La Vitamina D: Con l’estate fate il pieno di vitamina D

Con l’estate fate il pieno di vitamina D

Per chi vuole seguirmi può iscriversi al gruppo facebook Alimentazione e salute

 

Secondo molti specialisti, molta gente soffre di deficit di vitamina D; Il medici hanno constatato che la maggior parte dei pazienti mostrano una carenza di vitamina D; i valori normali di vitamina D devono essere tra 30 e 100 ng/ml.

In estate la gente va spesso a dorso nudo e si espone di più alla luce solare; il sole fa bene, il sole è vita, esponendo la pelle al sole per 10 -15 minuti al giorno si forma tantissima vitamina D; La vitamina D che formiamo esponendo la pelle al sole si accumula come riserva nel fegato e nel tessuto adiposo;

Parte della vitamina D che prendiamo in estate al mare o in montagna, lo accumuleremo come riserva per poi utilizzarla nei periodi freddi e poco soleggiati tipici dell’autunno e dell’inverno.

La vitamina D è importantissimo per la salute;

Si attribuiscono alla vitamine D le seguenti proprietà:

  1. Rinforza le Ossa e le cartilagini
  2. previene le calcificazioni dei tessuti molli
  3. Rinforza lo smalto dei denti
  4. previene diverse malattie autoimmuni
  5. Previene o attenua le forme allergiche ed asmatiche
  6. Stimola la differenziazione cellulare contribuendo a prevenire le malattie tumorali
  7. agisce come antinfiammatorio
  8. antidepressivo
  9. Favorisce la crescita
  10. Previene l’osteoporosi negli adulti e il rachitismo nei bambini

Per prendere la vitamina D tramite l’esposizione al sole, bisogna osservare alcune regole:

  • Bisogna esporsi con gradualità al sole; se è vero che il sole fa bene, è anche vero che un eccessiva esposizione alla luce solare irrita ed infiamma la pelle e può aumentare la probabilità di tumori alla pelle (melanomi, mesoteliomi)
  • Scegliere gli orari con minor intensità solare, specie per chi ha la pelle chiara
  • Evitare di mettersi le creme solari protettive; Se è vero che la crema solare protegge la pelle dagli UVB del sole e anche vero che impedisce agli UVB di stimolare la pelle nel formare la vitamina D
  • E’ sufficiente esporsi alla luce solare per almeno 10 – 15 minuti o 20 minuti per chi ha la pelle più scura; Oltre questo tempo, la capacità di sintesi di vitamina D si riduce e la pelle può infiammarsi.

 

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

 

 

 

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.