Il gene della Longevità

Longevita-in-movimento_h_partbVuoi vivere in buona salute dai 90 anni in su? Allora spera di avere ereditato da uno dei vostri genitori una mutazione al gene che codificala proteina FOXO-3A.

Diverse ricerche hanno scoperto che gli anziani in buona salute che superano i 100 anni, presentano una mutazione al gene che codifica per la proteina FOXO3A;

Questa mutazione al gene FOXO3A è diffusa:

  1. nelle popolazioni del Sud Italia che superano i 100 anni di età, in particolare nella popolazione Sarda
  2. In alcune regioni della Grecia, ed in particolare nell’Isola di Creta
  3. Nelle popolazioni delle Danimarca
  4. Nelle popolazioni giapponesi dell’isola di Hokinawa
  5. Nelle popolazioni di etnia Giapponese che vivono nell’arcipelago delle Hawaii

La Mutazione del gene Foxo-3A fa si che le persone vivono di più, invecchiano più lentamente e si ammalano meno di malattie cardiovascolari, diabete e tumori;

Chi ha una Foxo-3A molto attiva e funzionante, ha meno probabilità di ammalarsi di cancro, in quanto la Foxo-3A stimola l’espressione dei seguenti onco soppressori: la P21, la P27, la P57 che bloccano il ciclo cellulare in fase G1 ed inoltre FOXO3a blocca l’oncopromotore C-myc.

Foxo-3A aumenta anche l’espressione della SOD-Mn dipendente

La cosa che deve sorprendere è che anche le persone normali, possono arrivare a 100 anni in ottima salute; questo è possibile ottenerlo attraverso uno stile di vita ed alimentare sano; FOXO3A è modulabile con gli alimenti; mangiare molta frutta e verdura, pochi zuccheri e ridurre lo stress, fa si che aumenta l’espressione genica di FOXO e si diventa più protetti dall’invecchiamento; Foxo-3A è attivato dalla metilazione e dalla deacetilazione, mentre viene disattivato dalla fosforilazione e dall’acetilazione; Le Sirtuine, l’AMPK/TSC1/2 e l’arginina metil-trasferasi (stimolata questa dal ciclo della metionina), stimolano l’attivazione di Foxo-3a; Le acetilasi HDAC (attivata a sua volta da mTorC1) e Akt invece disattivano Foxo-3A.

Se volete vivere a lungo e senza malattie, anche se non avete la mutazione al FOXO-3A, potete farlo, stimolando al max con l’alimentazione giusta la vostra FOXO-3A.

La Curcuma (spezia indiana), il resveratrolo (estratto dalla buccia nera dell’uva e dai gelsi neri), ed altri bioflavonoidi…nonchè la betaina della rapa rossa, stimolano l’espressione genica di Foxo.

 

Riferimenti Bibliografici

  1. PUBMED 25179440
  2. PUBMED 25470651
  3. PUBMED 19415993

 

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

6 Risposte a “Il gene della Longevità”

  1. Molto interessante l’articolo , stamattina ho trovato la curcuma al supermercato , una spezie che non ho mai usato, ho provato a berla , no , non si puo !!
    Non mi piace !!
    E’ meglio che la usi sugli alimenti.
    Farsi una cura di una nera è più semplice .
    Devo seguire i suoi consigli che trovo sempre molto interessanti.
    Grazie per tutte le informazioni che ci dà !!
    Rossana Del Mastro

    1. grazie: In farmacia o in Parafarmacia si vendono le compresse di resveratrolo e/o di curcuma….. in caso vuoi provare, fatti consigliare dal Tuo Farmacista o dal Tuo Medico…e fai un ciclo di integrazione di 1 – 2 mesi all’anno; …..

    1. si…ma in quel caso prevale la DELFINIDINA; comunque il meccanismo di reazione del RESVERATROLO è comune a quello della curcuma, della delfinisina e di quasi tutti i polifenoli..picnogenolo e naringina compreso….. quindi mangiare molta frutta e verdure (pe esempio asparagi e carciofi sono ricche di RUTINA E LUTEOLINA) nonchè prendere la sana abitudine di fare colazione con MARMELLATE DI QUALITA SENZA ZUCCHERO è un modo sano per integrarsi di una buona dose di polifenoli

  2. Ma gli integratori di resveratrolo funzionano? Da quanto leggo le ricerche scientifiche hanno dimostrato che gli integratori sono generalmente dannosi (vedi Vit C) o al massimo innoqui, immagino sara’ la stessa cosa per il resveratrolo..(puoi mettere il link ai tuoi riferimenti bibliografici? Io non uso pubmed..

    Altra cosa: chiedo perchè non so, i polifenoli si mantengono con la cottura? altrimenti le marmellate andrebbero sostitutite con la frutta fresca..

    La curcuma meglio assumerla con grasso e pepe altrimenti si assorbe poco
    la puoi anche bere, cerca online “golden milk” o “latte dorato” ciao

    1. esistono Integratori dannosi, integratori inutili ed integratori benefici; La vitamina C fa be a patto che non sia di sintesi chimica; iL RESVERATROLO è un polifenolo e fa bene alla salute come spiegato nei post; stessa cosa per il curcuma, dove la curcumina può considerarsi un polifenolo; Va assunto con il Pepe, perchè la piperidina del pepe permette una emivita della curcumina maggiore nel sangue.

I commenti sono chiusi.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.