Effetti collaterali da Vitamina C

Vuoi maggiori info sui formulati di Zinco, selenio e Vitamina C? Allora che aspetti! Scrivimi su CONTATTI

Dosi Massicce di Vitamina C, sono pericolose per i Fabici (carenti di G6PD); inoltre l'integrazione con massicce dsi di vitamina C, può favorire la decomposizione dell'acido deidroascorbico (forma ossidata della vitamina C), in Acido Ossalico, acido Tartarico e acido L-Threonato; l'acido Ossalico precipita nelle vie renali, sotto forma di cristalli di ossalato di calcio, formando calcoli renali.
Dosi Massicce di Vitamina C, sono pericolose per i Fabici (carenti di G6PD); inoltre l’integrazione con massicce dsi di vitamina C, può favorire la decomposizione dell’acido deidroascorbico (forma ossidata della vitamina C), in Acido Ossalico, acido Tartarico e acido L-Threonato; l’acido Ossalico precipita nelle vie renali, sotto forma di cristalli di ossalato di calcio, formando calcoli renali.

La maggior parte delle persone, è carente di vitamina C, perché non mangia abbastanza frutta e verdura cruda. Le verdure cotte ed i cibi industriali, sono quasi completamente privi di vitamina C.

Un modo alternativo “o complementare”, di assumere vitamina C, sono gli Integratori alimentari.

Ma con gli integratori di vitamina C, bisogna fare molta attenzione.

Per integrarla, bisogna rispettare le dosi “indicate nella scheda tecnica dei prodotti”.

Alcuni fanatici dell’acido ascorbico, però, abusano con le dosi.

Ce gente che integra con 4 – 12 grammi di vitamina C, come se fosse zucchero!

Questa gente sbaglia, ad usare queste dosi massicce, perché rischia di compromettere la salute.

Solo il Medico “può valutare e prescrivere” ad un paziente, dosi superiori ad 1 – 2 grammi al giorno. Chi invece decide di integrarla per il proprio benessere, deve “acquistare prodotti di farmacia” rispettando la posologia scritta sull’etichetta.

Chi assume elevate dosi di vitamina C, lo può fare solo sotto sorveglianza medica, perché si possono avere effetti collaterali anche gravi.

Tra gli effetti collaterali da eccesso vitamina C, abbiamo:

  1. Crisi emolitiche che si manifestano in soggetti che hanno il favismo (carenza di enzima G6PD).
  2. Formazione di Calcoli Renali di ossalato di calcio
  3. stress ossidativo.

Favismo e Vitamina C

Ci sono persone, che quando si avvicinano alle fave, i globuli rossi, scoppiano. Ciò succede, perché gli allergeni delle fave sono ossidanti e i globuli rossi di chi ha il favismo, sono carenti dell’enzima G6PD, che difende i globuli rossi dallo stress ossidativo. Quanto i globuli rossi carenti di G6PD entrano in contatto con le sostanze ossidanti delle fave, scoppiano! E si ha crisi emolitica.

Poiché anche la vitamina C “assunta ad alte dosi”, diventa “ossidante”, i globuli rossi dei Fabici rischiano di scoppiare, provocando una crisi emolitica.

In genere, le dosi di vitamina C, utilizzate negli integratori alimentari “non creano nessun problema”, se utilizzati seguendo le istruzioni e le dosi raccomandate.

Vitamina C e Calcoli Renali di Ossalato

Troppa vitamina C, rischia di formare cristalli di ossalato di calcio all’interno dei reni. La vitamina C in eccesso, può trasformarsi nella sua forma ossidata “acido deidroascorbico”, per poi decomporsi per idrolisi in Acido Ossalico, Acido L-Treonico e Acido Tartarico.

L’acido Ossalico è una sostanza poco solubile che può precipitare nelle vie renali sotto forma di sali di ossalato di calcio; ciò può provocare le coliche renali, che sono terribilmente dolorose.

Decomposizione della Vitamina C: la vitamina C viene ossidata ad acido deidroascorbico; Questo può essere riconvertito a vitamina C, oppure decomporsi per idrolisi in Acido Ossalico e Acido L-Threonato; Quest’ultimo, poi per ossidazione, forma l’acido Tartarico. L’acido Ossalico cristallizzandosi con il calcio, forma i calcoli renali di ossalato di calcio.

In conclusione …

La vitamina C è essenziale per la vita, e l’assunzione con la frutta e verdura ed integratori alimentari, è importante per la prevenzione di tantissime patologie.

Però bisogna prestare attenzione a Non esagerare!

Ce gente che “per moda”, usa mega dosi di vitamina C, non rispettando le indicazioni delle etichette. Queste persone rischiano sgradevoli effetti collaterali; Chi decide di utilizzare alte dosi di vitamina C, lo potrebbe fare solo sotto prescrizione e supervisione Medica.

Fonte Bibliografica

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0308814617306556

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Precedente Quando il Cibo Surriscalda il Sistema Immunitario Successivo Tieni Pulito il Mare Extracellulare

Lascia un commento