Nemico N°1 della Melatonina: Diete Ipocaloriche e Ipoglucidiche

Nemico N°1 della Melatonina: Diete Ipocaloriche e Ipoglucidiche

Vuoi migliorare la Biosintesi della Melatonina? scrivimi su Contatti!

 

Il digiuno e le diete povere di calorie fanno male perché impigriscono il metabolismo rallentando tutte le funzioni endocrine.

Certo, in date circostanze, qualche breve digiuno può aiutarci a disintossicarsi, ma i digiuni frequenti sono da evitare per tante ragioni.

Una di queste riguarda la biosintesi della melatonina da parte della ghiandola Pineale. Le ricerche hanno evidenziato che la biosintesi notturna di melatonina diminuisce nei soggetti che digiunano o che seguono diete povere di calorie (circa 300 Kcal/giorno). Questo spiega il perché i soggetti che mangiano poco hanno difficoltà ad addormentarsi ed altri problemi di salute (immunitario e endocrino).

A favorire la biosintesi di melatonina sono le diete con il giusto apporto di carboidrati e proteine che soddisfano appieno la fame (non l’eccesso!).

La Pineale per produrre melatonina durante la notte “al Buio” ha bisogno del glucosio e del triptofano.

Il triptofano ce lo forniscono le proteine, in particolare quelle di origine animale come il latte, i formaggi, il petto di pollo, la fesa di tacchino, le uova, etc

Il glucosio invece ce lo forniscono i carboidrati complessi.

Chi segue diete povere di calorie, oppure diete sbilanciate tipo quelle povere di carboidrati e ricche di proteine oppure quelle vegane ricche di carboidrati ma poveri di proteine, subiscono un calo della attività biosintetica della ghiandola Pineale e ciò comporta un calo di melatonina notturna riducendo la qualità del sonno.

Vi siete accorti che la sera prima di andare a letto se mangiate un po’ di carboidrati complessi associati alle proteine, la qualità del sonno è migliore; Viceversa, se mangiate poco e vi private di carboidrati e/o proteine, il sonno si presenta più agitato. Tutto questo dipende dal Vostro comportamento a tavola che influisce sulla sintesi della melatonina da parte della Pienale “l’orologio interno dell’organismo”.

Allora che Fare?

Semplice! Bisogna soddisfare la fame seguendo diete bilanciate e ben distribuite nell’arco della giornata.

Fonte Bibliografica

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.