Microorganismi del Terreno e Qualità

Microorganismi del Terreno e Qualità 

Volete rinforzare la flora batterica Intestinale con i migliori ceppi microbici disponibili sul mercato? Allora scrivetemi, facendo richiesta della scheda tecnica gratuita dei Probiotici, scrivendo un messaggio su —-> CONTATTI.

Piante e Animali vivono in salute grazie ai microorganismi con cui interagiscono.

Gli animali e gli esseri umani ospitano i microorganismi principalmente nell’intestino, nel cavo orale, nelle vie genitali e aeree;

Tra essere umano e batteri intestinali si crea una simbiosi: L’intestino dell’essere umano fornisce ospitalità e nutrimento ai microbi intestinali, i quali ricompensano il favore fornendo vitamine, aminoacidi, proteine batteriche, acidi grassi volatili, e protezione immunitaria.

Insomma! Ospitare microorganismi all’interno del proprio intestino, crea grandi vantaggi salutistici, permettendo una buona crescita, sviluppo muscolare, potenziamento del sistema immunitario e resistenza alle malattie.

Animali e esseri umani privi di microbi intestinali, per colpa di massicce dosi di antibiotici, li rende vulnerabili a malattie, obesità, infiammazione, alterazioni ormonali, etc.

La stessa cosa vale per le piante …

Le piante affondano le loro radici nel terreno; Il terreno non è costituito solo di minerali, ma contiene anche materia organica in decomposizione (humus), acqua, aria tellurica, e tanti e tanti microorganismi, che aiutano a nutrire meglio la pianta, sollecitandola anche a produrre sostanze fitochimiche di difesa contro i parassiti patogeni.

Il terreno quindi pullula di vita! Nel terreno vivono milioni di specie batteriche che aiutano la pianta a crescere meglio, a nutrirsi e a difendersi dalle malattie.

Un terreno fertile è un terreno che pullula di vita microbica: Quando nel terreno ci sono i microorganismi, la pianta scoppia di salute e produce frutti e verdure ricchi di minerali, vitamine e sostanze fitochimiche antinfiammatorie e antitumorali.

Al contrario, quando una pianta cresce in un terreno povero di microbi e sostanza organica, crescerà malaticcia, debole, incapace di difendersi dai parassiti e fornirà frutti e verdure poveri di nutrienti.

Una pianta che cresce in un terreno povero di microorganismi è debole, e l’agricoltore sarà costretto a salvare il suo raccolto attraverso cospicue concimazioni, trattamenti antiparassitari e irrigazione; nonostante ciò, il prodotto finale che arriverà alla tavola del consumatore sarà povero di nutrienti fitochimici e pieno di residui antiparassitari e nitrati.

In genere i prodotti di agricoltura biologica ed i prodotti vegetali selvatici, sono ricchissimi di vitamine e sostanze di difesa antinfiammatoria, perché le loro radici affondano in un terreno ricco di batteri, funghi, protozoi, muschi, licheni e alghe che li sollecitano a crescere e difendersi meglio.

Il consumatore attento alla propria salute, dovrebbe orientarsi verso l’acquisto di prodotti di agricoltura biologica e selvatica, non solo per l’assenza di residui di antiparassitari, ma sopratutto perché dotati di una quantità maggiore in vitamine, e sostanze antinfiammatorie e antitumorali. Quindi i microorganismi fanno parte di un anello ecologico che contribuisce a mantenere in salute le piante, gli esseri umani e gli animali.

Tecnologo Alimentare

Dottor Liborio Quinto

 

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.