Occhi, Pelle Secca e Tanto Freddo? Forse Mangi Poco

Occhi, Pelle Secca e Tanto Freddo? Forse Mangi Poco

Per maggiori informazioni, scrivetemi su contatti.

 

A regolare il metabolismo è l’ipotalamo, un organo posto alla base del cervello che controlla gran parte delle funzioni automatiche del corpo, quali: la produzione di calore, la regolazione della temperatura corporea, la sensazione di fame, sete, pressione arteriosa, battito cardiaco, ritenzione idrica, respirazione, formazione di massa muscolare, formazione e crescita dei tessuti, regolazione del grasso, etc.

Se non mangiate a sufficienza, o mangiate in modo errato, i centri nervosi ipotalamici possono rallentare alcune funzioni metaboliche; uno di questi riguarda la funzionalità tiroidea.

Molte donne e qualche maschietto che in genere mangiano poco e consumano con l’attività fisica tantissime calorie, vanno incontro a carenza di calorie, e l’ipotalamo reagisce rallentando la funzionalità tiroidea.

Un rallentamento del metabolismo degli ormoni tiroidei, comporta le seguenti disfunzioni:

  1. Riduzione della produzione di calore corporeo
  2. sensazione di freddo e intolleranza al freddo
  3. mani e piedi generalmente freddi
  4. Senso di stanchezza e spossatezza
  5. Dolori generalizzati a muscoli e articolazioni
  6. visceri dilatati
  7. tendenza alla ritenzione idrica
  8. Fatica a svegliarsi e mancanza di energia
  9. smemoratezza
  10. pelle secca e capelli fini con tendenza a cadere
  11. Labbra secche, occhi disidratati
  12. tendenza a raffreddarsi ed a influenzarsi
  13. nei casi un po’ più gravi i palmi delle mani tendono ad assumere un colorito giallo-arancio, perché la carenza di ormoni tiroidei riduce l’attività enzimatica dell’enzima che trasforma il beta-carotene (di colore arancione) in vitamina A.

Per chi si trova in queste condizioni, i medici e biologi nutrizionisti della dietaGift consigliano di seguire una dieta normocalorica e normoproteica basata principalmente su una colazione ricchissima entro un ora dal mattino. (per maggiori info sulla dietaGift, scrivetemi su contatti).

Inoltre come integratori alimentari che agevolano il metabolismo degli ormoni tiroidei, utili sono lo zinco, il selenio e la vitamina A in forma attiva. (per maggiori info sui minerali e vitamine per la tiroide, potete scrivermi su contatti).

Il selenio è fondamentale per la trasformazione dell’ormone poco attivo “il T4”, nella sua forma attiva T3 in quanto cofattore dell’enzima 5-deiodinasi. Questa trasformazione si compie a livello del fegato, muscolo, tessuto adiposo e cervello.

La Vitamina A serve per far funzionare bene i recettori di molti ormoni, tra cui quelli della tiroide stessa; una carenza di ormoni tiroidei, impedisce l’attività enzimatica dell’enzima BCMO1 che trasforma il beta-carotene in vitamina A; di conseguenza chi ha un metabolismo impigrito, manifesta anche i sintomi da carenza di vitamina A con pelle secca e ruvida, tendenza a raffreddarsi, labbra e occhi secchi. Può mangiare tante verdure ricche di beta carotene, ma l’organismo in condizioni di ipocaloricità e ipotiroidismo fatica a convertire il beta carotene in vitamina A; I palmi delle mani e le sclere degli occhi diventano giallo-arancione per accumulo di carotenoidi, ma l’organismo fatica a trasformarlo in vitamina A.

Ne consegue che un integrazione di vitamina A in forma attiva è utile in queste situazioni (per ricevere la scheda tecnica di vitamina A e selenio, scrivetemi su contatti)

un articolo simile a questo è Alcuni sintomi di ipotiroidismo e carenza di Vitamina A, sono simili: https://liborioquinto.altervista.org/sintomi-ipotiroidismo-carenza-vitamina-simili/

 

Dottor Liborio Quinto

 

Fonte Bibliografica

 

Nota Legale 

Le Informazioni contenute in questo Blog non intendono sostituirsi al parere professionale del medico. L’utilizzo di qualsiasi informazione qui riportata è a descrizione del lettore. L’autore e l’amministratore del Blog si sottraggono a qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante dall’uso o dall’applicazione da qualsivoglia indicazione riportata nel Blog Alimentazione e Nutraceutica. Per ogni problema specifico si raccomanda di consultare uno specialista

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.