L’Olio di Pesce Regola la Secrezione di Melatonina

L’Olio di Pesce Regola la Secrezione di Melatonina

Per chi vuole seguirmi, può registrarsi al guppo facebook Alimentazione & Salute

Risultati immagini per omega-3

Gli oli omega-3 estratti dai pesci e dalle alghe non finiscono mai di stupirci!

Pensate che tra le tante funzioni che assolvono, c è quella di favorire la secrezione notturna di melatonina.

La melatonina viene prodotta di notte dalla ghiandola pineale che è l’orologio biologico del nostro corpo; Il processo di invecchiamento, la pubertà dei ragazzi, l’andropausa dell’uomo e della donna, e molti altri avvenimenti fisiologici che si manifestano nel tempo, dipendono dalla melatonina secreta dalla ghiandola Pineale. La pineale è il Nostro orologio interno e orchestra i cicli circardiani degli ormoni, regola il sonno – veglia e favorisce la sorveglianza immunitaria.

La ghiandola Pineale è una struttura interna del cervello costituita da una fitta rete di neuroni in stretto collegamento con i segnali luminosi percepiti dall’occhio. Quando l’occhio umano percepisce il Buio della Notte, i neuroni della ghiandola pineale esprimono ed attivano l’enzima Serotonina -N-acetil-trasferasi che trasforma la serotonina in melatonina, ormone del sonno e regolatore del sistema ormonale ed endocrino. La melatonina è un formidabile antiossidante solubile sia nei grassi che nell’acqua diffonde in tutte le parti della cellula, in particolare a livello del nucleo e dei mitocondri, proteggendoli dallo stress ossidativo; di conseguenza, chi produce la notte molta melatonina sembra essere più protetto dall’invecchiamento e dalle malattie.

La melatonina viene prodotta in grandi quantità nei bambini durante il sonno; man mano che si fa grandi e si invecchia la secrezione di melatonina tende a diminuire.

Esistono alcuni alimenti e integratori alimentari che possono favorire o sopprimere la secrezione notturna di melatonina.

Un gruppo di sostanze che sembrano favorire la biosintesi notturna di melatonina sono gli acidi grassi omega-3 contenuti nell’olio di pesce e nell’olio di alga; in particolare si tratta dell’acido grasso omega-3 DHA il cui nome chimico è “acido docosaesaenoico”.

Gli acidi grassi contenuti nella ghiandola Pineale sono rappresentati per il 25% dall’omega-3 DHA e dall’Omega-6 acido arachidonico.

Sembra che diete che sbilanciano troppo il rapporto di questi 2 acidi grassi, possono interferire sulla funzionalità della Pineale.

In particolare una carenza di DHA ed un eccesso di acido arachidonico può ridurre nel tempo la secrezione di melatonina. Questo dato è stato dimostrato in cavie di laboratorio, le quali seguendo diete prive di omega-3 e ricche dell’omega-6 acido arachidonico, vedevano ridurre la secrezione notturna di melatonina accelerando il processo di invecchiamento.

Sempre nelle stesse cavie, integrando con diete ricche di DHA a base di olio di pesce, le loro pineali riprendevano a funzionare incrementando la biosintesi di melatonina.

Sull’uomo questo dato non è stato ancora dimostrato, ma si pensa che se è valido per le cavie lo è probabilmente anche per l’uomo.

È noto che per avviare la secrezione di melatonina da parte della Pineale è necessaria la collaborazione del secondo messaggero cAMP; Ebbene! Gli omega-3 dell’olio di pesce contribuiscono ad aumentare il cAMP e a dirlo non sono Io, ma il Biochimico Barry Sears nel suo famoso libro La Zona Anti Età – Spearling e Kupfer editore al capitolo 24 “DHEA e Melatonina. Iperboli pubblicitari o realtà?” a pagina 252.

Ovviamente gli omega-3 di pesce e di alghe non sono gli unici fattori che possono contribuire alla biosintesi di melatonina; esistono altre sostanze e fattori che possono aiutare il nostro orologio interno a secernere melatonina, e di contro, esistono comportamenti, alimenti e sostanze che invece possono interferire negativamente, ma tale argomento lo rinviamo ad un post successivo.

Fonti bibliografiche

  • La Zona Anti Età – Spearling e Kupfer editore al capitolo 24 “DHEA e Melatonina. Iperboli pubblicitari o realtà?” di Barry Sears – pagina 252.
  • Dietary factors and fluctuating levels of melatonin – Katri Peuhkuri, et al 2012 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3402070/

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

 

Precedente Nemico N°1 della Melatonina: Diete Ipocaloriche e Ipoglucidiche Successivo Le Muffe Sugli Alimenti Possono Produrre Sostanze Cancerogene

Un commento su “L’Olio di Pesce Regola la Secrezione di Melatonina

  1. Dottor Liborio Quinto il said:

    La Pineale attraverso la secrezione del suo ormone “La Melatonina”, funge da orologio biologico e regola l’invecchiamneto, la pubertà, la menopausa, l’andropausa, ed altri effetti biologici. Una buona funzionalità della Pineale dipende dal rapporto Omega-3 (DHA) ed acido arachidonico; Ciò è stato sperimentato su cavie di laboratorio: quando a cavie venivono dati pochi omega-3 e molto acido arachidonico, acceleravano l’invecchiamento; al cotrario diete ricche di omega-3 di pesce (DHA) e povere di acido arachidonco, miglioravano la secrezione di melatonina e ritardavano l’invecchiamento.

Lascia un commento