Il Miele Medicinale di Manuka e le Sue proprietà Antitumorali

Il Miele Medicinale di Manuka e le Sue proprietà Antitumorali

Il Miele Medicinale di Manuka e le Sue proprietà Antitumorali

Il Miele di Manuka è prodotto in Australia e Nuova Zelanda grazie alle api che prelevano il nettare dai fiori della pianta di Manuka;

Il Miele di Manuka vanta numerose proprietà medicinali grazie alla presenza di Metilgliossale, una sostanza questa che vanta proprietà antibatteriche, cicatrizzanti e antitumorali.

Il metilgliossale lo troviamo in quantità apprezzabili solo nel miele di Manuka e le concentrazioni oscillano tra i 38 ed i 761 mg/kg; Il Miele per avere un effetto medicinale deve contenere almeno una concentrazione di 100 mg/Kg di Metilgliossale.

Tra le proprietà medicinali che vanta il miele di Manuka, abbiamo:

  1. Proprietà antibatterica: funge da antibiotico naturale.
  2. Proprietà cicatrizzanti: Il Miele di Manuka applicato sulle ferite accelera il processo di guarigione e cicatrizzazione, probabilmente perché stimola la produzione di citochine.
  3. Proprietà Antitumorali: Il Metilgliossale contenuto nel miele di Manuka pare avere alcuni effetti antitumorali, anche se l’argomento merita ulteriori approfondimenti.

Metilgliossale Sembra utile nel combattere i Tumori

Molte ricerche condotte sia in vitro che su cavie, hanno dimostrato che il Metilgliossale purificato è in grado di contrastare le cellule del cancro, bloccandone la proliferazione, l’invasività, e favorendo l’apoptosi. Alcuni ricercatori hanno dimostrato che l’impiego del metilgliossale può ridurre i livelli di BCL-2 e diverse metalloproteinasi (MMP-9), favorendo l’apoptosi e inibendo l’invasione.

Tuttavia il Metilgliossale da solo non è sufficiente a svolgere queste attività antitumorali, in quanto la cellula maligna è in grado di over-esprimete l’enzima Metilgliossilasi-1 che protegge il tumore dal Metilgliossilato, trasformandolo in sostanze innocue.

Per rendere il metilgliossilato efficace contro la lotta ai tumori, alcuni ricercatori hanno messo a punto un inibitore dell’enzima Metilgliossilasi-1; Questo inibitore è stato battezzato con il nome di TLSC702 ed è in grado di bloccare la Metilgliossilasi-1 delle cellule tumorali; Inibendo questo enzima, il metilgliossilato si accumula nelle cellule tumorali e blocca la proliferazione, l’angiogenesi, il ciclo cellulare e favorisce l’apoptosi “morte” della cellula tumorale.

Una sostanza vegetale in grado di sopprimere l’enzima metilgliossilasi-1 è la Delfinidina che si trova in notevoli concentrazioni nel Mirtillo nero, ed in minor quantità nei lamponi e nelle fragole;

Il contenuto medio di delfinidina nei Mirtilli è di 48,1 mg/100g, mentre nelle fragole è di appena 2,6 mg/100g e di appena 0,5 mg/100g nei lamponi.

In teoria unendo il metilgliossale contenuto nel miele di Macadamia con la delfinidina contenuta nei Mirtilli neri, si dovrebbe frenare l’attività enzimatica della Gliossilasi-1 e favorire l’accumulo del metilgliossale che accumulandosi nelle cellule tumorali ne provocherebbe l’apoptosi, il problema che lo zucchero fa male!

Un altro inibitore naturale della Gliossilasi-1 è il flavonoide Diprenyl Isolupalbigenin contenuta nella Erythrina Poeppigiana.

Fonte Bibliografica

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.