Il miRNA del Latte

l miRNA del Latte

Una interessante Pubblicazione scientifica del dottor Bodo C Melnik, mette in evidenza la presenza di sostanze abbondantemente presenti nel latte di mucca che possono favorire lo sviluppo di acne vulgaris e tumori alla prostata.

Queste sostanze sono i miRNA, che sono pezzi di RNA incapsulati in globuli di grasso detti esosomi, in grado di essere assorbiti dal consumatore e influenzare l’espressione dei geni del DNA, orientando l’organismo verso una spinta alla crescita e all’anabolismo.

In sintesi il Dottor Bodo dice che i miRNA assunti con il latte, frenano l’espressione genica dei due Guardiani del genoma (la P53 e la DNMT1 o DNA-metiltrasferasi), aumentando il rischio di malattie tumorali come il tumore alla prostata e l’acne vulgaris.

La p53 è la DNA-metiltrasferasi vengono detti guardiani del genoma, perché riparano il DNA, rallentano la crescita e proliferazione cellulare e prevengono lo sviluppo del cancro; quindi è un bene che questi due enzimi vengono espressi nelle cellule, perché sono garanzia della buona salute.

Il latte di mucca è un alimento che serve per accelerare la crescita del vitello e per farlo si serve di numerose sostanze anaboliche, tra cui i miRNA che inibendo i guardiani del genoma, contribuiscono ad accelerare la crescita del vitellino.

Il guaio e che anche il consumatore di latte di mucca, assume queste miRNA, ed è un problema, perché queste sostanze rallentano l’espressione genica dei guardiani del gennoma P53 e DNMT1. Ne consegue che nel consumatore di latte aumenta l’anabolismo, la proliferazione e crescita cellulare e diminuiscono i meccanismi antitumorali che riparano il DNA e frenano il ciclo cellulare.

L’autore dello studio dice anche che i processi di pastorizzazione, sterilizzazione e omogeneizzazione non sono in grado di distruggere i miRNA. Inoltre anche i succhi digestivi del consumatore non sono in grado di distruggere queste sostanze.

Lo yogurt al contrario non contiene miRNA, perché vengono distrutti dai fermenti lattici. Quindi lo Yogurt al contrario del latte è un alimento più salubre e innocuo.

Nello studio si suggerisce di applicare nuove tecnologie di trattamento del latte finalizzate nel distruggere i miRNA e rendere l’alimento più sano e adatto al consumo umano.

Tra le tecnologie alimentari proposte, si cita il trattamento con ultrasuoni e microonde.

La raccomandazione dell’autore dello studio è comunque quella di limitarsi nel consumare latte vaccino e preferire gli alimenti lattiero-caseari fermentati come lo Yogurt.

Alcune nozioni tecniche sui miRNA del latte:

  1. I miRNA più abbondanti nel latte di mucca sono la miRNA148a, la miRNA125b e la miRNA21
  2. Le miRNA sono pezzi di RNA  incapsulate in vescicole di grasso del diametro di 30 – 100 nm; queste vescicole di grasso si chiamano esosomi.
  3. le miRNA sono resistenti ai trattamenti termici (pastorizzazione e sterilizzazione) e all’omogeneizzazione e quindi ce li ritroviamo all’interno del latte confezionato.
  4. Lo Yogurt ed i latti fermentati invece non contengono miRNA perché la fermentazione lattica li distrugge, e quindi al contrario del latte, sono ottimi alimenti.
  5. Le miRNA all’interno delle vescicole di grasso (esosomi), sono resistenti ai succhi digestivi e vengono assorbiti dall’intestino per entrare in circolo nel sangue
  6. Una volta che i miRNA del latte entrano nel sangue dell’essere umano, modulano l’espressione di alcuni geni, predisponendo le cellule all’anabolismo e crescita.
  7. La miRNA125b riduce l’espressione genica dell’angelo custode del genoma P53, aumentando il rischio oncogeno; in pratica la mir125b sopprime l’espressione del gene tP53, abbassando la formazione del P53.
  8. la miRNA148a invece rallenta l’espressione genica dell’enzima DNA metiltrasferasi (DNMT1), riducendo la metilazione del DNA, fondamentale per modulare l’espressione dei geni legati alla crescita e proliferazione cellulare.
  9. Un metodo per distruggere i miRNA dal latte di mucca è quello di trattarlo con ultrasuoni o microonde; anche la fermentazione del latte è utile per tale scopo.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.