Le Infiammazioni ai cibi lievitati aumentano lo stress ossidativo

Gentilissimi Lettori; se siete interessati a ricevere le schede tecniche gratuite dei prodotti che contribuiscono a ridurre le infiammazioni da cibo, potete scrivermi su contatti

——> contatti

Sviluppano infiammazione da cibi lievitati, i mangioni di formaggi, salami, bevitori di birra o mangiatori di pane e prodotti da forno. Un consumo moderato di questi aliemnti invece non crea problemi di salute ed anzi apportano importanti nutrienti al corpo...è l'abuso quotidiano che scatena l'infiammazione...una infiammazione da cibo ai lieviti grave perché mette fuori gioco con gli anticorpi la SOD umana e quindi si indebolisce il sistema antiossidante del corpo umano.

Tra le infiammazioni da cibo più nocive alla salute umana figura quella ai cibi lievitati ed ai funghi (pizza, pane, Crackers, aceto, vino, birra, formaggi, latticini, yogurt, acido citrico contenuto nelle bevande gassate, salami, soppressate, salsicce fermentate, funghi).

Le infiammazioni da cibo dette anche allergie alimentari ritardate, tempo fa venivano erroneamente chiamate intolleranze alimentari, creando confusione tra medici e nutrizionisti con le Intolleranze alimentari enzimatiche, le pseudoallergie e le allergie vere e proprie dette immediate o IgE mediate.

Le Infiammazioni da cibo sono delle allergie ritardate che secondo www.dietagift.it. E www.eurosalus.com, possono svilupparsi nei confronti di 6 grandi gruppi alimentari, quali:

  1. Il gruppo dei cibi contenenti lieviti e funghi
  2. il gruppo dei cibi contenenti glutine
  3. il gruppo dei cibi contenenti le proteine del latte
  4. il gruppo dei cibi contenenti Nichel
  5. Il gruppo dei cibi contenenti Salicilati
  6. Il gruppo dei cibi contenenti Sale

Le allergie alimentari ritardate si possono verificare con sintomi a danno di qualche organo quando l’allergene alimentare viene più volte assunto nell’arco delle 24 ore; Le allergie classiche invece si verificano in breve istante dal minimo contatto con l’allergene alimentare o ambientale.

Le Infiammazioni da cibo possono dare origine a svariate patologie, quali asma, rinite allergica, sinusiti, artrite reumatoide, gonfiori addominali, infiammazioni intestinali, eczema, psoriasi, problemi oculari, etc.

Le infiammazioni da cibo aumentano il livello infiammatorio interno del corpo predisponendo a malattie di vario genere, tra cui anche sovrappeso, ritenzione idrica, iperglicemia, etc.

Tra le infiammazioni da cibo più dannose, ci sono quelle ai cibi lievitati e quindi ai funghi.

I funghi ed i lieviti contengono sulla superficie della loro parete cellulare un enzima importante chiamata Superossido dismutasi “SOD” che è simile alla SOD umana.

Quando una persona che mangia frequentemente cibi lievitati sviluppa una infiammazione da cibo ai cibi lievitati, forma dei anticorpi IgG e IgA contro la SOD delle parete cellulare dei lieviti; poiché la SOD fungina è simile a quella umana, gli anticorpi anti-SOD che il nostro organismo produce, oltre a bloccare la SOD fungina, blocca la SOD umana.

Poiché la SOD umana svolge un ruolo protettivo contro i radicali liberi, la presenza di anticorpi anti-SOD prodotti per colpa dei cibi lievitati, finisce per neutralizzare la SOD umana, venendo meno la protezione delle cellule contro lo stress ossidativo; ne consegue che una infiammazione da cibo ai cibi lievitati aumenta lo stress ossidativo delle cellule molto intensamente, accelerando i processi di invecchiamento e favorendo la comparsa di gravi malattie anche a carattere autoimmune.

Allora che fare …

Per la prevenzione delle Infiammazioni da cibo ai cibi lievitati è bene ruotare i cibi; in pratica bisogna mangiare i cibi lievitati, ma con moderazione, alternandoli nell’arco della giornata con altri cibi che non contengono lieviti.

Sviluppano infiammazione da cibi lievitati, i mangioni di formaggi, salami, bevitori di birra o mangiatori di pane e prodotti da forno.

Un consumo moderato di questi aliemnti invece non crea problemi di salute ed anzi apportano importanti nutrienti al corpo…è l’abuso quotidiano che scatena l’infiammazione…una infiammazione da cibo ai lieviti grave perché mette fuori gioco con gli anticorpi la SOD umana e quindi si indebolisce il sistema antiossidante del corpo umano.

Sono cibi lievitati i seguenti alimenti: pizza, focaccia, panzerotti, crechers, dolci, briosh, vino, aceto, birra, formaggi, salame, salsiccia, soppressata, latticini, yogurt, miele, frutta secca dolce.

Riferimenti bibliografici

  • Come una pentola a Pressione di Attilio Speciani, Tecniche Nuove editore
  • Guida pratica alla DietaGift e all’alimentazione di Segnale, di Luca Speciani– Tecniche Nuove editore

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

4 Risposte a “Le Infiammazioni ai cibi lievitati aumentano lo stress ossidativo”

  1. Cosa Sono le Infiammazioni da cibo?

    le infiammazioni da cibo sono delle allergie ritardate mediate “non dagli anticorpi IgE tipiiche delle allergie immediate”, ma dalle IgG.
    tali infiammazioni dipensono dai seguenti fattori:

    le infiammazioni da cibo si manifestano tutte le volte che il sistema immunitario perde la capacità di tollerare gli allergeni; la terapia migliore p quella di rieducare il sistema immunitario a tollerare gli allergeni.

    Quando si mangiano sempre le stesse cose…..è buona norma Non mangiaresempre le stesse cose, ma ruotare gli alimenti anche in funzione della stagionalità
    quando si mangiano cibi spazzatura confezionati ricchi di conservanti
    Quando si fa scarsa MASTICAZIONE
    quando si assume poca frutta e verdura cruda
    quando si è troppo sottoposti a stress fisico ed emotivo
    per colpa di lunghe terapie a base di antibiotici e cortisonici che rendono permeabile la mucosa intetsinale
    per colpa delle disbiosi intestinali (cattiva flora batterica intestinale)
    carenze di vitamine e minerali.
    le Infiammazioni da Cibo l’immunologo Attilio speciani li suddivide in 6 grandi categorie:
    infiammazioni ai cibi lievitati
    Infiammazione ai cibi contenenti Nichel
    Infiammazione alle proteine del latte
    Infiammazione ai salicilati di alcune frutta e verdura e all’aspirina
    Infiammazione ai cibi contenenti glutine (Gluten sensivity)
    Infiammazioni ai cibi salati-
    Il metodo per diagnosticare le Infiammazioni è il recaller program che è un test che si effettua in farmacia dove si preleva una goccina di sangue dal polpastrello del dito e si invia allo SMA di Milano dove lo staff medico di Attilio Speciani provvederanno a analizzare il sangue, a dosare il livello di infiammazione misurando le due citochine BAFF e PAF e poi sulla base dei risultati vi invieranno per posta il referto medico con la dieta a rotazione da seguire.

    la dieta a rotazione avrà il fine di rieducare il sistema immunitario a tollerare gli ellergeni alimentari di cui si è diventati sensibili. Inquesto modo si spera di attenuare i sintomi e raggiungere la piena guarigione.

    cordiali saluti
    dottor Liborio Quinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.