Mercurio Intossica il Cervello

Mercurio Intossica il Cervello
Nella Figura Un trancio di Tonno di grossa taglia, noto per alti livelli di Mercurio . Per Info sui Prodotti che espellono le Tossine,
scrivetemi su –> CONTATTI

Mercurio Intossica il Cervello

Uno dei metalli pesanti più dannosi alla salute del cervello, è senza dubbio il Mercurio.

Il Mercurio lo ingeriamo con gli alimenti contaminati (esempio pesce spada, tonno, cereali), fumo e aria inquinata.

Il Mercurio è un metallo neurotossico: Interferisce gravemente sul metabolismo dei neurotrasmettitori, alterando il comportamento (ed alle volte anche la coordinazione motoria) delle persone e degli animali.

Non tutti sono sensibili nello stesso modo, ai danni da Mercurio. Ci sono persone geneticamente resistenti all’esposizione da mercurio, ed altre molto vulnerabili. Ciò dipende dai geni che ereditiamo.

Esistono persone dotate di sistemi enzimatici, in grado di neutralizzare ed espellere il mercurio con estrema facilità, ed altre un po’ meno.

Ma Perché il Mercurio Intossica il Cervello?

(Per info sui prodotti detossificanti, scrivetemi su CONTATTI)

Il Motivo principale è che blocca il ciclo dell’omocisteina. Il mercurio ed il Thimerosal (Etil-mercurio), sono noti inibitori dell’enzima Metionina Sintasi.

Il mercurio inibendo questo enzima, blocca l’intero ciclo, facendo salire i livelli diomocisteina.

Se il ciclo dell’omocisteina si blocca, non viene prodotto abastanza SAMe e BH4 (tetrabiopteridina), necessari per formare i neurotrasmettitori; ciò può contribuire a neuro -infiammazione e disturbi psichici anche molto gravi.

Chi poi ha problemi di omocisteina, per altri motivi (nutrizionali e genetici), l’esposizione al mercurio peggiora la situazione.

La situazione poi è aggravata, se l’individuo ha scarsi sistemi enzimatici di detossificazione; chi produce poco Metallotioneina tende con più facilità ad intossicarsi di mercurio, piombo, cadmio ed alluminio. La Metallotioneina è infatti una proteina presente nel corpo umano che acchiappa i metalli tossici e li espelle all’esterno.

La metallotioneina ed altri enzimi che espellono e neutralizzano i metalli pesanti (pompe PgP, GPX, GST, etc), sono indotte dal sensore dello stress ossidativo NRF-2. In poche parole, le Metalloproteine che ci difendono dal mercurio, fanno parte dello scudo antiossidante, discusso tempo fa in un altro mio articolo “Induttori Naturali delle Difese Antiossidanti

Detto questo, non mi sorprende il fatto che molti ricercatori sospettano che il mercurio sia coinvolto nei disturbi psichici, come il deficiti dell’attenzione, l’autismo, etc. Il mercurio inibisce il ciclo dell’omocisteina a livello della metionina sintasi; La presenza contemporanea di difetti al gene MTHFR e alla Metallotioneina e GST, può aumentare la vulnerabilità al mercurio.

Influiscono negativamente anche certe carenze nutrizionali come la carenza di selenio, B12, zinco, rame, acido folico, Betaina, vitamina B6 e niacina, tutti cinvolti nel ciclo dell’omocisteina e/o della detossificazione.

Fonte Bibliografica Consultata

  1. Total blood mercury, plasma homocysteine, methylmalonic acid and folate in US children aged 3–5 years, NHANES 1999–2004 – https://publichealth.stonybrookmedicine.edu/phpubfiles/Gallagher_homocysteine.pdf
  2. Autismo: un disturbo redox / metilazione – Richard C Deth, Phd https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3865376/
  3. Metallothionein “Wikipedia” https://en.wikipedia.org/wiki/Metallothionein
  4. Mercury in Fisch “Wikipedia” https://en.wikipedia.org/wiki/Mercury_in_fish

DESCLAIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.