La Microplastica Inquina i Nostri Organi

La Plastica Può Contaminare gli Organi Interni?

Introduzione

In questo articolo, rispondo alla seguente domanda:

Le particelle microscopiche di Plastica Disperse nell’ambiente, possono penetrare all’interno del corpo umano?

La risposta è si!

Le particelle di plastica dalle dimensioni inferiori ai 150 micron possono entrare nella circolazione sanguigna e linfatica, inquinando organi e tessuti.

Inoltre …..

le particelle di plastica dalle dimensioni inferiori a 0,1 micron (ossia < di 100 nanometri), possono infiltrasi ovunque, anche nel cervello e nel cordone Ombelicale.

Il Mondo è sporco di plastica …

La plastica dispersa nell’ambiente, si degrada formando microscopiche particelle di plastica

Esseri umani ed animali sono circondate da particelle di plastica sospese nell’aria, nell’acqua, nei cosmetici e negli alimenti.

Le microparticelle di plastica se inalate o ingerite, possono entrare nel circolo linfatico e sanguigno ed andarsi a depositare in organi e tessuti.

Le microparticelle di plastica, possono essere di varia grandezza, e solo quelle di piccola dimensione possono potenzialmente entrare nella circolazione sanguigna.

Le particelle di plastica del diametro (o lunghezza) di oltre 150 micron, in genere non vengono assorbiti dall’intestino, e vengono espulse con le feci.

Le particelle di plastica di diametro inferiore ai 150 micrometri possono penetrare nella circolazione linfatica e sanguigna, ed inquinare organi e tessuti.

Le particelle di plastica che possono addirittura infiltrarsi nel cervello e nel cordone ombelicale, sono ancora più piccole, ossia inferiori a 0,1 micron, che corrispondono a 100 nanometri.

Gli alimenti più ricchi di microplastiche, sono i pesci, i crostacei e i molluschi, pescate in acque inquinate. La plastica ormai è dappertutto!

Quando vediamo dei bidoni di plastica galleggiare in mezzo al mare, questo nel tempo tenderà a decomporsi, liberando nell’ambiente miliardi di granuli microscopici di plastica che andranno a contaminare le carni dei pesci e frutti di mare.

L’essere umano che sporca l’ambiente di plastica, poi finisce per mangiarsi i microgranuli di plastica contenuta nelle carni dei pesci e degli alimenti e bevande.

Cosa fa la plastica nell’organismo?

Gli studi sull’argomento sono pochi; Alcuni scienziati, ipotizzano che la contaminazione dell’organismo con granuli di plastica, possa generare infiammazione e stress ossidativo.

Per difenderci dalla plastica, l’unico modo è ridurne la produzione e sostituirla con materiali biodegradabili.

L’Essere Umano è l’animale più intelligente ma allo stesso tempo più deficiente del pianeta; Con la sua intelligenza è capace di autodistruggersi, rovinando l’intero pianeta.

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Una risposta a “La Microplastica Inquina i Nostri Organi”

Comments are closed.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.