Legame tra Obesità addominale e Ipertensione arteriosa

– ARTICOLO  PUBBLICATO DA LIBORIO QUINTO;

Sono molte le persone che soffrono di pressione alta ed è considerato un fattore di rischio cardiovascolare. L’Ipertensione fa parte del gruppo delle sindromi metaboliche: Diabete-2, ipertensione, obesità addominale, arteriosclerosi, patologie cardiovascolari.

Ma come si instaura l’Ipertensione ?

Come ricordato nelle note precedenti, l’Obesità addominale è caratterizzata da infiltrazione leucocitaria a livello del tessuto adiposo viscerale; I Globuli bianchi all’interno del tessuto adiposo, causano infiammazione di basso grado.

L’Infiammazione causa resistenza insulinica perchè libera in circolo citochine pro-infiammatorie.

In particolare, Interleuchina-6 ed il TNF-alfa, stimolano l’ipotalamo ad attivare l’asse dello stress, liberando cortisolo dalle ghiandole surrenali.

Cortisolo e citochine pro-infiammatorie, bloccano i recettori insulinici provocando resistenza insulinica; In questo modo:

  • La glicemia sale
  • il colesterolo cattivo LDL, sale
  • I trigliceridi salgono
  • il colesterolo buono HDL si abbassa
  • Sale anche L’insulina.

Il cortisolo alto liberato dal surrene, a sua volta fa 2 cose importanti:

  1. Attiva la cachessia, ossia la gluconeogenesi a scapito della massa muscolare;
  2. Stimola il fegato a produrre L’ANGIOTENSINOGENO che è un pre-ormone precursore dell’ANGIOTENSINA-2 che è un potente ormone Ipertensivo.

Ecco spiegato il collegamento tra Obesità – resistenza insulinica e IPERTENSIONE.

Ma non è finita qua!

Infatti l’angiotensina-2 oltre ad aumentare la pressione, stimola il surrene a liberare un altro ormone: L’ALDOSTERONE.

L’ aldosterone stimola l’assorbimento del sodio e dei liquidi provocando il noto effetto della RITENZIONE IDRICA facendoci apparire più gonfi. Gli Ipertesi infatti spesso hanno il faccione gonfio.

Ma a peggiorare la situazione della pressione arteriosa, si mette anche la VASOPRESSINA, un ormone ipofisario stimolato dall’ angiotensina-2 che fa incrementare ulteriormente la pressione ed inoltre stimola la sete e la voglia di mangiare cibi salati.

I farmaci più in uso per tenere sotto controllo la pressione arteriosa, sono gli ACE-INIBITORI; questi, bloccando l’enzima ACE, l’angiotensina-1 non può convertirsi in angiotensina-2, e la pressione arteriosa non si alza perchè vengono bloccati a valle Angiotensina-2, Vasopressina e aldosterone.

Quindi ricapitolando, il Cortisolo e le catecolamine stimolano il fegato a produrre Angiotensinogeno e quindi l’aumento della pressione;

Il Cortisolo viene prodotto ogni volta che vi sia uno stress di natura psichica, fisica, ed infiammatoria…e l’obesità viscerale a causa della infiltrazione leucocitaria è da considerare una infiammazione di basso grado che può aumentare indirettamente i livelli di cortisolo, attivando l’asse ormonale della pressione e ritenzione idrica rendendoci Ipertesi.

Combattere il Sovrappeso con un modello alimentare associato ad attività fisica moderata e costante e all’uso di eventuali integratori anti-ossidanti e anti-infiammatori, potrebbe essere un arma vincente per ridurre l’infiammazione legata all’obesità addominale,  il cortisolo e le catecolamine in circolo e normalizare la pressione arteriosa.

 

Articolo Pubblicato dal

Tecnologo Alimentare dottor Liborio Quinto.

Esperto in nutrizione e nutraceutica.

Per aziende e professionisti che vorrebbero offrirmi qualche collaborazione, potete contattarmi alla e-mail [email protected]

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.