Il DMT: La Molecola dello Spirito

Il DMT: La Molecola dello Spirito

Per Info sui prodotti antinvecchiamento, scrivetemi su CONTATTI

Durante il sogno, vi è capitato di avere l’impressione di “precipitare nel vuoto, all’interno di un pozzo buio e senza fondo”, e di avvertire una forte paura di morire, per poi raggiungere una calma intensa?

E dopo la sensazione di caduta nel pozzo, incominciare a fare un sogno molto reale?

Durante il sonno, vi è capitato di avere per un attimo la sensazione di abbandonare il corpo e guardarlo dall’alto?

Queste sensazioni extracorporee sono fenomeni psichedeliche, simili a quelli che avvertono coloro che vanno incontro a morte apparente (dette NDE), ed alle sensazioni che avvertono gli sciamani della Bolivia che fanno uso dell’infuso erboristico Ayahuasca.

Il 2-18% dei pazienti che hanno subito un breve arresto cardiaco, raccontano di aver avvertito una sensazione extracorporea di questo tipo.

Questo fenomeno psichedelico, è mediato da una sostanza prodotta nei nostri cervelli: La DMT (o Dimetiltriptamina). I Nostri organi e cervello, ne producono piccole quantità, ma in determinate situazioni, la quantità è così elevata da indurre sensazioni extra – corporee, in cui la mente si separa dal corpo, aumentando la percezione sensoriale dell’ambiente.

Alcuni studi dimostrano che provocando artificialmente arresti cardiaci a cavie di laboratorio, questi aumentano i livelli di DMT nel sangue, sperimentando questa sensazione extracorporea.

Anche gli sciamani che fanno uso dell’infuso erboristico AYAHUASCA, avvertono dopo alcuni minuti questa sensazione extracorporea, amplificando i loro sensi. L’AYAHUASCA è un infuso di due erbe, contenenti alte quantità di DMT e di un inibitore dell’enzima MAO che rallenta la degradazione cerebrale ed intestinale del DMT.

Il nome dell’infuso AYAHUASCA deriva dalla seguente frase: “Vite della Morte” o “Vite dell’anima”.

Gli studiosi del DMT, dell’infuso AYAHUASCAe delle esperienze premorte, dicono che coloro che subiscono queste esperienze, migliorano come psiche, ovvero:

  1. Avvertono un miglior benessere psicologico
  2. Aumenta l’apprezzamento per la natura
  3. tendono a diventare più solidali con il prossimo, preoccupandosi dei problemi degli altri.
  4. Riducono l’angoscia associata alla prospettiva di morte
  5. Aumenta l’autostima di se stessi
  6. Si riduce l’interesse per lo stato sociale e la ricchezza
  7. In alcuni studi condotti con il DMT su volontari, sembra ridursi la dipendenza da droghe ed alcol.

Ma cosa è questo DMT?

Il DMT è una sostanza psicoattiva prodotta da piante, funghi ed animali. La mimosa, è una delle piante che ne è ricca, ma ci sono funghi e piante amazzoniche che ne contengono tanta.

Il DMT lo forma il nostro cervello a partire dal Triptofano, e come struttura è molto simile a quella della serotonina e della melatonina.

La produzione naturale di DMT nel cervello richiede l’intervento di due enzimi cerebrali:

  • Il triptofano decarbossilasi EC 4.1.1.28
  • L’Indoletilamina N-Metil-transferasi INMT EC2.1.1.49

Questi due enzimi competono con gli enzimi della sintesi della melatonina nell’accaparrarsi il triptofano.

Interessante notare che i due enzimi per la trasformazione del triptofano in DMT, richiedono rispettivamente il BH4 ed il SAMe prodotti dal ciclo dell’omocisteina. Un difetto del ciclo dell’omocisteina, potrebbe interferire sulla sintesi del DMT e peggiorare l’anima e lo spirito.

Nel seguente grafico, viene rappresentata la biosintesi del DMT, a partire dal triptofano, mediato dal SAMe e BH4 prodotti dal ciclo dell’omocisteina.

Il DMT: La Molecola dello Spirito

Fonte Bibliografica (Il DMT: La Molecola dello Spirito)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.