Nutrire il Corpo Vitreo dell’Occhio

Nutrire il Corpo Vitreo dell'Occhio

Nutrire il Corpo Vitreo dell’Occhio – Introduzione

Per Info sui Nutrienti per gli Occhi, scrivetemi su –> CONTATTI

Il corpo Vitreo è la camera più voluminosa dell’occhio; si trova dietro la cornea ed il cristallino ed avanti alla retina, ed ha numerose funzioni essenziali per la salute della vista.

Alcune sue funzioni, sono:

  1. Conferisce la forma, l’elasticità ed il turgore al bulbo oculare, fungendo anche da ammortizzatore.
  2. Contiene una sostanza gelatinosa trasparente, che consente la diffusione della luce alla retina
  3. Nutre, protegge e previene lo scollamenti della retina.
  4. Funge da serbatoio di vitamine e minerali per nutrire la retina e le altre strutture oculari.

Il corpo vitreo è di consistenza gelatinosa, e con l’avanzare dell’età tende a liquefarsi ed a perdere volume, alterando la forma del globo oculare, e nei casi estremi provocare il distacco della retina.

Gli studiosi suggeriscono che la liquefazione del corpo vitreo incomincia a manifestarsi a partire dai 18 anni, ed aumenta lentamente con l’età. Si stima che a 18 anni di età, il 12,5% del corpo vitreo tende a liquefarsi.

Lo scopo di questo manoscritto, è di descrivere brevemente la composizione biologica del corpo vitreo, e di indicare alcune vitamine e minerali utili alla prevenzione della sua liquefazione ed invecchiamento.

Per Info sui Nutrienti per gli Occhi, scrivetemi su –> CONTATTI

Cosa è il corpo Vitreo:

Il Corpo Vitreo è una struttura interna all’occhio che occupa 80% del suo volume. Il Volume medio del Corpo vitro è di 4 mL, ed è costituito dai seguenti componenti:

  1. Acqua 98 – 99%
  2. Fibre di collagene (in particolare dalle fibre di collagene di tipo 2)
  3. Acido Ialuronico (il principale GAG del corpo vitreo)
  4. Tracce di altri GAG (Eparan solfato e condroitina solfato)
  5. Proteine diverse dal collagene (Opticina e Versican)
  6. Cellule Ialociti deputati alla produzione di collagene ed acido ialuronico (ed altri GAG)
  7. Tracce d minerali e vitamine, in particolare vitamina C, zinco e selenio

Fibre di collagene associate all’acido ialuronico ed altri GAG, legano strettamente l’acqua, formando un gel trasparente. Quindi la gelatina trasparente che occupa l’80% del volume dell’occhio è costituito da acqua, collagene ed acido Ialuronico.

Quando il collagene e l’acido ialuronico vengono degradati, il corpo vitreo tende a liquefarsi; sono proprio l’acido ialuronico ed il collagene ha renderlo gelatinoso, elastico, trasparente. Quando il corpo vitreo liquefa, gradualmente il bulbo oculare perde forma e la retina può rischiare di distaccarsi e/o subire altri danni.

Quindi occorre “in teoria”, sostenere la produzione della gelatina nell’occhio. Le cellule preposte alla biosintesi e manutenzione dei componenti del corpo vitreo sono i Ialociti; queste cellule producono acido Ialuronico, eparan solfato, condroitina sllfato, fibrille di collagene ed altre sostanza, garantendo la struttura gelatinosa dell’occhio.

Come i fibroblasti, gli ialociti si formano dalla differenziazione cellulare delle cellule staminali, e la Vitamina A (il retinolo), e la D, contribuiscono a questo scopo. Quindi è bene che nella dieta ci sia la vitamina A.

Inoltre gli Ialociti necessitano della Vitamina C per sintetizzare nuovo collagene, la carenza cronica di vitamina C, indebolisce tutte le strutture contenenti collagene, compresa la gelatina del cristallino.

Per agevolare (nel limite del possibile) la biosintesi della gelatina del corpo vitreo, utili sono gli integratori a base di collagene idrolizzato, vitamina C e GAG. Per lo scopo, i migliori sono quelli a base di collagene marino idrolizzato, acido ialuronico e vitamina C.

Infine è importante rallentare l’attività enzimatica degli enzimi che provocano la liquefazione del corpo vitreo.

Alcuni enzimi coinvolti nella liquefazione sono:

  • La Ialuronidasi (EC 3.2.1.35) che liquefa l’acido Ialuronico
  • La Condroitinasi ABC Liasi (EC 4.2.2.4) che degrada la condroiotina solfato
  • Heparanase (EC 3.2.1.166) che degrada l’Heparan solfato.
  • La collagenasi o MMP-5 (EC 3.4.24.35) che degrada il collagene

Questi enzimi hanno la caratteristica di essere più attivi quando i fluidi sono acidi; per esempio la ialuronidasi e la Heparanasi, sono particolarmente attivi quando l’ambiente extracellulare ha un pH di 5,5 – 6. Una dieta ricca di alimenti alcalinizzanti, può contrbuire a tenere neutri i fluidi corporei, rallentando l’attività enzimatica di questi cattivi enzimi.

Possono contribuire a rallentare l’attività di quetsi enzimi cattivi anche alcuni bioflavonoidi e la vitamina C; Per esempio la Ialuronidasi viene rallentata dalle seguenti sostanze: N-acetil-cisteina, L-arginina, acido ascorbico, glutatione, acido citrico, e sopratutto dalla glicirizzina, una sostanza presente nella liquirizia; Attenzione però! La liquirizia provoca pressione alta.

L’heparanasi è invece soppressa dall’esperidina e dalla naringina che sono due sostanze naturali.

Importante dire che gli enzimi cattivi elencati sopra, sono tutti stimolati dall’infiammazione; Quindi contrastare l’infiammazione oculare, evitando lo sfregamento degli occhi, il forte sole, i colpi d’aria, etc, può contribuire a mantenere intatta la gelatina del corpo vitreo. Utili allo scopo sono anche alcuni prodotti antinfiammatori naturali, come la curcumina, la boswellia, lo zinco, il selenio, la vitamina c ed i retinoidi, che salvaguardano il benessere del cristallino.

Per Info sui Nutrienti per gli Occhi, scrivetemi su –> CONTATTI

Fonte Bibliografica (Nutrire il Corpo Vitreo dell’Occhio)

Frase chiave: Nutrire il Corpo Vitreo dell’Occhio

DESCAIMER: Le Informazioni Pubblicate su Alimentazione e Nutraceutica hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Prima di prendere decisioni riguardanti la propria salute, compresa quella di variare il proprio regime alimentare, è indispensabile consultare, di persona, il proprio medico.

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.