Frutta biologica: Perché è meglio?

Frutta biologica: Perché è meglio?

Frutta biologica perché è meglio?

Per Info sui prodotti pr la depurazione epatica, scrivetemi su –> CONTATTI

SCHEDE TECNICHE –> TERRICCI E CONCIMI PER AGRICOLTURA BIOLOGICA (CASA/GIARDINO)

Perché la frutta e la verdura coltivata in modo naturale è qualitativamente superiore?

I motivi possiamo elencarli nei seguenti punti:

  • Non contengono pesticidi
  • Hanno un maggior contenuto in vitamine e sali minerali
  • Possiedono più antiossidanti e sostanze antinfiammatorie, alcuni considerati potenziali antitumorali
  • Sono più profumati per un maggior contenuto in terpeni ed oli essenziali
  • Tendono ad essere più ricchi di potassio, magnesio, calcio, ed altri oligoelementi
  • tendono ad essere più poveri di sodio, un minerale che se in eccesso nella dieta, predispone ad ipertensione.
  • Gli zuccheri tendono ad essere meglio gestiti dal consumatore con problemi di glicemia, grazie alla maggior presenza di polifenoli che ne rallentano l’assorbimento.
  • Hanno un basso contenuto di metalli pesanti
  • La frutta delle coltivazioni biologiche, tende a conservarsi meglio.

Perché la frutta Biologica possiede questi vantaggi?

Motivo 1: Anche le Piante hanno un loro Microbioma, e si forma tra il terreno e la radice. I terreni ricchi di sostanza organica sono ricchi di microorganismi; tra la radice della pianta ed il terreno, in presenza di sostanza organica (humus), si forma una specifica flora batterica, che aiuta la pianta stessa a nutrirsi, a crescere, a fiorire, a produrre prodotti con maggiore quantità di vitamine e antiossidanti, ed a resistere meglio alle infezioni, parassiti, e stress ambientali (siccità, freddo, grandine, piogge intense).

La frutta prodotta con agricoltura classica, spesso affonda le radici in terreni poveri di sostanza organica e quindi poveri di batteri. L’uso dei pesticidi e dei concimi chimici, non fa altro di impoverire ulteriormente il terreno di microorganismi. Le piante coltivate in terreni poveri di sostanza organica e microorganismi, diventano deboli e fragili, come le persone e gli animali che abusano di antibiotici e alimenti ricchi di alcol e conservanti.

Per chi ha l’orto in giardino, può rendere vitale il terreno, utilizzando Terricci e concimi naturali, consentiti in agricoltura biologica, come i prodotti COMPO – BIO –> Vedi Schede Tecniche.

Motivo 2: Le piante costrette a difendersi, producono più vitamine e sostanze di difesa; le sostanze di difesa mirano ad impedire ai parassiti di succhiare gli zuccheri contenuti nella loro linfa. Queste stesse sostanze, assunte dal consumatore, contribuiscono a prevenire le malattie cardiovascolari e tumorali.

Ma vediamo di capire meglio il punto 2.

Tutti i parassiti per crescere hanno bisogno di zuccheri; lo zucchero stimola la crescita e proliferazione dei principali parassiti vegetali.

Le piante sappiamo che producono zuccheri trasportati dalla linfa che scorre nei loro tessuti; La linfa è ricca di zuccheri, ed i parassiti cercano di nutrirsi dello zucchero della linfa. La pianta attaccata dai parassiti, per bloccare i parassiti, produce polifenoli, tannini, catechine, terpeni, salicilati, Jasmonati, e tantissime altre sostanze, che bloccano gli enzimi del parassita di succhiare la linfa zuccherina. I parassiti bloccati dai polifenoli delle piante, non riescono più a proliferare, e muoiono.

Ciò spiega il perché la frutta coltivata in modo naturale è più ricca di polifenoli, ed al palato risulta più tannica, asprigna ed amara.

Queste sostanze naturali prodotte dalle piante in risposta agli attacchi parassitari e agli stress ambientali, sono anche benefici alla salute del consumatore.

Per esempio, sappiamo che anche i tumori sono avidi di zuccheri (glucosio), e che la glicolisi nelle cellule tumorali è molto spinta. Quindi le cellule tumorali sono paragonabili ai parassiti delle piante, e molti antiossidanti vegetali, come i polifenoli, gli Jasmonati, etc. riducono la capacità della cellula tumorale di assorbire il glucosio; questo spiega il perché molte sostanze vegetali, sono considerati preventive dei tumori.

Quindi un maggior consumo di frutta, verdura, cereali integrali e legumi, aiuta ad apportare sostanze fitochimiche protettive per il consumatore; I prodotti di coltivazione biologica, però ne contengono molte di più; ecco perché occorre orientarsi verso l’acquisto di prodotti BIO.

Motivo – 3: Le piante traumatizzate, con cicatrici da ferita, sono ricche di Jasmonato di metile, acido traumatico e traumatina, che possono contribuire a prevenire i tumori. Quindi la frutta e le verdure con le cicatrici sono le migliori dal punto di vista nutraceutico, a patto però che non ci siano muffe.

Fonte Bibliografica (Frutta biologica: Perché è meglio?)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.