Belli e Sani Con l’Olio di Oliva

Belli e Sani Con l’Olio di Oliva

Sei interessata/o a prodotti naturali che aiutano a migliorare la glicemia e i grassi? Se si, chiedi info, scrivendo un messaggio su —> CONTATTI

L’Olio Extra Vergine di Oliva è un alimento sano.

L’acido grasso predominante è l’acido Oleico, che rappresenta quasi il 70% degli acidi grassi totali.

L’acido Oleico ed altri acidi grassi contenuti nell’olio di oliva, aiutano a migliorare la salute del consumatore.

L’acido Oleico infatti è un attivatore del recettore antinfiammatorio ppar-gamma.

Una dieta ricca di sostanze che stimolano le ppar-gamma, aiutano a:

  1. migliorare l’aspetto della pelle e degli annessi cutanei
  2. Migliorare la glicemia e previene il diabete mellito di tipo 2
  3. prevenire la lipodistrofia
  4. ridurre l’infiammazione (produzione di citochina antinfiammatoria IL-10)
  5. favorire la formazione di nuovi adipociti più piccoli e sani, che si sostituiscono a quelli malati ed infiammati
  6. a dimagrire
  7. Abbassare i trigliceridi nel sangue
  8. Prevenire e/o migliorare la steatosi epatica (fegato grasso).
  9. Favoriscono la differenziazione cellulare.

L’Olio di Oliva usato a crudo su verdure e bruschette, è una potente arma del benessere!

Attivando le ppar-gamma, aiutate a formare nuove e piccole cellule adipose, che sostituendosi a quelle vecchie, abbassano l’infiammazione, migliorando la glicemia e la forma fisica.

Attenzione!!!!

La formazione di nuovi adipociti, non deve essere visto come una cosa negativa… ma come una cosa positiva.

Infatti i problemi di diabete, obesità viscerale e trigliceridi, incominciano a manifestarsi, quando le cellule adipose diventano grandi (ipertrofiche) ed infiammate, e non riescono più a formare cellule adipose giovani. Le cellule adipose vecchie e malate, non riescono ad assorbire grassi e glucosio dal sangue, e quindi predispongono ad iperglicemia e trigliceridi alti.

Solo quando si riesce a stimolare il tessuto adiposo nel formare giovani adipociti, che la glicemia migliora e si favorisce la perdita di grasso.

Gli acidi grassi dell’olio di Oliva crudo, stimolando le ppar-gamma, manda in apoptosi le cellule adipose vecchie e promuove la formazione di adipociti giovani nel grasso sottocutaneo, aiutando l’organismo a normalizzare la glicemia ed i trigliceridi.

Se al consumo dell’olio di oliva a crudo, si unisce l’attività fisica aerobica, l’effetto ipoglicemizzante è maggiore, probabilmente perché, nel sangue si formano i Nitroalcheni.

Cosa sono i Nitroalcheni?

Sono acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi nitrati dall’ossido nitrico. I Nitroalcheni sono potenti attivatori delle PPAR-gamma, contribuendo a migliorare il metabolismo ed a ridurre aterosclerosi, obesità e diabete.

I Nitroalcheni che si formano dall’acido Oleico dell’Olio di oliva, sono:

  1. L’acido 9-Nitrooleico
  2. L’acido 10-Nitrooleico

Perché i Nitroalcheni potrebbero essere favoriti dall’attività fisica aerobica?

L’attività fisica aerobica, favorisce la produzione di ossido Nitrico; L’ossido Nitrico combinandosi con i doppi legami dell’acido oleico circolante nel sangue, forma gli acidi 9-nitrooleico e 10-nitrooleico.

Assumere nella dieta Olio extra vergine di oliva a crudo su verdure e bruschette, e fare attività aerobica, probabilmente, contribuisce a formare nitroalcheni.

I Nitroalcheni attivano in modo potente le ppar-gamma, migliorando la salute ed il benessere.

Le PPAR-gamma attivate dagli acidi grassi dell’olio di oliva, favoriscono anche il dimagrimento; infatti le ppar-gamma inducono la formazione dell’adiponectina, che è un ormone brucia grasso.

Per attivare le ppar-gamma, è importante ricordare un altro ingrediente fondamentale: la vitamina A; l’olio extravergine di oliva è ricco anche di precursori della vitamina A, quindi è un alimento super!

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.