Sudan 1 e cancro a tavola

Pensandoci bene, gli scandali delle banche e le crisi finanziarie sono ben poca roba, rispetto ai crimini attuati da alcune aziende alimentari sulla popolazione.

coloranti-nociviTra il 2003 ed il 2008, scoppiò lo scandalo del peperoncino in polvere proveniente dai paesi asiatici, colorato con un colorante sintetico vietato in Europa chiamato Sudan-1.

Il peperoncino in polvere proveniente dai paesi asiatici veniva acquistato da numerose aziende alimentari europee ed italiane a buon mercato, per utilizzarle come ingrediente in molto prodotti alimentari: salse, ketchup, soppressate piccanti, salsicce piccanti, curry, prodotti di panificio, etc.

Gli alimenti contaminati anche di note marche Italiane, furono bloccati dalle autorità sanitarie dell’epoca e ritirati dal commercio.

Tuttavia il pericolo ce sempre e bisogna sperare che le autorità sanitarie controllano a campione i prodotti alimentari per escludere la presenza di questa terribile sostanza.

In quel periodo, i cibi contenenti “il peperoncino di origine asiatica”, risultavano potenzialmente cancerogeni, perché erano colorati di rosso con il colorante Sudan-1.

Sudan-1 è un colorante rosso ammesso in Europa solo per colorare solventi, plastiche, vernici; è liposolubile e non può essere aggiunto agli alimenti.

Sudan-1 è molto cancerogeno e genotossico: Il consumo di cibi contaminati con sudan-1 possono favorire lo sviluppo del cancro.

Sudan-1 è da considerarsi un distruttore endocrino ed esaurisce le riserve di vitamina A, perché legandosi ai recettori arilici AHR delle cellule, induce l’espressione genica dell’enzima Cyp1A1, che distrugge ormoni e Vitamina A.

Inoltre Cyp1A1, trasforma il Sudan-1 in sostanze pericolosamente reattive con il DNA, favorendo il cancro.

Nel Video, viene descritto come l’induzione del cyp1a1 esaurisce le riserve di vitamina A 

Un altro colorante pericoloso ed ammesso negli alimenti e bevande dall’Unione Europea è il colorante Giallo Arancio S, indicato in etichetta con la sigla E110;

Ebbene, questo colorante legale, presente in aranciate, salse gialle, budini di color giallo, gelati, decorazioni per torte, etc, può contenere tracce di Sudan 1, Infatti il colorante Giallo arancio s si ottiene per trasformazione chimica del Sudan 1;

Inoltre, anche il colorante Giallo Arancio S è come il Sudan 1, un attivatore del recettore arilico ed induttore di Cyp1A1.

Giallo Arancio S e Sudan 1 sono entrambi coloranti azoici; Altri coloranti azoici ammessi in Italia, sono: la tartrazina (E102), l’azorubina (E122) , eritrosina (E127), etc; Anche queste sostanze, pur essendo considerate sicure, è bene starne alla larga, perché forse potrebbero attivare il recettore arilico AHR; Inoltre questi coloranti possono causare pseudoallergie come l’asma, la riinite allergica, rasch cutanei, etc. Sembra inoltre che i coloranti azoici possono provocare Iperattività nei bambini.

Bibliografia

  1. Sudan III dye strongly induces CYP1A1 mRNA expression in HepG2 cells

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=22287322

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.