I Gamberetti Mi fanno Sentire Debole

Perché i Gamberetti e Fave Crude, Mi fanno Sentire Debole

Sei Interessato a ricevere la scheda tecnica di ottimi prodotti a base di vitamine e minerali? Se, Si!, Scrivimi facendo richiesta di vitamine e minerali su —> CONTATTI.

Ho notato che quando mangio certi cibi, avverto un lieve senso di debolezza; invece di sentirmi carico di energia, pur avendo lo stomaco pieno, mi sento debole con la voglia di mangiare qualcosa per recuperare un po di forza.

I cibi che mi provocano ciò, sono: i gamberetti, le triglie, le fave crude e alle volte anche i frutti di mare (cozze).

Se i gamberetti, le triglie e le cozze sono ben cotte, quel senso di debolezza postprandiale non si manifesta, ma se cotte leggermente, come solito fa mia madre, avverto dopo mangiato un senso di debolezza fisica.

La stessa cosa mi accade quando mangio le Fave Crude; Nel periodo delle fave, io sono un mangione di fave crude; quando esagero, avverto dopo un po’ quel senso di debolezza “molto simile” a quello provato con un bel piatto di cozze o triglie non eccessivamente cotte.

Questa sensazione di debolezza post-prandiale avvertita quando mangio ampie porzioni di gamberetti, i Granchi, Triglie e Fave, l’ho notato sin da piccolo, e da Tecnologo Alimentare mi sono chiesto cosa avessero in comune questi alimenti per provocare questi sintomi.

Finalmente oggi sono riuscito a capire qual è la causa che collegava questi alimenti alla mia debolezza post-prandiale, la causa è “la carenza di Vitamina B1”, provocata da sostanze anti – vitaminiche presenti nelle carni di alcuni pesci e nelle fave.

Possibile che appena ingerisco qualcosa che mi sottrae la vitamina B1, mi provoca subito sintomi da carenza?

La risposta è si! Perché la B1 è una vitamina che non si accumula come riserva nell’organismo e bisogna assumerla quotidianamente con gli alimenti.

Nelle Carni delle Triglie, Cozze, Gamberetti e Granchi, sono presenti alte concentrazioni di Tiaminasi (EC 2.5.1.2). La Tiaminasi è un enzima che distrugge la vitamina B1; L’assunzione di cibo ricco di Tiaminasi impoverisce l’organismo di vitamina B1, provocando torpore mentale, stanchezza mentale, debolezza muscolare e leggera salivazione. Alcuni di questi sintomi in forma lieve li avvertivo io;

La tiaminasi fortunatamente è termolabile, ossia si distrugge completamente quando le triglie ed i gamberi e cozze vengono ben cotte; Poiché Mia madre ha l’abitudine di riscaldare il cibo il minimo indispensabile per preservarne la qualità nutrizionale, probabilmente un po’ di tiaminasi non veniva distrutta dal calore e le grandi porzioni di pesce e gamberetti mi provocava i sintomi di debolezza “in forma lieve e passeggera” da carena di vitamina B1.

Ora veniamo alla questione delle fave!

Anche le Fave crude (Ma non bollite e cotte), mi fanno questo effetto. Io in Primavera sono abituato a mangiare tantissime fave crude; ne arrivo a mangiare quasi 1 Kg al giorno. Nel mangiarle però avverto un leggero senso di debolezza simile a quello che avverto con le cozze e le triglie. Approfondendo l’argomento, scopro che anche le fave contengono sostanze antinutrizionali contro la vitamina B1; In questo caso il responsabile non è la Tiaminasi, bensì delle sostanze fitochimiche inibitori della vitamina B1 contenute nella buccia del seme di fava.

Per eliminare questa sostanza antinutrizionale dalla fava e da altri legumi, basta mettere a mollo i legumi, e la sostanza antinutrizionale va via, rendendo sicuro e nutriente l’alimento.

Quindi in conclusione!

In alcuni tipi di pesce, come gamberetti, granchi, triglie, aringhe, frutti di mare, sono presenti alte concentrazioni di tiaminasi che distruggono la vitamina B1 contenua nell’alimento. La cottura distrugge questa tiaminasi; ma se non sufficiente cotta, può rimanere in parte attiva e distruggere la vitamina B1.

Nelle fave Crude sono presenti sostanze antinutrizionali che bloccano la vitamina B1.

Il consumo di pesce crudo (o poco cotto) e di Fave Crude, può contribuire ad abbassare temporaneamente i livelli di vitamina B1 e provocare un forte senso di debolezza.

Fonte Bibliografica:

Tiaminasi wikipedia https://en.wikipedia.org/wiki/Thiaminase

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.