I Freddolosi sono Predisposti a Influenzarsi

I Freddolosi sono Predisposti all’Influenza

Sei interessata/o a difenderti da influenze e raffreddori? Allora che aspetti! Chiedi le schede tecniche gratuite, facendo richiesta del Reishi e Vitamina A, scrivendomi su —> CONTATTI

Un animale in vita, respira e produce calore ed al tatto è caldo.

Un animale morto, smette di produrre calore e diventa freddo.

Il calore corporeo è vita! Un corpo sano ed efficiente produce calore e riesce entro certi limiti a tollerare il freddo. Un corpo stressato e pigro, invece è freddo, ed ai primi abbassamenti di temperatura rischia di ammalarsi.

Se stringi le mani degli amici, ti renderai conto che alcuni hanno le mani calde, altre fredde.

Chi ha le mani calde, ha un buon metabolismo: brucia grassi e zuccheri per ricavare energia, ed ha un carattere allegro, vispo, ed esplode di vitalità.

Chi ha le mani e piedi costantemente gelidi ed è intollerante al freddo, presenta un metabolismo rallentato.

Le persone freddolose hanno in comune queste caratteristiche:

  1. In genere mangiano poco, oppure seguono diete prive di carboidrati o proteine
  2. Consumano più calorie di quante ne introducano
  3. Potrebbero sentirsi stressati, ansiosi, malinconici
  4. saltano spesso la colazione, oppure la fanno troppo leggera
  5. tendono spesso a raffreddarsi e influenzarsi all’arrivo dei primi freddi invernali
  6. gola e bronchi sono le parti più colpite delle persone freddolose
  7. spesso avvertono piccoli fastidi alle articolazioni (ginocchia, gomiti, etc)
  8. la pelle si può presentare secca
  9. il ventre si può presentare leggermente dilatato, pur essendo magri
  10. i capelli spesso sono secchi, spenti, fini e tendenzialmente cadenti
  11. le labbra spesso si screpolano
  12. al mattino ci si sente per alcune ore un po intontiti e lenti nei pensieri e movimento.
  13. Gli occhi possono presentarsi secchi e disidratati.

Sono tante le donne e gli uomini che si trovano in questa condizione.

Questi sono le classiche persone “attente alla salute e alla forma fisica”, che seguendo diete sbilanciate di calorie, carboidrati o proteine, tendono ad impigrire il metabolismo.

Un metabolismo impigrito, porta ad alterare il metabolismo degli ormoni tiroidei.

La tiroide pur producendo abbastanza ormone T4, questo non viene correttamente convertito a livello di fegato e muscoli in ormone T3, ma viene trasformato in parte in rT3 che rende il corpo freddo.

Importante!!!

Poco ormone T3 in circolo, riduce la disponibilità di vitamina A nell’organismo.

L’ormone T3 infatti stimola la formazione di un enzima “la BMCO1”, che converte il beta carotene delle verdure e frutta in vitamina A. Quindi se prevale rT3 su T3 a causa dello scarso introito calorico, il beta-carotene non viene adeguatamente spezzato in vitamina A, e si manifestano i sintomi da carenza di vitamina A.

La vitamina A serve per rinforzare e ringiovanire la pelle, le mucose, le labbra, gli epiteli dei bronchi e della gola, gli occhi e gli annessi cutanei (capelli e unghia).

La carenza di vitamina A rende meno sani gli epiteli, le mucose e la pelle, divenendo permeabili all’ingresso di germi e patogeni.

Una persona fredda, è anche soggetta ad influenzarsi e raffreddarsi, perché gli epiteli dei bronchi e della gola, sono più permeabili all’ingresso di microbi infettivi.

Una persona calda, invece riesce a trasformare in modo efficiente il beta carotene in vitamina A, rendendo la pelle e gli epiteli sani ed impermeabili ai patogeni.

Cosa consigliano i Medici e Nutrizionisti, per attivare il metabolismo e rendere il corpo caldo e resistente alle infezioni?

I medici e biologi Nutrizionisti, che applicano la Dieta di segnale, messa a punto dal Dottor Luca Speciani, sostengono che per attivare il metabolismo, occorre seguire un regime dietetico:

  1. normocalorico
  2. normoproteico
  3. normoglucidico
  4. attività fisica regolare e senza eccessi
  5. masticazione lenta
  6. colazione ricca
  7. distribuzione dei pasti in modo decrescente
  8. eliminazione dei cibi spazzatura, zuccheri e grassi idrogenati in primis
  9. riduzione dello stress
  10. controllo delle infiammazioni da cibo a mezzo di diete a rotazione
  11. cura della flora batterica intestinale

Inoltre in chi è freddo ed ha la pelle secca, labbra secche, gola spesso infiammata, occhi secchi, capelli sottili e spenti, unghia rigate, può essere utile un multi vitaminico di vitamina A, D ed E, come Immuno ADE della DNA Solutions; (per info e scheda tecnica sulla Vitamina A, scrivetemi su —> CONTATTI).

Fonte Bibliografica

  • Guida pratica alla DietaGift e all’alimentazione di Segnale, di Luca Speciani, tecniche nuove editore
  • Vivere senza problemi di tiroide, di Luca Speciani – Tecniche Nuove Editore
  • Yamagichi S., Suruga K, Triiodothyronine Stimulates CMO1 gene expression in human intestinal Caco-2 be Cells https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18282583

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.