La Curcuma una spezia Antitumorale e Antinfiammatoria

Per info sui Formulati dietetici preventivi dell’invecchiamento, scrivete su –> CONTATTI

curcuma              curcuma

La Curcuma una spezia Antitumorale e Antinfiammatoria

Uno dei più potenti antiinfiammatori naturali è la curcumina contenuta nella curcuma che è una spezia Indiana di colore giallo intenso ampiamente utilizzata dalla cucina Indiana e del Bangladesh.

La curcumina estratta dalla curcuma è così potente che può contrastare qualsiasi infiammazione e dolore cronico, tumori, malattie autoimmuni, malattie della pelle, artrite reumatoide, diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari, etc.

Nella curcuma utilizzata come spezia, il contenuto medio in curcumina è appena del 7%; per ottenere evidenti effetti benefici in alcune malattie occorre utilizzare alcuni integratori di curcumina titolati almeno al 60 – 90% in curcumina;

Per aumentare i tempi di permanenza nel sangue bisogna veicolare la curcumina con il pepe nero; La piperidina del pepe nero rallenta il processo epatico di eliminazione della curcumina dal sangue; Questo è possibile perché la curcumina inibisce la glucoronato – transferasi, l’enzima che elimina la curcumina dal fegato.

Quindi il miglior modo di assumere la curcuma è quella di accompagnarla con un po’ di pepe nero; in caso contrario, la curcumina verrà eliminata subito dal sangue.

La curcuma è un antinfiammatorio più “Intelligente” del cortisone e dell’aspirina; mentre questi ultimi agiscono a valle dell’infiammazione, la curcumina della curcuma agisce a monte.

Quindi l’uso della curcuma come alimento e/o come integratore può essere un valido coadiuvante per il trattamento di malattie infiammatorie croniche e tumori.

Ma come fa la curcumina a bloccare l’infiammazione?

L’infiammazione è alla base delle malattie infettive, autoimmuni e tumorali e si caratterizza per l’attivazione di un recettore “l’ NF-KB.”

NF-KB è l’interruttore cellulare dell’infiammazione, Basta tenerlo spento è l’infiammazione non si manifesta; NF-KB viene tenuto spento da una proteina nota col nome Ikb; Quando l’organismo subisce uno stress da un trauma o un inquinante, partono dalla cellula dei segnali che fosforilano la proteina che tiene spento NF-KB, ossia Ikb; Ikb fosforilato si stacca da NF-KB e viene idrolizzata dal Proteosoma 26S; NF-KB quindi libero scende nel nucleo, si posiziona in una certa regione del DNA ed attiva l’espressione genica di circa 200 proteine coinvolte nell’infiammazione, in questo modo si attiva l’infiammazione, la proliferazione cellulare, l’angiogenesi e l’effetto Warburg.

La curcumina della curcuma è un potente inibitore del proteosoma 26S; la curcumina inibendo il proteosoma 26S, impedisce la degradazione di Ikb fosforilato, il quale si può riagganciare a NF-KB tenendolo spento. In questo modo la curcumina tiene spenta l’infiammazione.

Pubblicato dal

Tecnologo Alimentare dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

  • Targeting proteosomal Pathways by Dietary curcumin for cancer prevention and treatment http://www.eurekaselect.com/112161/article

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Una risposta a “La Curcuma una spezia Antitumorale e Antinfiammatoria”

  1. Tra le Meraviglie dei prodotti ANTINFIAMMATORI della dna solutions ce curcuma plus, un prodotto naturale molto antinfiammatorio, in grado di contribuire a migliorare la glicemia, prevenire l’arteriosclerosi, ridurre il dolore delle artrosi, ridurre le infiammazioni croniche, favorire il dimagrimento e contrastare l’edema; Tutto questo grazie alla presenza della curcumina al 95%, Boswellia e Bromelina.
    A) La Curcumina è in grado di mettere a freno NF-KB perché inibisce il proteosoma 26S deputato alla degradazione di IKb;
    La Boswellia contiene acidi boswellici in grado di frenare l’attività enzimatica della 5-Lop, impedendo la formazione dei Leucotrieni responsabili delle reazioni allergiche, dell’edema, dell’asma e del dolore.
    C) La bromelina è un mix di enzimi estratti dall’ananas in grado di mettere a freno la Bradichinina, un ormone che attiva la cascata dell’acido arachidonico (avviando l’infiammazione e l’edema).
    Se siete interessati a provare questo integratore alimentare, potete visitare il sito, oppure contattarmi in chat.
    https://www.dna-solutions.it/IQL001/prodotto/curcuma-plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.