I benefici dell’acido ferulico

I benefici dell'acido ferulico

I benefici dell’acido ferulico

Per Info sui Probiotici che potrebbero migliorare la Biodisponibilità di acido ferulico, scrivetemi su –> CONTATTI

L’acido ferulico è uno dei tanti acidi fenolici ubiquitari nel regno vegetale. Una quantità elevata di acido ferulico si trova nel mais (2510 mg/100g), nel grano (391 mg/100g) e nei semi di lino (18 mg/100g).

L’acido ferulico, rispetto ad altri polifenoli, viee assorbito con estrema facilità, e rimane nel sangue più a lungo di qualsiasi antiossidante ed anche più a lungo della vitamina C.

Grazie a queste caratteristiche, l’acido ferulico è considerato un antiossidante importante ed è ampiamente utilizzato in cosmetica, alimenti funzionali e integratori.

L’acido Ferulico è stato pubblicizzato come agente antimicrobico, antinfiammatorio ed antitrombotico.

L’acido ferulico è usato anche in cosmetica, come: Schiarenti per la pelle, creme idratanti e creme solari; L’acido Ferulico ha infatti la capacità di proteggere la pelle dalle radiazioni Ultraviolette UV.

L’acido Ferulico riduce anche il danno alle cellule nervose, Inoltre aiuta a riparare le cellule nervose danneggiate.

Usato come integratore alimentare per sportivi, può neutralizzare i radicali liberi nei tessuti muscolari, alleviando i dolori, l’affaticamento e la perdita di resistenza muscolare all’attività fisica.

L’acido Ferulico nei RATTI DI LABORATORIO, ha aumentato il colesterolo buono HDL ed ha abbassato i livelli di colesterolo totale e trigliceridi (PMC5376927).

L’acido Ferulico può contribuire a prevenire l’Alzheimer, legandosi alle placche beta-amiloidi, disgregandole. Pare che inibisca anche l’enzima che produce le proteine beta-amiloidi.

Le proteine beta amiloidi sono delle scorie prodotte nei neuroni tramite gli enzimi Beta-secretasi (BACE1) EC3.4.23.46 e gamma-secretasi; Questi enzimi prendono d mira le proteine APP che sporgono sulla superficie dei neuroni, e le idrolizzano in vari peptidi “definiti beta-amiloidi”. Questi se non rimosse, si accumulano nel cervello, si cementificano formando delle placche, causando la perdita di memoria e l’Alzheimer.

Una dieta ricca di acido ferulico “forse contribuisce” a prevenire l’accumulo di queste placche, per due motivi:

  1. In vitro ed in modelli animali favorisce la disgregazione e solubilizzazione delle placche.
  2. Pare (dato da dimostrare), che si lega all’enzima BACE1 EC3.4.23.46, riducendo l’idrolisi dell’APP in beta-amiloidi. (PMC5376927)

Io personalmente ho dato un occhiata sugli inibitori naturali della BETA-SECRETASI EC3.4.23.46, e nella lista non ho trovato l’acido ferulico; Tra gli inibitori naturali della beta-secretasi, quelle indicate sul BRENDA ENZYME, sono: il Ferruginolo (una molecola simile all’acido ferrulico), le gallocatechine del te verde, il 7-Phloroechol (un fluorotannino presente nelle alghe brune commestibili di Eckomia bicyclis), l’acido caffeico e l’acido rosmarico (presente nel rosmarino).

Per Info sui Probiotici che potrebbero migliorare la Biodisponibilità di acido ferulico, scrivetemi su –> CONTATTI

La Biodisponibilità dell’Acido ferulico

Abbiamo detto che l’acido Ferulico è diffusissimo negli alimenti di origine vegetale, in particolare nei cereali integrali. Abbiamo anche detto che l’acido Ferulico è assorbito facilmente e permane in circolo per molto tempo. L’unico “grave problema” è la SCARSA BIODISPONIBILITA‘.

L’acido ferulico nei cibi vegetali, non si trova in forma libera, ma esterificata con le fibre vegetali. Affinché possa essere assorbita dalle fibre, occorre che l’acido Ferulico venga staccato dalla fibra vegetale a mezzo di enzimi. Gli enzimi che staccano l’acido ferulico dalla Fibra vegetale, si chiamano FERULOIL ESTARASI chiamate anche FAE ed indicate con la sigla internazionale EC 3.1.1.73; l’essere umano non è in grado di produrre FERRULOIL ESTERASI, e quindi gran parte dell’acido ferulico legato alle fibre, finisce per essere eliminato con le feci.

I Batteri Lattici Probiotici però, ci danno una mano a idrolizzare ed assimilare gli acidi ferulici della dieta, in quanto produttori di enzimi FERULOIL ESTERASI.

I batteri lattici vivono nel primo tratto dell’intestino tenue, e partecipano alla produzione di enzimi che aiutano ad assimilare l’acido Ferulico. Batteri lattici produttori di FERRULOIL ESTERASI, sono presenti in yogurt commerciali, Kefir ed integratori alimentari probiotici.

Dando una lettura al database del Brenda Enzyme per l’enzima FERULOIL ESTERASI EC3.1.1.73, esce una lunga lista di funghi, muffe e batteri in grado di produrre questo enzima; tra i batteri lattici, di questa lista, ci sono:

  • Lactobacillus acidophylus (presente in molti yogurt probiotici)
  • Lactobacillus amylovorus
  • Lactobacillus farciminis
  • Lactobacillus fermentum
  • Lactobacillus helveticus
  • Lactobacillus plantarum
  • Streptococcus thermophylus (presente in tutti gli yogurt).

Ciò suggerisce che una dieta ricca di cereali integrali, legumi, frutta e verdura, associata ad una dieta ricca di probiotici, può contribuire a miliorare la digestione e l’assorbimento dell’acido ferulico, con tutti i benefici sulla salute umana.

Per Info sui Probiotici che potrebbero migliorare la Biodisponibilità di acido ferulico, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica (I benefici dell’acido ferulico)

  • PMC3859048Simple and Rapid Determination of Ferulic Acid Levels in Food and Cosmetic Samples Using Paper-Based Platforms Prinjaporn -Tee-ngam,1 Namthip Nunant,2 Poomrat Rattanarat,2 Weena Siangproh,3,* and Orawon Chailapakul2,4 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3859048/
  • PMC5376927Ferulic Acid Suppresses Amyloid β Production in the Human Lens Epithelial Cell Stimulated with Hydrogen Peroxide – Noriaki Nagai, 1 Sachiyo Kotani, 1 Yu Mano, 1 Akina Ueno, 1 Yoshimasa Ito, 1 Toshio Kitaba, 2 Takumi Takata, 3 and Noriko Fujii 3https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5376927/

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.