Il Litio migliora l’umore

Litio: Minerale antidepressivo

Il Litio migliora l’umore

Per info su integratori alimentari → CONTATTI

Il litio è un minerale che può contribuire a migliorare l’umore e combattere la depressione. Gli studi epidemiologici hanno dimostrato che nelle popolazioni che vivono in aree geografiche dove l’acqua potabile ed i prodotti agricoli sono più ricchi di litio, si verificano meno casi di suicidio.

Rispetto ad altre aree del mondo, l’Europa ha terreni e acque povere di litio e quindi i suoi abitanti assumono poco Litio con la dieta; l’Europa registra il maggior numero di casi di suicidio al mondo, ed i suoi prodotti agricoli e le acque potabili sono povere di questo minerale.

La tendenza ai disturbi mentali ed ai suicidi, può essere collegata alla carenza di Litio nella dieta? Dal punto di vista statistico sembra di si: Vi è un effetto inverso tra assunzione di Litio e depressione nella popolazione.

Al momento non esistono integratori alimentari di Litio, perché il litio non è considerato una sostanza nutrizionale. Il litio ad uso integrativo è considerato un Farmaco antidepressivo e viene prescritto dai psichiatri sotto forma di CARBONATO DI LITIO (CARBON LITIO).

Bisogna però dire che “anche gli alimenti integrali” ed alcune acque minerali possono contenere tracce di litio, ed essere utili al consumatore per mantenere stabile l’umore.

Secondo il ricercatore Schrauzen (2002), un adulto di 70 Kg dovrebbe assumere circa 1000 microgrammi al giorno di litio attraverso gli alimenti e le bevande. Questa quantità equivale a 14,3 microgrammi/Kg peso corporeo giorno).

Alimenti che contengono tracce di litio, sono i seguenti:

  1. Cereali integrali 4,4 microgrammi/grammi (peso secco)
  2. Pesce 3,1 microgrammi/grammi (peso secco)
  3. Funghi 0,19 microgrammi/grammi (peso secco)
  4. Verdure 2,3 microgrammi/grammi (peso secco)
  5. Latticini microgrammi/grammi (peso secco)
  6. Noccioline microgrammi/grammi (peso secco)
  7. Acque minerali e potabili “concentrazioni variabili a seconda dell’area geologica” [ 2 ]

Ma quale è il meccanismo antidepressivo del Litio?

Una recente pubblicazione [ 1 ]ha fatto chiarezza sull’effetto stabilizzante dell’umore del litio. In Pratica il litio inibisce l’espressione genica dell’enzima IDO-1 a livello della Microglia del cervello. La Microglia sarebbero i macrofagi che abitano nel cervello; quando i macrofagi del cervello 8chiamati Microglia), vengono stimolati da stress e fattori dell’infiammazione, vengono indotti ad esprimere l’enzima IDO-1; l’enzima IDO-1 è responsabile della degradazione del triptofano in chinurenina, e la chinurenina pare essere alla base dei disturbi psichiatrici, neurologici ed in alcuni casi della tendenza al suicidio. Secondo questa recente pubblicazione, il litio contribuisce a sopprimere l’espressione genica dell’enzima IDO-1, da parte dei MICROGLIA, contribuendo a tenere bassi i livelli di chinurenina nel cervello.

I Nutrizionisti ed i Ricercatori del settore stanno valutando di proporre il litio come un nuovo micronutriente da inserire come fortificante negli alimenti al fine di prevenire alcuni dei disturbi bipolari. Chi sa se sarà una buona soluzione per ridurre i disturbi depressivi nella popolazione umana.

Attenzione! anche l’esercizio fisico riesce in parte a migliorare l’umore (azione antidepressiva), attraverso l’eliminazione della chinurenina. L’attività fisica stimola i muscoli ad esprimere l’enzima Chinurenina amminotrasferasi, che trasforma la tossica e depressiva chinurenina in acido chinurenico che invece è neuroprotettivo. Sull’effetto antidepressivo dell’esercizio fisico contro la chinurenina, scrissi un articolo intitolato: L’esercizio fisico riduce la chinurenina.

Fonte Bibliografica (Il Litio migliora l’umore)

  1. Lithium inhibits tryptophan catabolism via the inflammation-induced kynurenine pathway in human microglia . Ria Gottert et al 2021
  2. Szklarska D, Rzymski P. Is Lithium a Micronutrient? From Biological Activity and Epidemiological Observation to Food Fortification. Biol Trace Elem Res. 2019 May;189(1):18-27. doi: 10.1007/s12011-018-1455-2. Epub 2018 Jul 31. PMID: 30066063; PMCID: PMC6443601.
  3. Presenza di qualche link di affiliazione IconA

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.