LA TRAPPOLA DEL METIL-FOLATO

FIGURA 1 – L’acido folico lavora in coppia con la vitamina B12. L’acido folico forma il metil-folato (5-MTHF), che verrà utilizzato dalla METIONINA SINTASI per metilare l’omocisteina e trasformarla in metionina. La METIONINA SINTASI funziona con la vitamina B12.

LA TRAPPOLA DEL METIL-FOLATO

Per info su Integratori alimentari –> CONTATTI

L’integrazione di Acido Folico in carenza di vitamina B12, oltre ad essere inutile è anche pericoloso. Se manca la vitamina B12, l’assunzione di Acido folico provoca un pericoloso accumulo di metil-folato che è tossico per la cellula. Se è necessario integrare con l’acido folico è bene fare attenzione che non si è carenti di vitamina B12, altrimenti è bene integrarli insieme.

L’acido folico e la vitamina B12 lavorano in coppia, come se fossero Marito e Moglie. Se manca l’uno, non funziona l’altro e viceversa….

Quando un paziente è carente di vitamina B12, l’integrazione alimentare di solo acido folico può risultare tossico per le cellule. La carenza di B12 impedisce alla cellula di utilizzare la forma metilata dell’acido folico (la 5-metil-THF), per trasformare l’omocisteina in metionina. Ne consegue che in assenza di vitamina B12, nelle cellule si accumula l’omocisteina e la 5-metil-THF. Anche la 5-metil-THF (la forma metilata dell’acido folico), quando si accumula nella cellula, causa tossicità.

In gergo tecnico si dice che: L’integrazione alimentare di solo acido folico “in soggetti carenti di vitamina B12” provoca LA TRAPPOLA DEL METIL-FOLATO, perché non venendo consumato dalla metionina sintasi per mancanza di B12, si accumula pericolosamente nella cellula creando tossicità.

L'integrazione alimentare di acido folico nei pazienti carenti di vitamina B12, oltre che essere inutile è anche pericolosa, perché provoca la TRAPPOLA DEL METILFOLATO "GUARSA BENE LO SCHEMA". L'acido folico da solo non riesce ad abbassare l'omocisteina e se non viene somministrata assieme alla B12, provoca l'accumulo nell'organismo di metil-folato (5-MTHF) e omocisteina, che ad alte concentrazioni risultano tossici.
[Figura 2] – L’integrazione alimentare di acido folico nei pazienti carenti di vitamina B12, oltre che essere inutile è anche pericolosa, perché provoca la TRAPPOLA DEL METILFOLATO “GUARSA BENE LO SCHEMA”. L’acido folico da solo non riesce ad abbassare l’omocisteina e se non viene somministrata assieme alla B12, provoca l’accumulo nell’organismo di metil-folato (5-MTHF) e omocisteina, che ad alte concentrazioni risultano tossici.

In presenza di carenza di vitamina B12 e acido folico, bisogna integrarle insieme; Se siamo davanti ad un paziente carente di vitamina B12, e gli somministriamo l’acido folico, oltre a non riuscire ad abbassare l’omocisteina, rischiamo di accumulare livelli tossici di metil-folato (5-metil-THF).

UNA CONSIDERAZIONE PERSONALE osservando le figure 1 e 2. ….

La Trappola del metil-folato si manifesta solitamente nelle persone che seguno diete vegane (povere di proteine animali), oppure nelle persone carenti di vitamina B12 che integrano la dieta solo con acido folico.

La Trappola del Metil-folato dovrebbe verificarsi anche quando la dieta è fortemente carente di metionina. Infatti supponiamo che i livelli di vitamina B12 siano sufficienti; se la dieta è carente di proteine e quindi di metionina, la supplementazione di solo acido folico può causare la TRAPPOLA DEL METILFOLATO, senza causare l’innalzamento dell’omocisteina.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.