La Quercetina Forse Previene i Capelli Bianchi

La Quercetina Forse Previene i Capelli Bianchi

Per Info sugli anti-age day e night preventivi dell’Invecchiamento, scrivetemi su –> CONTATTI

Il Capelli bianchi compaiono intorno ai trenta anni di vita, ma in molti casi anche prima o dopo questa età.

La formazione dei capelli bianchi è da attribuire principalmente ad una carenza enzimatica nella sintesi della melanina, il pigmento che colora la pelle ed i capelli.

Le persone albine “pelle rosea – bianca lattiginosa con capelli bianchi” sono persone che nascono con un difetto genetico che gli impedisci di produrre melanina. L’enzima difettato negli albini si chiama tirosinasi ed è lo stesso enzima che diventa carente negli adulti normali che tendono a sviluppare i capelli bianchi.

Esistono vari tipi di melanina chiamati con nomi diversi, ed in base al prevalere di una o dell’altra i capelli e la pelle possono acquisire colori variabili; Per esempio i capelli a seconda del tipo di melanina che prevale possono apparire rossi, biondi, castani o neri.

La produzione della melanina avviene all’interno di cellule specializzate presenti all’interno del follicolo del capello e della pelle che si chiamano melanociti.

I melanociti sotto lo stimolo di determinati segnali biochimici producono melanina e lo accumulano in organuli specializzati noti con il nome di Melanosomi.

I melanosomi colmi di melanina rendono la pelle bronzea ed i capelli scuri.

La mancata produzione di melanina è la causa della comparsa dei capelli bianchi.

L’enzima chiave della sintesi della melanina si chiama tirosinasi (E.C. 1.10.3.1.) e trasforma la L-tirosina e la L-dopamina in melanina.

Una carenza di Tirosinasi intorno ai trenta anni di età, può determinare la comparsa dei capelli bianchi.

La tirosinasi è un enzima che necessita come cofattore il rame; Una carenza di rame quindi può favorire la genesi dei capelli bianchi.

L’espressione genica e l’attivazione enzimatica della tirosinasi è modulata da molti ormoni, tra cui: La melanocortina (MSH), l’ACTH, il cortisolo, il testosterone e gli estrogeni.

Lo stress cronico provocato da malattie, affaticamento psichico e/o fisico può far innalzare i livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo ed inibire l’attività enzimatica della Tirosinasi; questo spiega il motivo del perché certe persone fortemente stressate rischiano di far comparire precocemente i capelli bianchi. I cattivi pensieri, lo stress e lo stile di vita cattivo predispongono l’individuo alla comparsa dei capelli bianchi.

Esiste un detto che dice “I troppi pensieri fanno venire i capelli bianchi”, ed è vero, anche se non tutti subiscono lo stesso danno perché ce di mezzo anche la genetica dell’individuo.

Un aiuto per frenare la comparsa dei capelli Bianchi ce lo può dare la Quercetina della frutta e verdura

Lo scienziato Giapponese Dottor Takekoshi S. ha fatto molte ricerche sullo studio della sintesi di melanina nei capelli e nella pelle ed ha scoperto che alcuni bioflavonoidi della frutta e verdura sono in grado di stimolare i melanociti a produrre melanina, favorendo la pigmentazione della pelle e dei capelli.

I bioflavonoidi sono un vasto gruppo di sostanze diffusi nei cibi vegetali; se ne conoscono più di 8000 molecole, ed hanno numerose proprietà farmacologiche: antinfiammatorie, antitumorali, antiossidanti, detossificanti, cardio – protettivi, depuranti, vaso – protettivi, radio – protettivi, etc.

Alcuni bioflavonoidi sembrano essere in grado di stimolare i melanociti della pelle e dei capelli a produrre melanina. Questi dati sono stati dimostrati su linee cellulari e su cavie di laboratorio, ma non sull’uomo, però i buoni risultati ottenuti possono gettare le basi per creare in futuro integratori alimentari e/o cosmetici in grado di prevenire la comparsa dei capelli bianchi.

Il Bioflavonoide che più di tutti sembra essere in grado di stimolare i melanociti a produrre melanina è la Quercetina.

La quercetina si trova in abbondanza nella buccia della mele e nella frutta e verdura in generale. Una dieta ricca di frutta e verdura quindi potrebbe potenzialmente rallentare la formazione dei capelli bianchi.

Il dottore Giapponese Takekoshi S. ha dimostrato che la quercetina è in grado di incrementare l’attività enzimatica dell’enzima tirosinasi permettendo una maggiore sintesi di melanina nel pelo di topo.

Lo stesso ricercatore ha fatto altre ricerche sullo stesso argomento ed ha scoperto che su linee cellulari di melanoma umano i bioflavonoidi quercetina, Kaempferol, crisina, luteolina e apigenin erano in grado di attivare l’attività enzimatica della Tirosinasi incrementando la sintesi di melanina.

Per Info sugli anti-age day e night preventivi dell’Invecchiamento, scrivetemi su –> CONTATTI

In conclusioni diciamo che …

Per tentare di mettere un freno all’imbiancamento dei capelli, bisogna evitare lo stress, le carenze vitaminiche e minerarie e cercare di seguire uno stile di vita corretto ed una dieta ricchissima in frutta, verdura e ortaggi in grado di apportare vitamina C e bioflavonoidi in grado di favorire l’attivazione della Tirosinasi e quindi mantenere una buona produzione dei pigmenti dei capelli.

Per Info sugli anti-age day e night preventivi dell’Invecchiamento, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.