Neutralizzazione dell’Anidride Carbonica assunta con le Bevande Gassate

Neutralizzazione dell’Anidride Carbonica assunta con le Bevande Gassate

gas

Per chi vuole Seguirmi, può registrarsi al gruppo Facebook Alimentazione & Salute

Le bevande gassate contengono disciolti nei liquidi l’anidride carbonica sotto pressione; gran parte della anidride carbonica si combina con l’acqua formando acido carbonico.

L’aggiunta di anidride carbonica gassosa all’acqua e alle bevande (vino frizzante e spumanti compresi), rende i fluidi di sapore acidulo e frizzante.

Quando beviamo una bevanda gassata, in pochi istanti entrano in bocca un enorme quantità di anidride carbonica gassosa e acido carbonico che acidificano il corpo; La saliva della bocca è la prima difesa del corpo a reagire contro l’anidride carbonica apportata dalle bevande gassate. La saliva contiene un enzima contenente zinco: “l’anidrasi carbonica” che è in grado di combinare in pochi istanti l’anidride carbonica con l’acqua formando bicarbonato e ione idrogeno. In questo modo la saliva neutralizza le bollicine gassose della bevanda gassata neutralizzando l’effetto acidificante dell’anidride carbonica.

Ci sono delle sostanze in natura che inibiscono le anidrasi carboniche dell’organismo come i polifenoli del te verde, del vino frizzante, del mirtillo, etc.

Bere un vino frizzante ROSSO ha un effetto frizzante e gassoso in bocca molto diverso rispetto all’acqua gassata o altra bevanda in quanto i polifenoli del vino rosso inibiscono l’attività enzimatica dell’anidrasi carbonica della saliva impedendo a questa di convertire l’anidride carbonica in bicarbonato; Questo spiega il perché bevendo un vino o uno spumante Nero gassato, l’effetto bruciante della anidride carbonica sulla lingua e nelle vie aeree del naso li sentiamo più forti rispetto ad una comune bevanda gassata.

Personalmente sono del parere che le bevande gassate siano da evitare in quanto alterano gli equilibri acido base dell’organismo.

Tenete conto che un maggior apporto di bevande gassate induce una maggiore espressione ed attività dell’anidrasi carbonica; poiché l’anidrasi carbonica utilizza come cofattore lo zinco, un eccessivo consumo di bevande gassate può favorire nel tempo una carenza di zinco.

Fonte Bibliografica

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.