Nutrienti per Capelli

Per maggiori informazioni, scrivetemi su CONTATTI

Nutrienti per Capelli
schema riassuntivo dei vari nutrienti che contribuiscono a rinforzare i capelli.
Per Info, scrivetemi su –> CONTATTI

L’aspetto e la salute dei capelli, dipende molto dallo stato nutrizionale del consumatore.

I capelli sono fatti di proteine e pigmenti di melanina, che conferiscono bellezza.

Molte donne e uomini spendono tantissimi soldi per la cura dei capelli, perché rappresentano una parte importante della loro bellezza.

Ciò che più si teme, è la perdita dei capelli in età giovanile.

Quali sono i nutrienti che contribuiscono a rinforzare la crescita dei capelli?

I capelli sono qualcosa di vivo, e per crescere, necessitano di nutrienti ed ossigeno. Se nella dieta mancano alcune sostanze, i capelli incominciano a soffrire (stress da carenza), cambiare forma e cadere.

Di seguito elenco i nutrienti fondamentali per i capelli “descritti nella pubblicazione scientifica di Emily L. Guo (PMC5315033).

Le carenze Nutrizionali che possono indebolire i capelli, sono:

  1. Diete povere di Proteine
  2. Diete carenti di ferro
  3. Diete carenti di zinco
  4. Diete carenti di Niacina (vitamina B3)
  5. Diete povere di acidi grassi essenziali omega-3/omega-6
  6. Diete Carenti di Selenio e Diete eccessivamente ricche di selenio
  7. Carenza di Vitamina D
  8. Carenza di vitamina A
  9. Carenza di acido folico (vitamina B9)
  10. Carenza di Biotina (Vitamina H)
  11. Carenza ed eccessi di antiossidanti.

La Carenza Proteica

I capelli sono fatti di proteine: Di cheratina che rappresenta la struttura fibrosa del capello e di melanina, che rappresenta il pigmento nero, bruno, biondo o rosso del capello.

I capelli per formare la loro struttura e colore, necessitano di amminoacidi provenienti dalla digestione delle proteine degli alimenti.

Una grave carenza nutrizionale di proteine, può contribuire all’alterazione del colore dei capelli e al loro diradamento.

In alcune popolazioni del terzo mondo, molti individui non assumono sufficienti proteine dietetiche; ciò causa una alterazione del pigmento dei capelli, che da scuri, diventano rossicci.

Tale carenza proteica prende il nome di “edema da carenza proteica”, nota anche con il nome di sindrome di Kwashiorkor.

Quindi una dieta equilibrata che abbina ai carboidrati le proteine ed i grassi, contribuisce a rinforzare i capelli, le unghia e le ciglia.

Attenzione!

Le proteine, non sono tutte uguali! Esistono proteine di pregio e proteine scadenti; a determinare la qualità nutrizionale delle proteine, sono: “la digeribilità delle proteine e la disponibilità di tutti e 20 gli amminoacidi”. Per valutare il valore nutrizionale di una proteina, si usa “il valore Biologico della proteina”.

Le proteine delle uova e del siero del latte, sono quelle a più alto valore biologico; esistono comunque delle proteine di origine vegetale che hanno Valori biologici elevati, come le proteine del germe di riso, della soia e del pisello.

Per Info sui Formulati Proteici di alto valore nutrizionale, scrivetemi su CONTATTI

La Carenza di Ferro

è noto che gravi carenze di ferro, possono contribuire ad indebolire i capelli e favorirne la caduta. Il meccanismo con cui tutto ciò succede, non si conosce.

Tra le cause ipotizzate, potrebbe esserci una carenza di globuli rossi che non sono in grado di soddisfare le esigenze di ossigeno del bulbo pilifero.

Un’altra causa, potrebbe essere la mancata funzionalità dell’enzima ribonucleotide reduttasi presente nelle cellule germinali del bulbo pilifero. Questo enzima richiede ferro.

Ancora una volta, una dieta equilibrata in cui sia inclusa la carne ed il pesce, può contribuire a rinforzare i capelli. Carne e pesce, non solo apportano proteine di buon valore biologico, ma anche di ferro facilmente assimilabile. Il ferro contenuto nelle verdure è invece poco assimilabile; per incrementarne l’assimilazione, utile e condirle con succo di limone, in quanto l’acido citrico e la vitamina c, potenziano l’assimilazione del ferro contenuto nelle verdure. Per approfondire sul Ferro, visitate il Post “Anemia da carenza di Ferro“.

Carenza di Zinco

Lo zinco è utile per tantissimi enzimi, tra cui la SOD, difendendo il bulbo pilifero dallo stress ossidativo. Una carenza di zinco può alterare anche l’olfatto ed il gusto del consumatore. Inoltre rappresenta una sostanza fondamentale per il sistema immunitario.

Lo zinco è noto per contribuire alla prevenzione dell’alopecia androgenica, perché rallenta l’attività enzimatica della 5-alfa-reduttasi. (Per info sullo zinco, scrivetemi su CONTATTI)

Carenza di Selenio

Il selenio è un minerale traccia che aiuta l’organismo a difendersi dai radicali liberi attraverso il glutatione. Inoltre partecipa al corretto funzionamento del metabolismo degli ormoni tiroidei. Un supplemento di selenio, potrebbe quindi difendere il bulbo pilifero dallo stress ossidativo, prevenendo la caduta dei capelli. Fate però attenzione!!! Anche un abuso di selenio (come anche dello zinco), può farvi cadere i capelli; (Per info sul selenio, scrivetemi su CONTATTI)

Carenza di Niacina

la niacina sarebbe la Vitamina B3. La niacina è importantissima perché serve a tante cose; Una carenza grave di niacina può favorire la comparsa di una malattia nota con il nome di Pellagra.

La pellagra è caratterizzata da Dermatite fotosensibilizzante, diarrea e demenza; a questi sintomi spesso si aggiunge la caduta dei capelli.

Nei paesi Industriali, la carenza di vitamina B3 è associata spesso a malnutrizione e abuso di alcolici; le bevande alcoliche esauriscono le riserve di niacina, contribuendo alla comparsa della pellagra. (Per info sulla niacina, scrivetemi su CONTATTI).

Carenza di Vitamina D ed A

La carenza di vitamina D ed A possono contribuire alla caduta dei capelli. Nell’ipotiroidismo si assiste spesso a sintomi da carenza di vitamina A per incapacità dell’organismo di scindere il beta-carotene in acido retinoico.

Attenzione però! Anche un eccesso di vitamina A può contribuire alla caduta dei capelli.

(Per info sulla Vitamina A e D, scrivetemi su CONTATTI).

Carenza di Acidi grassi essenziali Omega-3/omega-6

Gli acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6, contribuiscono a rinforzare i capelli, donando lucentezza e robustezza. Animali nutriti con diete carenti di acidi grassi essenziali, mostrano un calo di peli sul loro mantello.

Carenza di Biotina (o vitamina H).

Sebbene questa vitamina è ampiamente diffusa negli alimenti, alcuni studi suggeriscono che partecipa alla formazione dei capelli, in quanto è il cofattore delle carbossilasi, enzimi coinvolti nella biosintesi. In genere le diete ricche di albume d’uovo crudo, possono provocare una sindrome da carenza di biotina, per colpa di una antivitamina “l’avidina.

Per info sulla Biotina (vitamina H), visitate il post “Biotina: La vitamina dei capelli

Vitamina E

La Vitamina E è inclusa tra le sostanze inserite negli integratori alimentari che contribuiscono a rinforzare i capelli. Quando si parla di vitamina E, si fa riferimento a 8 sostanze diverse: 4 appartenenti ai Tocotrienoli, e 4 appartenenti ai tocoferoli.

(Per info sulla vitamina E, potete scrivermi su CONTATTI).

Fonte Bibliografica

Desclaimer

Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.