Latte e Centrali Nucleari

Latte e centrali Nucleari

alcuni paesi produttori di energia nucleare, sono anche forti esportatori di latte

L’Europa è un grande produttore di latte e di energia nucleare; sul continente ci sono paesi che producono tantissimo latte ed energia nucleare.

Questo è il caso della Francia, Germania, Svizzera e Paesi Bassi. Questi paesi ospitano sul loro territorio, molte centrali nucleari. In mezzo alle centrali nucleari, pascolano le mucche da latte.

La Francia è il paese europeo con il più alto numero di centrali nucleari, e pare abbiano problemi di inquinamento radioattivo, come denunciano “le associazioni ambientaliste”.

In Francia si contano più di 50 centrali nucleari, molte delle quali sono vecchie! Mi chiedo cosa se ne fanno di 50 centrali nucleari; è da incoscienti deturpare l’ambiente con questi mostri ecologici.

La Francia è anche uno dei principali produttori Europei di latte a “buon mercato”! Da sola, produce il 17% del latte, prodotto in Europa.

La Germania produce il 20%, ed è la seconda nazione europea con maggior numero di centrali nucleari.

Anche la Svizzera Non scherza! Quando pensiamo al latte svizzero, ci vengono in mente bellissime montagne coperte da boschi e prati, dove pascolano felici le mucche. Pochi sanno, che “la Svizzera” è un Paese Nucleare, e che le sue scorie le deposita sotto le Alpi.

Si può dire che in molte zone d’Europa, le Mucche pascolano in mezzo alle centrali nucleari!

I principali paesi europei, produttori di latte, sono anche quelli più nuclearizzati.

L’Italia è uno dei pochi paesi fortunati a non ospitare centrali nucleari sul proprio territorio.

L’Italia è però penalizzata dall’Europa, per la produzione di latte.

La maggior parte del latte trasformato in Italia, proviene dai paesi Europei.

Nei Supermercati Italiani, è facile trovare latte Francese o tedesco a buon mercato, che fanno concorrenza ai nostri marchi.

L’Italiano medio che non capisce la qualità, spesso si fa attrarre in inganno dal prezzo, acquistando latte francese. Il povero consumatore di latte, non sa che in Francia ci sono oltre 50 centrali nucleari.

La qualità e sicurezza di un cibo, dipende non solo dal modo con cui viene prodotto, ma anche e sopratutto dall’origine e provenienza.

La scelta dell’Italia e di altri paesi, come la Grecia, di restare fuori dal Nucleare, ci permette di realizzare alimenti di qualità, prodotte da ambienti ecologici sicuri.

Fonte Bibliografica (latte e centrali nucleari)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.