Il Salato, Bastona i Mitocondri

Per Info sui Prodotti Antinfiammatori Naurali e Pasti Sostitutivi, potete scrivermi su –> CONTATTI

Per Info sui prodotti Detox scrivetemi su –> CONTATTI

Quando l’uomo comparse sulla terra, i cibi salati erano una rarità.

L’unico cibo salato era il pesce marino.

Nel tempo, l’uomo scoprì il Sale, utilizzato per insaporire e conservare la carne e il pesce. Il gusto del salato, piaceva tantissimo, ma il sale era un ingrediente raro e costoso.

Il sale, talmente era raro, che gli operai venivano pagati con un pugno di sale. Da qui nacque il termine salario, lo stipendio del lavoratore.

Fino a due secoli fa, l’uso del sale nella dieta era minimo. Oggi le cose sono cambiate: Il sale è presente in ogni cibo!

Il sale abbonda nei salumi, insaccati, formaggi, latticini e prodotti da forno.

Il sale da cucina, è presente, persino nei dolci, nelle bevande gassate e nei gelati cremosi.

Cuciniamo con il sale, aggiungiamo sale alle verdure ed alla carne. I nostri bambini si intossicano con patatine fritte, con l’aggravante presenza di sale.

Persino nella salsa e pelati, troviamo sale da cucina.

La quantità di sale è talmente elevata, che quando sudiamo, il sapore è intensamente salato.

Tutto “questo salato”, intossica le nostre cellule! ..anzi peggio: Intossica i Mitocondri

Il sale è noto che fa alzare la pressione, aumentando il rischio cardiovascolare.

Il sale predispone alla ritenzione idrica ed al sovrappeso.

Quelli che pochi sanno, e che una dieta ricca di sale, altera il metabolismo mitocondriale e predispone al rischio tumorale.

Il sale “se troppo!”interferisce negativamente con il metabolismo mitocondriale.

Il sale contribuisce a spegnere i mitocondri, la sede della respirazione cellulare.

I Mitocondri sono organelli che bruciano zuccheri e grassi per produrre energia; la combustione chimica avviene in presenza di ossigeno e si avvale del ciclo di Krebs.

I Mitocondri sono anche ricchi di Calcio; il calcio permette l’attivazione di tre enzimi del ciclo di Krebs, contribuendo a far funzionare la respirazione cellulare.

Se la dieta è ricca di sale da cucina, il sodio, entra nel mitocondrio, cacciando via il calcio.

I mitocondri impoverendosi di calcio ed arricchendosi di sodio, disattivano alcuni enzimi del ciclo di Krebs, rallentando la respirazione mitocondriale. Ciò favorisce ipossia tissutale, acidosi e predisposizione al metabolismo infiammatorio.

Per Info sui prodotti Detox scrivetemi su –> CONTATTI

Una Riflessione personale su Sale e Pressione

Abbiamo detto che il sodio aumenta la pressione arteriosa!

In genere si dice che il sale aumenta l’osmolarità del plasma, innalzando la pressione arteriosa.

Personalmente, io credo che il sale fa aumentare la pressione anche attraverso l’inibizione del ciclo di Krebs. Il Sodio entrando nei mitocondri, caccia fuori il calcio, disattivando alcuni enzimi del ciclo di Krebs; ciò comporta un accumulo di acido succinico, che liberato nel sangue attiva la produzione renale di Rennina, che a sua volta taglia l’ansiotensinogeno in ansiotensiana-1, promuovendo l’innalzamento della pressione arteriosa.

Questo particolare meccanismo, l’ho riassunto in un altro post, intitolato: Zucchero e Ipertensione: Il ruolo dell’Acido Succinico nel liberare la Rennina

Per gli appassionati di Biochimica

Il Sodio del sale da cucina, come fa ad intossicare i mitocondri?

Se entra troppo sodio nella cellula, una parte di questo, penetra nei mitocondri attraverso un poro chiamato NCLX. Questo poro fa entrare il sodio (o il Litio), espellendo il calcio. Ogni 3 atomi di sodio, viene espulso un atomo di calcio.

Se ingeriamo troppi cibi salati, le cellule si riempono di sodio, ed una parte di essa, va a finire nei mitocondri, espellendo il calcio.

I mitocondri, impoverendosi di calcio, incominciano a respirare meno, e la cellula va in ipossia ed acidosi.

Il calcio infatti serve come attivatore di tre enzimi mitocondriali:

  1. la Piruvato deidrogenasi
  2. l’Isocitrato deidrogenasi-2
  3. l’Alfa-ketoglutarato deidrogeasi.

Una dieta ricca di sale, impoverisce di calcio i mitocondri, rallentando la combustione dei grassi e la produzione di energia (ATP).

Un metabolismo aerobio rallentato, è alla base del metabolismo infiammatorio, caratterizzato da acidosi, ipossia ed angiogenesi.

Allora: Ne vale la Pena abbondare con il sale?

Io direi di No!

È meglio limitarne il consumo! Attenzione! Ho detto limitarne e non eliminarlo; un po’ di sodio nella dieta è vitale. Si rischia la salute, anche abolendo completamente il sodio. Quindi il sale non va eliminato, ma limitato.

Se volete ricevere info sui prodotti naturali che agevolano l’alcalinizzazione e detox dell’organismo, potete fare richiesta delle schede tecniche, scrivendomi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica

DESCLAIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Precedente Dieta e Pianificazione Alimentare Successivo Albicocca Alcalinizzante

Lascia un commento