La Scoreggia

Per maggiori Informazioni sui fermenti Lattici, scrivetemi su CONTATTI

Di seguito Un breve Video che dimostra nelle scoregge, la Presenza di Metano e Idrogeno infiammabile.

Per Info sui probiotici che aiutano a Migliorare la Flora Batterica Intestinale, scrivetemi su –> CONTATTI

La Scoreggia è gas intestinale espulso dall’ano, accompagnato da un piccolo boato.

La scoreggia è un fenomeno naturale, che riguarda tutti i mammiferi.

L’essere umano produce in media 0,5 – 1,5 litri/giorno di gas intestinale espulsi con 11 – 25 scoregge +/- rumorose.

Anche le donne più raffinate e Colte, fanno le scoregge puzzolenti! È normale farle, perché fa parte del funzionamento dell’intestino.

Le Scoregge di tutti gli esseri viventi, contribuiscono all’immissione nell’atmosfera di Gas Serra.

Nei gas espulsi con le scoregge, è presente il Metano e l’Anidride Carbonica, che insieme contribuiscono all’effetto serra del pianeta.

Gli scienziati hanno stimato che il bestiame da allevamento (Bovini, ovini, cavalli, Bufali, Cammelli e Suini), contribuiscono con le loro scoregge ed il loro respiro, per il 20% di tutti i gas serra prodotti nel pianeta.

In base alla composizione microbica dell’intestino ed a ciò che mangiamo, i gas intestinali prodotti, possono essere di diversi litri, maleodoranti e rumorosi.

Se avete una buona flora batterica, e seguite una dieta ricca di vegetali, le scoregge non puzzeranno, e saranno anche poco voluminose.

Al contrario, se avete una flora batterica cattiva, i gas prodotti potrebbero essere molto maleodoranti “Da Cane Morto”, per la presenza di indolo, scatolo, cadaverina, putrescina e acido butirrico. Per verificare se la Dieta che seguite è buona per la Flora Batterica, prova a fare il Test della dieta probiotica –> TEST DELLA DIETA PROBIOTICA

Uno dei fattori che favorisce la produzione di scoregge, sono le verdure, gli ortaggi ed i legumi ricchi di fibre vegetali solubili e zuccheri non assimilabili.

Se non digerite bene il lattosio, anche il latte può contribuire a farvi scoreggiare.

Il nostro intestino digerisce ed assorbe solo l’amido, il saccarosio, il glucosio, il lattosio, il fruttosio ed il galattosio. Gli altri zuccheri, presenti nei legumi e in alcune verdure, non vengono assorbiti, e quindi vengono fermentate dai microorganismi del tubo digerente, producendo “tanto gas” ed acidi grassi volatili.

Ecco perché dopo un piatto di pasta e Fagioli, facciamo tante scoregge! E sono pure Infiammabili, perché contengono Metano (CH4) …

Ovviamente non tutti producono “grandi quantità di gas intestinale”, quando mangiano legumi. Ci sono quelli che ne producono tanto e quelli un po’ meno; Tutto dipende dalla flora batterica intestinale.

In genere chi mangia con frequenza legumi e verdure, produce meno scoregge, di coloro che ne mangiano saltuariamente.

La flora batterica delle persone mangioni di verdure e legumi, è ricca di batteri lattici in grado di fermentare gli zuccheri non assimilabili, impedendo che questi raggiungono l’intestino Crasso, per essere trasformati in metano, solfuro di idrogeno e acidi grassi volatili maleodoranti.

Chi mangia saltuariamente frutta, verdura e legumi, non ha abbastanza fermenti lattici nell’intestino per prevenire le scoregge , e quindi produrrà tantissimo gas.

Abituando gradualmente il corpo a nutrirsi di verdure, ortaggi e legumi, l’intestino formerà una flora batterica in grado di ridurre la produzione di gas intestinali.

In pratica mangiando verdure, cereali integrali e legumi, la flora batterica intestinale si arricchirà gradualmente di batteri lattici che neutralizzano certi zuccheri, prevenendo la produzione esagerata di gas intestinali.

Ma se mangi di rado, la verdura ed i legumi, è normale che appena mangi un piatto di ceci, produci un sacco di scoregge fetenti e tremendamente rumorose.

Fonte Bibliografica Consultata

DESCLAIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Precedente Test Dieta Probiotica Successivo Lattobacilli Guardiani dell'Intestino

Lascia un commento