Buona Forma Fisica: Tutto Parte dall’Integrità Intestinale

Buona Forma Fisica: Tutto Parte dall’Integrità dell’Intestino

Siete interessati ai prodotti per migliorare la forma fisica? Allora chiedi le schede tecniche dei prodotti coadiuvanti del dimagrimento e dei Probiotici scrivendomi su —> CONTATTI.

L’Intestino ospita Miliardi e miliardi di microorganismi che nel loro insieme prendono il nome di flora batterica.

Se avete una flora batterica sana, l’integrità della mucosa intestinale sarà a tenuta stagna e le endotossine batteriche (LPS e LTA) rimarranno confinati nel lume intestinale senza causare danni.

Se per colpa della cattiva alimentazione o di una gastroenterite, la flora batterica si altera, anche la mucosa intestinale subisce dei danni, permettendo il passaggio delle endotossine batteriche dall’intestino al sangue, generando endotossiemia, infiammazione, sovraccarico epatico, alterazione dei parametri ematici del sangue, incremento dei grassi e colesterolo e resistenza insulinica.

Più o meno tutti hanno la mucosa intestinale permeabile alle endotossine batteriche, perché la dieta e stile di vita occidentale è aggressiva nei confronti della flora batterica intestinale.

Pensate ai comuni alimenti che acquistate nei supermercati: Sono speso carichi di conservanti, tipo sorbati, anidride solforosa, aceto, alcol, nitriti, nitrati, benzoato di sodio, coloranti azoici, aromi artificiali, edulcoranti di sintesi, etc. Tutti questi additivi alimentari una volta che scendono giù nell’intestino, sterminano i microorganismi buoni alterando la microflora batterica. I batteri cattivi poi alterano la mucosa intestinale, permettendo il passaggio nel sangue delle endotossine batteriche LPS e LTA che scatenano una infiammazione di grado lieve che nel lungo periodo favorisce la comparsa di diverse patologie, inclusi la cattiva forma fisica ed il sovrappeso.

Per stare bene quindi bisogna prendersi cura dell’intestino, prestando attenzione a ciò che si ingerisce.

Non è la carne, il pesce o la frutta a fare male! A far male sono i cibi industriali o cotti e preparati con metodi poco raccomandati (arrosti, fritture, affumicature, zuccheraggio, salatura, etc).

Se il consumatore si orienta verso il consumo di cibi naturali e meno elaborati industrialmente, avrà una flora batterica intestinale sana e quindi la mucosa intestinale non permetterà il passaggio delle endotossine batteriche nel sangue. Un sangue privo di endotossine è un sangue pulito e privo di infiammazione; un organismo poco infiammato gode di un buon metabolismo e forma fisica.

Domanda n. 1

Cosa sono le Endotossine LPS e LTA?

I Batteri che vivono nell’intestino, sia buoni che cattivi sono rivestiti da una parete cellulare; Alcune pareti cellulari sono fatte di Lipopolisaccaride “LPS”, mentre altre sono fatte da acido Lipoteicoico “LTA”. Queste sostanze se entrano in contatto con i globuli bianchi del sangue, scatenano l’infiammazione, e a certe dosi anche i brividi di freddo e la febbre; per tale ragione gli LPS e LTA presenti sulle pareti cellulari dei batteri vengono chiamate endotossine.

Fin quanto gli LPS e LTA rimangono dentro l’intestino, non ci sono problemi, ma se attraversano la mucosa intestinale e finiscono nella circolazione sanguigna, creano infiammazione di basso grado che nel lungo periodo possono favorire il Diabete, il sovrappeso, la ritenzione idrica, le malattie croniche, le dislipidemie, etc.

Ecco perché è importante prendersi cura della propria flora batterica intestinale e dell’integrità della mucosa enterica. Per aiutarvi oltre ad una sana alimentazione naturale, di aiuto ci sono anche integratori alimentari a base di antinfiammatori naturali, enzimi proteolitici, probiotici e prebiotici; (se volete informazioni su PROBIOTICI E ANTINFIAMMATORI NATURALI , potete scrivermi su —> CONTATTI).

Domanda n. 2

Che danno fanno Le Endotossine, una volta entrate nel sangue?

Le endotossine LPS e LTA entrate accidentalmente nel sangue attraverso una mucosa intestinale danneggiata (permeabile), entrano in contatto con i globuli bianchi (macrofagi) ed interagiscono con il loro recettore TLR-4. I macrofagi a questo punto si attivano e secernano citochine infiammatorie che alterano l’intero metabolismo.

L’ingresso degli LPS e LTA nel sangue quindi altera il metabolismo dell’organismo, provocando:

  1. Incremento dei trigliceridi e delle VLDL
  2. Calo dei livelli di colesterolo buono HDL
  3. Riduzione della conversione del colesterolo in acidi biliari per riduzione dell’espressione genica degli enzimi cyp27A1 (via classica della sintesi dei sali biliari) e della cyp7A1 (via alternativa).
  4. Riduzione della secrezione di bile.
  5. Riduzione della sintesi epatica dell’albumina sierica, con conseguente sviluppo della ritenzione idrica
  6. Incremento dei livelli della proteina CRP, con conseguente rallentamento del metabolismo per inibizione dell’interazione della leptina sui recettori ipotalamici.
  7. Tendenza ad accumulare grasso addominale
  8. aterosclerosi e propensione al diabete e malattie cardiovascolari.
  9. Incremento della sintesi del PAF, della sfingosina-1 fosfato e di altri mediatori dell’infiammazione.

Domanda n 3

Se miglioro la composizione della flora batterica intestinale, posso migliorare la forma fisica e immunitaria?

La risposta è si! Come spesso citano i medici della rete DietaGift e di eurosalus, le infiammazioni si sommano tra loro; quindi eliminando alcune delle sorgenti di infiammazione che colpiscono un dato paziente, l’infiammazione totale dell’organismo si abbassa e il metabolismo e la forma fisica migliorano.

Essendo la permeabilità intestinale una delle principali sorgenti di infiammazione per colpa degli LPS, LTA e allergeni alimentari, migliorando la composizione microbica intestinale attraverso una sana alimentazione, si riesce a rendere la mucosa intestinale impermeabile e a ridurre le endotossine batteriche nel sangue. Meno endotossine nel sangue significa meno sovraccarico epatico e minore infiammazione; Una minore infiammazione contribuisce a migliorare i parametri ematici del sangue e la forma fisica.

Per aiutarvi a migliorare l’integrità della mucosa intestinale, integratori alimentari come: curcuma plus, reishi e probios possono essere di grande aiuto; per maggiori informazioni su tali prodotti, scriventemi su —> CONTATTI.

Fonte Bibliografica

  • Thematic Review Series: The Pathogenesis of Atherosclerosis. Effects of Infection and inflammation on lipid and lipoprotein metabolism mechanisms and consequence to the host. Weerapan Khovidhunkit, et. al. – Journal of Lipid Research http://www.jlr.org/content/45/7/1169.full

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.