Cibi Stagionati e Mal di Testa

Per chi Vuole seguirmi, può iscriversi al gruppo Facebook Alimentazione & Salute

Emicrania

Cibi Stagionati e Mal di Testa

Certi cibi stagionati o mal conservati possono fare brutti scherzi alla salute di certe persone

Molti individui accusano mal di testa, rossore al volto, calo della pressione , palpitazione e sudorazione a freddo dopo aver mangiato alcuni cibi fermentati o mal conservati, quali:

  • I formaggi stagionati
  • i Salumi stagionati
  • Il vino rosso e la birra
  • il cioccolato
  • I pesci a sangue rosso mal conservati come gli sgombri, le alici, il cefalo, il tonno, il pesce spada, etc.
  • I Crauti

Perché succede questo?

Perché questi alimenti possono contenere elevate quantità di Amine Biogene che sono farmacologicamente attive.

Le ammine biogene derivano dalla decarbossilazione microbica di alcuni aminoacidi normalmente contenuti negli alimenti.

Le più importanti ammine biogene che possiamo trovare negli alimenti fermentati e/o deteriorati, sono:

  1. La Tiramina che si forma dall’aminoacido tirosina; la tiramina in genere può trovarsi nei formaggi stagionati, nel vino rosso e nei salumi; Le persone che accusano emicrania e palpitazione dopo aver mangiato formaggi stagionati e/o insaccati, dipende dalla tiramina. La Tiramina abbonda nei formaggi stagionati, ma è trascurabile nei formaggi freschi.
  2. L’Istamina è una ammina biogena che si forma dalla degradazione dell’aminoacido istidina; L’istamina si può formare nel pesce a sangue rosso mal conservato, come i cefali, le alici, le sarde, il tonno, il pesce spada etc. Praticamente sulla superficie dei pesci a sangue rosso abbonda l’amminoacido Istidina; Se il pesce pescato, viene mal conservato o diventa vecchio, i batteri degradano l’istidina della pelle del pesce, liberando istamina; Chi assume pesce ricco di istamina subisce reazioni pseudoallergiche come emicrania, rinite allergica, rossore al viso, palpitazione, abbassamento di pressione, reazioni asmatiche, etc. l’intossicazione da istamina viene anche chiamata “Intossicazione da Sgombro – tossina”
  3. La Feniletilamina è una ammina biogena che può formarsi in notevoli quantità nel cioccolato fondente, nel vino, nella birra e nei formaggi stagionati; La feniletilamina deriva dalla decarbossilazione dell’aminoacido fenilalanina ed è un eccitante e può favorire il mal di testa.

La maggior parte delle persone riesce a tollerare la presenza di ammine biogene grazie alla presenza di enzimi intestinali che distruggono le ammine ; questi enzimi intestinali si chiamano MAO e DAO e impediscono che le ammine biogene assunte con gli alimenti entrino nel circolo sanguigno.

Ci sono però individui che presentano pochi enzimi MAO e DAO e sono più vulnerabili all’azione tossica delle ammine biogene contenute negli alimenti stagionati o deteriorati.

I gruppi di individui che Non tollerano le ammine Biogene, sono tre:

  1. Individui con carenza genetica di MAO e DAO
  2. Individui che assumono abitualmente alcolici; L’alcool è un inibitore delle MAO e DAO e permette l’ingresso nel sangue delle ammine biogene
  3. Individui che assumono Psicofarmaci MAO-Inibitori.

Questi 3 gruppi di individui devono limitare il consumo di cibi fermentati ed evitare il cioccolato e il pesce a sangue rosso deteriorato o mal conservato.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.