La Lipodistrofia: quando il tessuto Adiposo si ammala

La Lipodistrofia: quando il tessuto Adiposo si ammala

La maggior parte dei lettori è in lotta continua con il grasso; tutti sognano un fisico ben definito, privo di grasso sottocutaneo e con gli addominali scolpiti.

Molti odiano vedersi il grasso sottocutaneo che si può pizzicare tra le dita, perché vogliono fare bella figura alla prova costume a mare.

Eppure il tessuto adiposo svolge un ruolo estetico e protettivo molto importante. Il grasso rende dolci le curve di una donna, mantiene giovanile il viso, rende prosperosi i glutei delle femminucce e dei maschietti. È anche grazie al grasso, se i reni si mantengono nella loro posizione.

Se non avessimo il grasso sottocutaneo appariremmo brutti, vecchi ed anche un po’ malaticci.

Esiste una malattia che colpisce il tessuto adiposo di alcune zone del corpo; questa malattia si chiama lipodistrofia.

La lipodistrofia impedisce la normale formazione del tessuto adiposo. Chi ne è affetto presenta delle zone anatomiche incapaci di formare grasso sottocutaneo. Se la zona interessata è il viso, l’individuo che ne è affetto non avrebbe il coraggio di guardarsi allo specchio.

La lipodistrofia può colpire il tessuto adiposo delle gambe, oppure del tronco o del viso.

I malati di HIV a causa dei farmaci antivirali tendono a sviluppare lipodistrofia.

La cosa brutta della lipodistrofia e che il grasso si va ad accumulare solo nelle zone in cui vi è tessuto adiposo sano.

Se per esempio una donna presenta la lipodistrofia dietro le spalle e sull’addome, si presenterà magrissima con il giro vita strettissimo in alto e con molta ciccia tra glutei, cosce e gambe.

Può anche capitare l’opposto, con gambe secche e sedere piccolino, senza un filo di grasso e con il busto e la faccia gonfia di grasso.

Se il grasso non può distribuirsi omogeneamente sul corpo, si andrà ad accumulare nelle zone in cui ce del tessuto adiposo sano.

Esistono poi delle persone quasi completamente prive di tessuto adiposo sottocutaneo (lipodistrofia totale). Queste persone tendono facilmente ad ammalarsi di diabete, malattie cardiovascolari ed infiammazioni croniche. Il grasso non avendo un tessuto adiposo dove potersi accumulare, si infiltra nei muscoli, nel fegato, sul cuore ed in altri organi sotto forma di goccioline lipidiche. Queste goccioline lipidiche se sono ricche di acido arachidonico predispongono all’infiammazione.

Quindi non odiate il vostro tessuto adiposo; è anche grazie ad esso se vi mantenete giovani, belli ed in salute.

 

 

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.