Il Topinambur: utile per Diabetici e Flora Intestinale

Il Topinambur: utile per Diabetici e Flora Intestinale

Per chi Vuole seguirmi, può registrarsi al gruppo facebook Alimentazione & Salute

Il topinambur è un tubero di colore rosso-violaceo con la polpa gialla per la ricchezza in carotenoidi molti dei quali precursori della Vitamina A. Il Topinambur è un alimento fantastico dal punto di vista dietetico perché è una delle più importanti fonti di inulina (da non confondere con l'ormone insulina). L'inulina è una fibra solubile costituita da polimeri di fruttosio non digeribili dagli enzimi intestinali.

Il topinambur è un tubero di colore rosso-violaceo con la polpa gialla per la ricchezza in carotenoidi molti dei quali precursori della Vitamina A.

Il Topinambur è un alimento fantastico dal punto di vista dietetico perché è una delle più importanti fonti di inulina (da non confondere con l’ormone insulina). L’inulina è una fibra solubile costituita da polimeri di fruttosio non digeribili dagli enzimi intestinali.

Pensate che su 100 grammi di Topinambur sono contenuti circa 15 – 20 grammi di carboidrati, di cui l’80% di questi è rappresentata da inulina che è una fibra solubile che non apporta ne zuccheri e ne energia al corpo.

Una Patata normale contiene circa 20 grammi di amido su 100 g di alimento; Cento grammi di topinambur invece apporta circa 8 grammi di amido e 18 grammi di inulina, il che lo rende adatto alla dieta dei diabetici, dei soggetti stitici e di tutti coloro che vogliono dimagrire e stare in salute.

L’indice glicemico del topinambur è IG = 50 ed il suo contenuto in glucidi assimilabili è di appena 8 g/100 gr (il resto è inulina).

Il carico glicemico medio sviluppato da 200 grammi di Topinambur è:

C.Glicemico = (IG x [Z] x m)/100 = 8 grammi di glucosio che è molto basso! La glicemia di un soggetto che consuma un pasto a base di topinambur rimane quasi invariato, utile per i diabetici e per tutti coloro che vogliono dimagrire.

Ma l’inulina contenuta nel topinambur fa tante altre cose interessanti:

L’inulina essendo una fibra solubile, stimola la formazione di batteri intestinali utili ed in particolare i Bifido bacteriumbifidi che hanno un ruolo importante per la salute del colon e amplificano le difese del sistema immunitario.

La stessa inulina viene fermentata dai batteri trasformandosi in acidi grassi volatili tipo l’acido butirrico e propionico che svolgono le seguenti funzioni:

  • Migliorano la peristalsi intestinale
  • Hanno un azione contrastante contro la Candida Intestinale
  • Stimolano la secrezione di GLP-1 e quindi di Insulina
  • Stimolano la secrezione dell’ormone anti-fame prodotto dall’intetsino Tenue PPY
  • Favoriscono la lipolisi (dimagrimento) e la formazione di nuovi adipociti giovani migliorando la sensibilità dei recettori all’insulina
  • Sono dei liganti per i recettori GRP43 e 41.

Inoltre le fibre (inulina) contenute nel topinambur aumentano la massa fecale e favoriscono l’espulsione di tossine prevenendo i processi intetsinali di putrefazione.

Riferimenti Bibliografici

Il topinambur su my personal trainer http://www.my-personaltrainer.it/benessere/topinambur.html

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.