Le Tre Componenti delle Feci

Le Tre Componenti delle Feci

Gentili Lettori se siete interessati a ricevere le schede tecniche dei prodotti che regolarizzano e rinforzano l’intestino, potete fare richiesta scrivendomi su contatti ————————> CONTATTI

Le feci sono il prodotto della digestione ed elaborazione microbica degli alimenti e delle cellule di desquamazione della mucosa intestinale.

Anche se non mangiamo per un po’, il nostro intestino continua a produrre feci.

Da dove deriva la massa fecale?

La massa fecale deriva principalmente da tre componenti:

  1. Dalle fibre vegetali non digerite
  2. Dalle cellule morte della parete della mucosa intestinale
  3. Dalla biomassa batterica, sopratutto quella prodotta nell’ultimo tratto dell’intestino “l’Intestino Crasso”, lungo appena 1,5 metri.

1° Costituente delle Feci: Le Fibre Vegetali.

Alcune Fibre vegetali della frutta, verdura, legumi e cereali integrali sono inattaccabili dagli enzimi digestivi e dai microbi intestinali. Le Fibre vegetali quindi attraversano tutto l’intestino andando a formare le feci.

Più mangiate cibi integrali e verdure e più voluminose sono le feci, in quanto aumenta la fibra indigerita nelle feci.

La presenza delle fibre è utilissima perché funge da spazzino dell’intestino; lega i sali biliari e le scorie tossiche e li espelle con le feci. Una dieta ricca di fibre produce feci sane e poco maleodoranti. Alcuni tipi di fibra “dette solubili” fungono da nutrienti per i batteri dell’intestino crasso. Quindi una dieta ricca di fibre aiuta tantissimo alla flora batterica intestinale e alla funzionalità intestinale.

2° Costituente delle Feci: Le Cellule di Desquamazione della Parete Intestinale

L’intestino è un lungo condotto di oltre 6 metri di lunghezza; La cosa però più sorprendente e che la superficie interna della mucosa intestinale essendo ricca di ripiegature microscopiche “dette villi e microvilli intestinali”, aumenta la superficie in modo impressionante!

Pensate che in 5 metri di tubo digerente, la superficie interna dell’intestino supera i 300 metri quadrati, quasi quanto un campetto di calcio!

La superficie cellulare di questa estesa mucosa si rinnova ogni 2 – 3 giorni; in pratica ogni 2 – 3 giorni le cellule intestinali vecchie vengono sostituite con quelle nuove. Ne consegue che le cellule vecchie morte, si staccano dalla parete intestinale e vanno a finire nelle feci.

La quantità di cellule che ogni giorno si staccano dalla parete intestinale sono tantissime perché la superficie è di 300 metri quadri; ciò spiega il perché 1/3 della massa fecale deriva dalle cellule morte di desquamazione della mucosa intestinale.

Anche se non mangiamo niente, l’intestino continuerebbe a produrre un po’ di feci a causa della desquamazione delle cellule morte lungo i 300 metri quadrati di intestino.

Quello che è ancora più sorprendente è che in caso di infiammazioni o infezioni intestinali, la quantità di massa fecale può aumentare a causa di un aumento di produzione di cellule morte desquamate. Più cellule intestinali morte ci sono nella massa fecale, e più maleodoranti e viscide sono le feci.

3° Componente: La Massa Microbica

Il terzo grande componente delle feci sono i microbi. In 100 grammi di batteri ci sono in media 30 grammi di biomassa microbica viva che corrispondono a centinaia di miliardi di microbi per grammo di feci.

La quantità di microbi presenti nelle feci è numerosa quasi al pari dello yogurt. I microbi sono di diversa specie e razza. Abbiamo lieviti, batteri, protozoi; alle volte ci possono essere piccoli vermi come gli ossiuri! Se avete una buona microflora batterica produrrete feci “quasi inodori” e avrete una buona salute. Se invece la microflora batterica è cattiva per colpa di una schifosa alimentazione, produrrete nell’intestino sostanze tossiche che inquineranno e sovraccaricheranno di lavoro gli organi detossificanti ed emuntori dell’organismo.

La buona composizione microbica la influenzate positivamente con:

  1. Una dieta ricca di fibre vegetali solubili
  2. una dieta povera (o meglio assente) di cibi spazzatura ricchi di conservanti
  3. Con una masticazione lunga
  4. con una regolare attività fisica
  5. con l’uso di alimenti probiotici e integratori alimentari probiotici.

Scritto e Pubblicato dal

Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

  1. Buona cacca a Tutti del Dottor Adrian Schulte – Macro edizioni (edizione Settembre 2017), pagina “facciamo un po’ di storia della toilette” da pagina 12 a pagina 16.

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.