere tracce di arsenico.

L’esposizione cronica all’arsenico, può favorire la comparsa del diabete mellito di tipo-2; Non solo stress, cattiva alimentazione e sedentarietà, sono causa di diabete, ma possono favorirla anche certi inquinanti ambientali, come l’arsenico.

Animali di laboratorio trattati con arsenico, sviluppano diabete mellito di tipo-2.

Lavoratori esposti ad inquinanti contenenti arsenico, statisticamente sono predisposti a sviluppare diabete mellito di tipo-2.

L’arsenico quindi pare favorire il diabete di tipo alimentare.

Perché l’arsenico provoca il Diabete?

L’arsenico è un metallo che si lega all’acido alfa-lipoico dell’enzima piruvato deidrogenasi. La piruvato deidrogenasi è un enzima del ciclo di Krebs presente nella membrana mitocondriale interna.

Inibendo questo enzima, il metabolismo del glucosio si altera.

Il 50 % dei carboidrati assunti con la dieta, vengono processati a livello della piruvato deidrogenasi mitocondriale; L’Inibizione della piruvato deidrogenasi, impedisce la normale glicolisi , e quindi può essere causa di iperglicemia.

Cosa bisogna fare, per eliminare l’arsenico dall’organismo?

L’arsenico viene neutralizzato efficacemente dal glutatione e dalla tireoperossidasi;

Per formare il glutatione, l’organismo necessita di un buon funzionamento del ciclo dell’omocisteina; è infatti attraverso questo ciclo, che le cellule producono glutatione in abbondanza.

Inoltre per rigenerare il glutatione e la tireodossina, è necessario il selenio; il selenio aiuta a cacciare via molti metalli pesanti come il mercurio, il piombo e l’arsenico.

Inoltre per ripristinare la funzionalità della piruvato deidrogenasi, utile è l’acido alfa lipoico.

Per maggiori informazioni sui prodotti che aiutano a detossificare, fate richiesta dei prodotti contro l’arsenico, scrivendomi su —> CONTATTI.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.