La tolleranza all’esercizio fisico

La tolleranza all'esercizio fisico

La tolleranza all’esercizio fisico

Per Info sulle formulazioni nutrizionali all’esercizio fisico, scrivetemi su CONTATTI

I muscoli degli atleti, sono ricchi di mitocondri. Un Buon nuotatore, scalatore, ciclista o maratoneta, si distingue dagli altri, per la ricchezza di mitocondri all’interno dei loro muscoli. I mitocondri rappresentano la cilindrata dei nostri muscoli: Un maratoneta che percorre 41 km per riuscire a sfondare il “muro dei 30 Km”, deve possedere un gran numero di mitocondri, altrimenti va in ipoglicemia ed è costretto a fermarsi.

La tolleranza all’esercizio fisico di resistenza, dipende dal numero e dimensione di mitocondri contenuti all’interno delle fibre muscolari.

Più mitocondri ci sono, e più i muscoli sono in grado di sfruttare l’ossigeno per bruciare i grassi e gli zuccheri e generare energia muscolare e calore.

Quando i mitocondri scarseggiano, o sono mal funzionanti, si diventa poco tolleranti all’esercizio fisico: ci si stanca più facilmente, aumenta la fame d’aria ed i dolori di acido lattico nei muscoli.

Per adattare il corpo a tollerare l’esercizio fisico di resistenza, occorre gradualmente allenare il corpo, il modo da stimolare un numero crescente di mitocondri nei muscoli.

Per favorire il funzionamento dei mitocondri, occorre sostenerli con alcune vitamine e oligominerali; Tra questi i più importanti, sono:

Per Info sulle formulazioni nutrizionali all’esercizio fisico, scrivetemi su CONTATTI

Il CoQ10 è la sostanza più importante per l’efficienza mitocondriale; quando c’è ne poca, i mitocondri si spengono come una candela che tende a spegnersi in un ambiente povero di ossigeno.

Il CoQ10 trasporta gli elettroni prodotti dalla combustione dei grassi e zuccheri, lungo la membrana di cardiolipina dei mitocondri. Se il CoQ10 scarseggia nella membrana mitocondriale, gli elettroni si trasformano in radicali liberi e la bruciano, provocando disfunzione mitocondriale e dolori muscolari (rabdomiolisi).

Il CoQ10 quindi deve essere sufficiente nei mitocondri, per consentire ai muscoli di sviluppare tanta potenza e lavoro di resistenza.

Il CoQ10 lo produce l’organismo tramite la via della biosintesi del colesterolo e del ciclo dell’omocisteina (vedi articolo sulla biosintesi del CoQ10)

Se un individuo ha omocisteina alta, oppure prende dei farmaci che inibiscono la biosintesi del colesterolo, può andare incontro a carenza di CoQ10 e intolleranza all’esercizio fisico, spesso accompagnato da dolori muscolari da rabdomiolisi. La rabdomiolisi è un effetto collaterale tipico delle statine, i farmaci contro il colesterolo, e dipende dalla riduzione di CoQ10.

Per Info sulle formulazioni nutrizionali all’esercizio fisico, scrivetemi su CONTATTI

Il ciclo dell’omocistina produce il SAMe coinvolto nella sintesi del CoQ10; Una carenza di alcune vitamine (per esempio di B12 o di acido folico), può impedire la formazione del CoQ10, creando intolleranza all’esercizio fisico. L’omocisteina alta causata da carenze vitaminiche, influisce negativamente sulla tolleranza all’esercizio fisico, perché viene meno la sintesi del CoQ10.

Il CoQ10 viene facilmente prodotto in età giovanile; dai 40 anni in su, si incomincia ad intravedere un lento calo di CoQ10, con conseguente peggioramento della tolleranza all’esercizio fisico.

Fattori che inibiscono la biosintesi di CoQ10, sono:

  • Vecchiaia
  • Stress e infiammazioni
  • carenze vitaminiche, specie quelle relative al ciclo dell’omocisteina
  • alcol, fumo e cattiva alimentazione
  • alcuni farmaci che interferiscono con il metabolismo del colesterolo (via del mevalonato).

Pertanto è importante muoversi e nutrirsi in modo adeguato per aumentare la cilindrata dei muscoli, attraverso la stimolazione di un numero maggiore di mitocondri ricchi di CoQ10.

Per Info sulle formulazioni nutrizionali all’esercizio fisico, scrivetemi su CONTATTI

Fonte Bibliografica (La tolleranza all’esercizio fisico)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.