Fonti esogene di metanolo

Fonti esogene di metanolo

Fonti esogene di metanolo

Per Info sui prodotti che aiutano a depurare, scrivetemi su –> CONTATTI

Il Metanolo “chiamato anche spirito di legno”, è una sostanza molto tossica e pericolosa per l’essere umano. Il metanolo non va confuso con l’etanolo chiamato anche alcol etilico; sono due sostanze diverse.

Il Metanolo è altamente nocivo per l’essere umano, mentre l’etanolo entro ceti limiti è tollerabile.

Il metanolo è velenosissimo per noi umani, ma quasi innocuo agli animali: Il suo consumo può provocare disturbi nervosi, cecità, coma e morte.

La sua pericolosità, dipende dal fatto che gli enzimi epatici lo trasformano in formaldeide ed acido formico. Il Metanolo circolante nel sangue, non è pericoloso, ma lo diventa quando viene trasformato in formaldeide ed acido formico; appena si formano queste sostanze, i neuroni subiscono dei danni; La retina dell’occhio rischia di bruciare sotto gli effetti della formaldeide, provocando la cecità.

La formaldeide inoltre sollecita il sistema immunitario, innescando infiammazione e favorendo alcune forme di tumore. L’acido formico è un altra sostanza tossica che si forma dal metanolo, e inibisce la respirazione cellulare a livello mitocondriale; L’acido formico inibisce l’enzima citocromo-C, provocando ipossia cellulare, acidosi e metabolismo glicolitico.

Per Info sui prodotti che aiutano a depurare, scrivetemi su –> CONTATTI

Quindi è importante ridurre l’esposizione al metanolo; Le fonti di metanolo esogene sono tante; tra queste cito:

  1. Il Fumo di sigaretta: La combustione lenta del tabacco, sprigiona piccole quantità di metanolo e formaldeide, che vengono inalate dal fumatore, contribuendo ad aumentare il tasso di metanolo nella circolazione sanguigna.
  2. Gli alimenti e le bevande edulcorate con l’Aspartame.
  3. Gli alimenti Affumicati: Il fumo prodotto per affumicare gli alimenti, contiene piccole quantità di metanolo e formaldeide, che si formano durante la combustione lenta (pirrolisi) del legno.
  4. Il Vino, la Birra ed i prodotti alcolici fermentati; Contengono una quantità di metanolo sprigionato durante la macerazione delle vinacce e del malo a causa degli enzimi Pecrin-metil-esterasi.
  5. I distillati ed i super-alcolici possono contenere metanolo
  6. I succhi di frutta industriali: La frutta e la verdura contengono una fibra contenente pectina. La pectina contiene esteri di metanolo. Per aumentare la resa in estrazione del succo, l’industria alimentare utilizza gli enzimi pectinasi, i quali decompongono la pectina della frutta; Nel fare questo, aumenta la presenza di metanolo libero. I succhi di frutta a maggior contenuto di metanolo sono gli agrumi.
  7. Gli incendi boschivi e le eruzioni vulcaniche.

Anche le piante producono nell’aria metanolo. Durante la notte, le piante producono metanolo gassoso, trattenendola all’interno delle foglie. Appena sorge il sole “al mattino”, gli stomi delle foglie si aprono, e rilasciano nell’aria il metanolo. Quindi l’aria delle prime ore del mattino all’interno di un bosco, contiene ossigeno, essenze oleose benefiche ed anche il dannoso metanolo, che poi man mano sparisce.

Il metanolo inalato anche all’interno di un bosco nel primissimo mattino, contribuisce ad aumentare il tasso ematico del metanolo.

Per Info sui prodotti che aiutano a depurare, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica (Fonti esogene di metanolo)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.