Effetto Warburg Nelle cellule Infiammate e Neoplastiche

Effetto Warburg Nelle cellule Infiammate e Neoplastiche

Per chi Vuole Seguirmi, può registrarsi al gruppo facebook Alimentazione e Salute

Risultati immagini per trap-1

Quando alcune cellule vengono aggredite dagli stressor ambientali, le cellule sofferenti, liberano in circolo diverse citochine, tra cui il TNF-alfa ed altri TNF;

Il TNF-alfa, prodotto nel nucleo della cellula sofferente, fa tante cose, tra cui quella di legarsi al suo recettore mitocondriale TRAP-1.

TRAP-1 attivato, va a inibire la Succinil-CoA deidrogenasi (complesso 2 della catena respiratoria mitocondriale); Bloccandosi questo enzima, il ciclo di Krebs rallenta ed aumentanano le concentrazioni di acido citrico, ac fumarico, acido ossalico, acido malico, ac alfa-chetoglutamico ed infine l’acido succinico;

L’acido succinico, aumentando di quantità, esce dal mitocondrio e va a bloccare il sensore cellulare dell’ossigeno (il PDH o diossigenasi, detta anche prolil-idrossilasi), e quindi viene disattivato l’oncsoppressore PVHL, consentendo a HIF-1 di esprimersi e attivare l’effetto Warburg;

Infatti quando viene espresso HIF-1, quest’ultimo attiva circa una sessantina di proteine atte a favorire il metabolismo tipico delle cellule tumorali detto “effetto Warburg”.

Infatti quando viene espresso HIF-1, la cellula esprime la lattato deidrogenasi, la piruvato deidrogenasi chinasi (inibitore della piruvato deidrogenasi), i recettori GLUT3, il fattore angiogenico VEGVF, le proteine PGP (queste ultime rendono le cellule tumorali resistenti ai farmaci…perchè fungono da pompe di espulsione di sostanze tossiche dalle cellule).

Inoltre, inibendosi la fosforilazione ossidativa del mitocondrio, viene bloccata l’apoptosi per via intrinseca, inquanto il Citocromo-C non esce dal mitocondrio, e non si può formare il complesso dell’ apoptosoma, che è un eptamero costituito da 7 APAF + 7 citocromo-C + 7 caspasi.

Notare che anche la Piruvato deidrogenasi chinasi espressa da HIF-1 bloccherà il ciclo di Krebs, per inibizione della Piruvato deidrogenasi che rappresenta la porta di ingresso dell’acetil-CoA dal citoplasma alla matrice mitocondriale.

Riassumendo, diciamo che se vi è infiammazione, NF-KB si accende ed esprime TNF-alfa attivando il seguente percorso che porta all’effetto WARBURG con inibizione della respirazione mitocondriale e inibizione dell’apoptosi:

NF-KB/TNF-alfa/TRAF-1/SuccinilCoA-deidrogenasi/Succinato/PDH/HIF-1/piruvato deidrogenasi-chinasi/Piruvato deidrogenasi/effetto Warburg.

Quindi contrastare l’infiammazione e ridurre certe citochine come il TNF-alfa, forse può contribuire a ridurre la proliferazione tumorale ed avviarla all’apoptosi.

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

esperto in Alimentazione

Fonte Bibliografica http://www.spandidos-publications.com/ijo/45/3/969

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Una risposta a “Effetto Warburg Nelle cellule Infiammate e Neoplastiche”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.