Melone Cantalupo ricco di SOD

Melone Cantalupo ricco di SOD

Gentili lettori, se siete interessati alle formulazioni anti-nvecchiamento, fate richiesta delle schede tecniche degli Anti-age, scrivendomi su —> CONTATTI.

 

Nel Post parlo di un frutto meraviglioso che abbonda sulla tavola degli Italiani: il Melone Cantalupo (Nome Scientifico Cucumis Melo).

Questo melone lo riconoscete dalla buccia retinata e dalla polpa succosa di colore arancione, con al centro una cavità mucillaginosa colma di semi gialli.

Questo frutto dal punto di vista nutrizionale è straordinario! Non solo è ricco di vitamine, minerali e fitocomposti, ma possiede numerosi enzimi funzionali che apportano benefici al consumatore.

Il Melone Cantalupo è ricchissimo di enzimi proteolitici utili alla digestione ed enzimi antiossidanti.

L’enzima proteolitico predominante è la cucumisina EC 3.4.21.25 che rappresenta il 10% delle proteine totali del melone; In media si stima che il contenuto totale di proteine in 100 g di polpa di melone sono di 0,8 grammi e quindi ci sono 80 mg di cucumisina.

La cucumisina è un enzima che aiuta a digerire le proteine e quindi mangiare meloni a polpa arancione e gialla, aiutano l’apparato gastro-intestinale a digerire le proteine.

Per maggiori informazioni sulle proteasi del melone, conviene visitare il seguente Link → https://liborioquinto.altervista.org/la-cucumisina/

Il Melone Cantalupo è ricchissimo di SOD (EC 1.15.1.1); la SOD è un enzima che neutralizza lo ione superossido, uno dei radicali liberi più dannosi in assoluto!

La SOD del melone contiene rame, zinco e manganese, ed alcuni studi suggeriscono che la SOD del Melone Cantalupo può essere in piccole quantità assorbite a livello intestinale, contribuendo a rafforzare le difese antiossidanti dell’organismo.

La SOD si trova non solo nel melone, ma in tutte le piante e animali, compresi i tessuti cellulari degli esseri umani. Quando si invecchia, la SOD nei tessuti umani tende a diminuire e gli organi diventano facili vittime dello stress ossidativo, accelerando l’invecchiamento.

Assumere cibi ricchi di oligominerali e di enzimi antiossidanti come la catalasi, la SOD e la GPX, contribuiscono ad incrementare il pool di SOD endogeno con effetto antinfiammatorio ed anti-age.

Il Melone Cantalupo è ricchissimo di SOD, GPX (glutatione perossidasi) e Catalasi; pensate che in circa 100 g di polpa di melone ci sono circa:

  1. una concentrazione di SOD pari a 100 U/mg CAT
  2. una concentrazione di GPX pari a 1 U/mg GPX

Esiste una azienda Francese di Nutraceutici, la Bionov, che ha brevettato una tecnica di concentrazione ed essiccazione del succo di melone, per ottenere la polpa di melone essiccata ricchissima di SOD, GPX e CAT, e commercializzati sotto forma di compresse gastro-protettive per aumentarne l’assorbimento intestinale. Il link dell’azienda è questa: http://bionov.fr/en/nutrition/coatings/

Ora il mio invito non è ad orientarsi all’acquisto di questo speciale integratore dietetico, ma di inserire nella dieta estiva il Melone Cantalupo, da sapore Dolce, intensamente profumato e di un bel colore arancione che ricorda quello della papaia e della zucca.

Scritto dal Tecnologo Alimentare

Dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

Precedente Il Destino dell'Arginina nel corpo Successivo Uno Sguardo Alla Cellula Cancerosa

Lascia un commento