Mitocondri e Benessere: Il ruolo del Coenzima Q10, acido alfa lipoico e N-acetilcarnitina

Mitocondri e Benessere: Il ruolo del Coenzima Q10, acido alfa lipoico e N-acetilcarnitina

Per chi vuole seguirmi, può registrarsi al gruppo Facebook Alimentazione & Salute

 

Il benessere fisico e mentale viene garantito dal buon funzionamento cellulare. Se le Immagine correlatacellule funzionano bene, il metabolismo è sano; se le cellule funzionano male, il metabolismo tende pericolosamente a deviare favorendo la comparsa di infiammazioni e acidosi.

La salute delle cellule dipende dal corretto funzionamento dei mitocondri. (se interessato a saperne di più, pigia su contatti e scrivimi).

I mitocondri sono organelli cellulari microscopici a forma di fagiolo immersi nel succo cellulare che girano attorno al nucleo della cellula.

I mitocondri sono importantissimi per noi, perché grazie a loro riusciamo ad utilizzare l’ossigeno dell’aria per bruciare zuccheri e grassi e ricavare energia e calore necessari per muoverci, vivere e avere la temperatura corporea intorno a 37°C.

Noi con il naso introduciamo l’ossigeno nei polmoni i quali lo cedono ai globuli rossi del sangue; I globuli rossi tramite la circolazione sanguigna, trasportano l’ossigeno e i nutrienti ai miliardi di cellule che compongono l’organismo; L’ossigeno e i nutrienti giunti vicino alle singole cellule, vengono incorporati nel succo cellulare ed assorbiti dai mitocondri. I mitocondri grazie all’ossigeno, bruciano i nutrienti producendo calore per riscaldare il corpo ed energia per metterlo in moto.

Per garantire l’efficienza dei mitocondri, la cellula deve fornire loro tre sostanze: l’acido alfa – lipoico, la N-acetilcarnitina e il Coenzima Q10; basta la carenza di una delle tre sostanze citate che la cellula ne risente alterando il metabolismo.

Molti studi hanno segnalato che l’integrazione alimentare con CoQ10, acido alfa-lipoico e l’N-acetilcarnitina hanno migliorato la salute cardiovascolare, il diabete ed alcune forme di neuropatia diabetica. Inoltre pare che queste 3 sostanze migliorano le performance atletiche negli sportivi.

L’acido alfa lipoico, il CoQ10 e la L-carnitina sono da considerarsi delle vitamine
non essenziali in quanto il corpo è in grado di auto – produrseli; con la vecchiaia però la sintesi di queste tre sostanze diminuisce e il metabolismo tende ad alterarsi.

Ecco perché con l’avanzare dell’età aumentano i disturbi legati a diabete, obesità, stanchezza, etc. molti di questi disturbi in parte sono dovuti al calo di coenzima q10, acido alfa lipoico e L-carnitina.

Quando manca una di queste sostanze, i mitocondri faticano a bruciare zuccheri e grassi, e il metabolismo cellulare tende a spostarsi a favore della glicolisi favorendo l’acidosi tissutale e l’infiammazione.

Molti anziani potrebbero trarre giovamento dall’integrazione dietetica di coenzima Q10, acido alfa lipoico e N-acetilcarnitina.

L’acido alfa lipoico serve per far funzionare due enzimi mitocondriali che permettono la Risultati immagini per alfa lipoicocombustione degli zuccheri nei mitocondri. Gli enzimi sono la piruvato deidrogenasi e l’alfa-chetoglutarato deidrogenasi. Il primo enzima serve per far entrare il piruvato prodotto dagli zuccheri della dieta nel mitocondrio. Guai.. Se manca! Il Mitocondrio Muore …

La N-acetil-carnitita invece serve per far funzionare un enzima che permette l’ingresso Risultati immagini per N acetilcisteinadei grassi nel mitocondrio. Senza N-Acetil-carnitina, la cellula non può bruciare i grassi. La N-acetilcarnitina quindi favorisce la perdita di grasso ed il corretto dimagrimento e sembra mantenere bassi i livelli del colesterolo cattivissimo Lp(a) (lipoproteina-a).

Il CoQ10 permette il trasporto degli elettroni lungo la membrana interna dei mitocondri permettendo la cosiddetta “fosforilazione ossidativa” che porta alla formazione di energia e calore. Guai se manca. Il CoQ10 viene prodotto a partire dal colesterolo; Alcuni farmaci contro il colesterolo come le statine, riducendo la produzione di colesterolo riducono anche la biosintesi di CoQ10; Una carenza di CoQ10 altera la funzionalità mitocondriale delle cellule le quali possono infiammarsi ed alterarsi provocando alcuni disturbi come la rabdomiolosi. Se leggete il foglietto illustrativo delle statine per il colesterolo, troverete tra i possibili effetti collaterali “la rabdomiolisi” e questo sintomo dipende dalla carenza di CoQ10 provocato dall’uso delle statine.

Il CoQ10 è presente in molti alimenti di origine animale e vegetale; nei vegetali è presente sotto forma di un analogo chiamato plastochione.

Sono ricchi di CoQ10, il cuore, il fegato, il petto di pollo, le patate, l’olio di germe di grano, le noci, l’olio extra vergine di Oliva, la frutta secca oleosa.

L’acido alfa lipoico e la N-acetil-carnitina, sono presenti in tutti gli alimenti animali e vegetali, ma in concentrazioni molto basse ed insignificanti, pertanto se si decide di fare una integrazione alimentare di queste due sostanze bisogna ricorrere all’uso di integratori alimentari.

Riferimenti bibliografici

  1. Coenzima Q10 http://www.anagen.net/coq10.htm

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

5 Risposte a “Mitocondri e Benessere: Il ruolo del Coenzima Q10, acido alfa lipoico e N-acetilcarnitina”

  1. sono sempre io dottore non riesco a fare a meno di attingere conoscenze dal suo blog.
    Le chiedo ma la acetil-cisteina e in pratica il nicetile che costa un occhio mentre l integratore della prolabs per il fitness e molto piu a buon mercato. C e qualche differenza che giustifichi il divario del prezzo?

  2. il q10 va preso a stomaco pieno gli altri due a stomaco vuoto, dico bene? e posso prendere tutti e tre per lungo periodo o solo per un breve periodo. io ho 48 anni 60 kg nessuna patologia grave solo dalla nascita una paresi che mi ha provocato limitazioni nel camminare. attualmente prendo ubiquinolo vit d c k2 e astaxantina. grazie.

    1. ciao Paolo
      Il CoQ10 è uno sterolo che noi formiamo dal colesterolo; Cob l’avanzare del’età e7o con l’attività fisica agonistica, il CoQ10 può calare, ed è necessario una sua integrazione; chi assume le statine per il colesterolo, è consigliabile integrare la dieta con CoQ10; Il CoQ10 si trova anche negli alimenti.
      Se Integri, fai bene, l’importante che ti attieni alla Posologia indicata dall’etichetta del prodotto; Io suggerirei di abinatlo alla Tiamina, Niacina e Acido alfa lipoico e N-acetil-carnitina, per un miglior funzionamento del mitocondrio. Ottimo Prodotto sono gli antiage day e night che trovi in questo link https://www.dna-solutions.it/IQL001/shop/categoria/anti-aging

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.