Il Diacetile favorisce l’Alzheimer?

il Diacetile favorisce l’Alzheimer?

Per Info sui prodotti che migliorano la lucidità mentale → CONTATTI

Nel seguente articolo parlo del DIACETILE, una sostanza naturale presente nei prodotti fermentati del latte che ha l’odore di burro e nei Popcorn ed in alcune margarine, come fattore di rischio per lo sviluppo dell’Alzheimer.

Fonte Bibliografica: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/1541-4337.12150

Il DIACETILE è una sostanza naturale prodotta dai batteri lattici e dai lieviti della fermentazione alcolica, che conferiscono un odore burroso ai latticini, formaggi, Yogurt e burro.

I consumatori sono attratti dall’odore burroso dei latticini, orientandosi istintivamente verso quelli più ricchi di DIACETILE, che sono quelli più profumati.

Il DIACETILE si trova in tracce anche nei prodotti della fermentazione alcolica, come vino e birra, influenzando notevolmente l’aroma e la qualità organolettica del prodotto.

L’Industria alimentare per rendere più appetibili i Popcorn e la margarina vegetale, aggiungono come aromatizzante una miscela di DIACETILE, ACETOINO, Acido Butirrico e Acido acetico; in questo modo, la margarina ed i popcorn da cuocere nel forno al microonde contengono DIACETILE.

Il contenuto in DIACETILE presente nei Popcorn imbustati per la cottura al MICROONDE, ed alcune margarine, contengono alte concentrazioni di DIACETILE (fino a 24-27 ppm), mentre quelli contenuti nei latticini, burro e bevande alcoliche (vino e birra), sono molto più bassi (0,2 – 3ppm, con alcune eccezioni in cui si può superare i 15ppm).

L’elevata presenza di DIACETILE nei Popcorn imburrati ed in alcune margarine, ha allarmato i nutrizionisti, perché alcune ricerche suggeriscono che il DIACETILE è un fattore di rischio per lo sviluppo dell’Alzheimer che è una grave forma di demenza.

Secondo il professor Swati et al 2012, il DIACETILE accelera l’aggregazione delle proteine BETA-AMILOIDI, favorendo la formazione delle placche AB nel cervello. Quindi una dieta ricca di DIACETILE potrebbe accelerare lo sviluppo dell’Alzheimer.

Inoltre il Professor Swati ha scoperto che il DIACETILE inibisce l’enzima GLIOSSILASI-1, contribuendo anche per questo motivo alla comparsa dell’Alzheimer. Il DIACETILE inibendo la GLIOSSILASI-1, impedisce al cervello di eliminare alcuni composti tossici, incrementando così lo stress ossidativo e lo sviluppo dell’Alzheimer.

Il DIACETILE è tossico anche ai polmoni. Gli americani hanno scoperto che i lavoratori delle industrie di Popcorn aromatizzati al burro, poiché esposti ad alte concentrazioni nell’aria di DIACETILE (32,23ppm), sviluppavano malattie polmonari (ostruzioni polmonari). Gli operai maggiormente esposti al DIACETILE erano quelli che lavoravano nella sala di miscelazione degli ingredienti, dove l’aria era satura di DIACETILE (32,23ppm). Per questo motivo, sono state prese contromisure per minimizzare l’esposizione dei lavoratori al DIACETILE.

Una ipotesi personale sull’epidemia di Alzheimer (demenza) nel mondo

Se lanciamo uno sguardo alla mappa mondiale dell’Alzheimer, ci accorgiamo che i paesi maggiormente colpiti da questa malattia, sono anche quelli ad alto consumo di prodotti lattiero-caseari, birra e vino. Questi alimenti contengono DIACETILE, e viene il sospetto che l’abuso di prodotti di fermentazione del latte (latticini, burro, formaggi), margarine aromatizzate con diacetile e prodotti da forno contenenti l’aromatizzante diacetile (Esempio alcune Brioche), possano essere un fattore di rischio per l’Alzheimer.

Fonte Bibliografica https://www.alzheimer-riese.it/contributi-dal-mondo/mappe/1265-mappe

Fonte Bibliografica (Il DIACETILE favorisce l’Alzheimer?)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.