Il caffè indebolisce articolazioni e pelle

Il caffè indebolisce articolazioni e pelle

Il caffè indebolisce articolazioni e pelle

Per Info sui nutrienti benefici per pelle ed articolazioni, scrivetemi su –> CONTATTI

Esistono molte pubblicazioni che indicano che l’abuso di caffè, indebolisce le articolazioni e peggiora la qualità della pelle; però sono pochi gli articoli che spiegano il perché la caffeina danneggi questi tessuti. In questo breve articolo cercherò di spiegare il motivo “del perché la caffeina danneggia pelle e cartilagini”.

Troppo caffè fa male anche alla pelle e ale articolazioni. I consumatori cronici di caffè, hanno una probabilità maggiore di sviluppare artrosi e rughe.

Il responsabile di ciò, è la caffeina. La caffeina agisce come un vero e proprio veleno; alcuni agronomi, lo considerano un insetticida naturale, che la pianta di caffè produce per allontanare gli insetti.

Perché l’abuso di caffeina, indebolisce pelle ed articolazioni?

Il motivo è che riduce la capacità di accumulare solfati nelle cartilagini e nel derma. I solfati servono per formare la matrice extracellulare della pelle e delle articolazioni, prevenendo disidratazione, rughe e artrosi.

Senza solfati, il derma della pelle non può formare il soffice gel di dermatan solfato, e la pelle si assottiglia e perde tono ed elasticità.

Senza solfati, le articolazioni non possono formare la Condroitina solfato, che è un componente delle cartilagini, e di conseguenza le cartilagini si assottigliano.

I solfati vengono prodotti a partire dall’amminoacido cisteina e dal suo precursore Metionina. Questi due amminoacidi per essere trasformati in solfati, richiedono la presenza di vitamina B6 attiva (chiamata PIRIDOSSINA FOSFATO).

L’abuso di caffeina impedisce l’attivazione della Vitamina B6, e quindi vene meno la produzione di solfati necessari per ispessire ed idratare la pelle e le articolazioni.

Per Info sui nutrienti benefici per pelle ed articolazioni, scrivetemi su –> CONTATTI

Per essere più tecnici, diciamo che la caffeina è un inibitore naturale dell’enzima che attiva la vitamina B6 “La PIRIDOSSINA CHINASI”, per formare la B6 attiva PIRIDOSSINA FOSFATO. Senza questa, l’intera trasformazione della cisteina in solfati, viene meno, e la pelle e le articolazioni si indeboliscono.

Per i medici, biologi e farmacisti che conoscono bene la Biochimica, aggiungo che ci sono almeno 3 enzimi coinvolti nella produzione di solfati, che richiedono la vitamina B6 attiva (PIRIDOSSINA FOSFATO). I nomi di questi enzimi, sono:

  1. La CISTATIONINA BETA-SINTETASI
  2. La CISTATIONINA GAMMA LIASI
  3. Una TRANSAMINASI

Se l’abuso di caffeina impedisce l’attivazione della vitamina B6, questi tre enzimi non possono lavorare, e la pelle e articolazioni incominciano ad indebolirsi per mancata produzione di solfati.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.