Il fegato: Fabbrica del grasso

Il fegato: Fabbrica del grasso

Il fegato: Fabbrica del grasso

Per Info sui prodotti per la perdita peso e per il controllo della glicemia, scrivetemi su CONTATTI

A causa della cattiva alimentazione e sedentarietà, molte delle calorie ingerite vengono trasformate in grasso e colesterolo.

Il principale organo deputato alla biosintesi dei trigliceridi e colesterolo è il Fegato. Il fegato è la fabbrica del grasso.

Il fegato produce grasso, quando riceve dal sangue tanti zuccheri, amidi e proteine, specie di notte. Ecco perché molti nutrizionisti e medici, suggeriscono cene leggere la sera.

Il fegato può produrre trigliceridi in abbondanza, anche quando si ha il diabete di tipo 2. Nel diabete di tipo 2, i muscoli non assorbono facilmente glucosio, dirottando i nutrienti nel Fegato, il quale vedendo tutto quel glucosio (anche a digiuno), è costretto a fabbricare colesterolo e trigliceridi; ecco perché i diabetici hanno anche livelli di trigliceridi alti nel sangue.

L’attività fisica aiuta i muscoli ad assorbire il glucosio dal sangue, anche in soggetti diabetici e sedentari; in questo modo i muscoli “in movimento”, aiutano il fegato a lavorare meno ed a produrre meno grasso.

Per Info sui prodotti per la perdita peso e per il controllo della glicemia, scrivetemi su CONTATTI

Altro fattore che stimola il fegato a produrre grasso, è l’infiammazione silente; In qualsiasi stato infiammatorio, il fegato risponde producendo un maggior livello di grasso e colesterolo; Infatti i trigliceridi alti, non sono solo un segno di cattiva alimentazione, ma spesso dipendono da problemi di infiammazione favoriti da stress, infezioni, infiammazioni, allergie alimentari ritardate, etc.

Nel sangue delle persone infiammate e stressate, spesso si riscontrano alti livelli di trigliceridi, glucosio e colesterolo cattivo LDL; Questi tre fattori vengono chiamati “parametri positivi di fase acuta”, ossia che aumentano quando è presente uno stimolo infiammatorio.

L’infiammazione silente è responsabile di cardiopatie, invecchiamento, problemi cognitivi, sindrome metabolica, etc.

Migliorando l’alimentazione e lo stile di vita, si aiuta l’organismo ad abbassare l’infiammazione silente ed a produrre meno grasso e colesterolo.

Per Info sui prodotti per la perdita peso e per il controllo della glicemia, scrivetemi su CONTATTI

Potrebbe sembrare “stupido”, ma anche la masticazione lenta e completa dei cibi, aiuta a ridurre il colesterolo ed i trigliceridi nel tempo. Mangiare a Bocconi, affatica il Pancreas ed il fegato, che si infiammano e diventano ipertrofici. Il Fegato irritato dall’ingestione di grossi pezzetti di cibo non masticati, si infiamma e produce grasso; il fegato stesso può diventare grasso e steatosico.

Esistono delle sostanze naturali che possono contribuire al controllo del peso; alcune di queste sostanze possono rallentare la produzione di grasso, migliorando la glicemia (è il caso del reishi, del Cordyceps, del cromo picolinato, e della curcuma); La curcuma ad alto titolo in curcumina ed associata a Boswellia e Bromelina, può contribuire a ridurre l’infiammazione silente, riducendo la sintesi del grasso.

La Curcumina è anche nota per essere un inibitore dell’enzima Acido grasso sintasi (EC2.3.1.85) , aiutando l’organismo a non ingrassare.

Esiste poi l’acido idrossicitrico della Garcinia Cambogia, in grado di rallentare la produzione epatica di grasso, attraverso l’inibizione dell’enzima CITRATO LIASI. Esistono in commercio, molti prodotti dimagranti a base di Garcinia cambogia; per info sulla garcinia, scrivimi su CONTATTI.

Breve descrizione biochimica della produzione di grasso:

Quando le cellule del fegato ricevono tanti zuccheri e amminoacidi, i mitocondri epatici accumulano acido citrico, che trasuda fuori “nel citoplasma” e viene trasformato da 4-5 enzimi in acidi grassi.

Gli enzimi che fabbricano il grasso, sono: La citrato liasi, l’anidrasi carbonica, la Malonil-CoA sintetasi, l’acido grasso sintetasi e le desaturasi. Quando vi abbuffate, o siete infiammati con gli zuccheri alti nel sangue, il Fegato incomincia ad accumulare acido citrico che viene rapidamente trasformato dai 5 enzimi citati, in acidi grassi saturi e monoinsaturi, pronti per essere riversati nel sangue (legate alle Lipoproteine) ed andarsi ad accumulare nei cuscinetti di grasso sotto forma di trigliceridi.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.