omega-3 e omega-6 : quali le differenze?

per chi vuole seguirmi, può iscriversi al gruppo ALIMENTAZIONE E SALUTE

Video-lezione sugli omega-3

Cosa sono gli omega-3 e omega-6? 

Gli Omega-3 sono acidi grassi contenuti in prevalenza nel pesce, nelle noci, nell’olio di lino, colza, alga e canapa; I grassi omega-6 invece prevalgono negli oli di girasole, mais, soia e nei grassi degli animali allevati in modo industriale.

Si può vivere senza omega-3 e omega-6?

Senza omega-3 e 6, l’organismo umano non può vivere e rischia di ammalarsi; Data l’importanza di questi acidi grassi, la comunità medica di un tempo li chiamò VITAMINA F; Il termine Vitamina F adesso è in disuso, e vengono rispettivamente chiamati omega-6 e omega-3

A cosa servono gli Omega-6 e omega-3?

Gli omega-6 sono precursori degli eicosanoidi infiammatori, mentre gli omega-3 generano eicosanoidi antinfiammatori.

Se gli Omega-6, sviluppano infiammazione, significa che possiamo farne a meno?

Sbagliato! Un equilibrato apporto di omega-6 nella dieta, aiuta l’organismo a combattere virus e batteri. Tutti noi abbiamo bisogno di un po’ di infiammazione, per garantire lo sviluppo corporeo e muscolare e combattere le infezioni virali e batteriche; Un organismo non in grado di sviluppare una reazione infiammatoria contro un trauma o infezione, si dice immunodepresso, e diventa preda di influenze e raffreddori frequenti.

Allora perché molti parlano male degli omega-6?

Il motivo per cui gli omega-6 dell’olio di mais, girasole, e grassi animali da allevamento industriale risultano una minaccia per la salute, dipende dal fatto che la popolazione attuale si nutre prevalentemente di grassi ricchi di omega-6, e poverissimi di omega-3, Ciò determina un forte sbilanciamento a favore degli omega-6, al punto da favorire i processi infiammatori e limitare i processi antinfiammatori di guarigione.

Questo squilibrio associato ad una dieta iperglicemica, può portare a lungo andare a malattie infiammatorie cronico-degenerative. Ne consegue che bisogna sforzarsi di introdurre con la dieta gli omega-3 e limitare il consumo degli omega-6 che sono presenti nella maggior parte degli alimenti.

Cosa producono i grassi omega-3 e 6 di tanto importante che non se ne può fare a meno?

Questi acidi grassi, producono:

  1. gli Eicosanoidi antinfiammatori derivanti dagli omega-3
  2. gli eicosanoidi pro-infiammatori derivanti dagli omega-6

Cosa fanno gli eicosanoidi pro-infiammatori derivanti dai grassi omega-6?

Gli eicosanoidi prodotti dagli omega-6, fanno le seguenti cose:

  • Favoriscono l’aggregazione piastrinica
  • Favoriscono la vasocostrizione (restringimento dei vasi sanguigni)
  • Accentuano il dolore
  • Favoriscono la proliferazione cellulare
  • Deprimono la risposta immunitaria
  • Peggiorano l’efficienza mentale

Cosa fanno gli eicosanoidi Anti-infiammatori derivanti dai grassi omega-3?

Gli eicosanoidi prodotti dagli omega-3, fanno l’opposto degli omega-6:

  • inibiscono l’aggregazione delle piastrine
  • Favoriscono la vasodilatazione (allargamento dei vasi sanguigni)
  • Attenuano il dolore
  • Inibiscono la proliferazione cellulare
  • Stimolano la risposta immunitaria
  • Migliorano l’efficienza mentale

Perché gli omega-3 sono antinfiammatori e antitumorali, mentre gli omega-6 sono l’opposto?

Perché gli omega-3 incrementano il secondo messaggero AMP-ciclico amplificando i segnali di fame cellulare, mentre gli omega-6 incrementano il secondo messaggero IP3/DAG, amplificando i segnali anabolici ed infiammatori.

 

Pubblicato dal Tecnologo Alimentare Dottor Liborio Quinto

Fonte Bibliografica

LA ZONA OMEGA-3 RX di Barry SearsSperling e Kupfer editori (pagina 27 – capitolo 3 -Edizione marzo 2008)

Pubblicato da Dottor Liborio Quinto

Sono un appassionato di Biologia e Chimica degli Alimenti, e condivido con Voi, il Mio sapere. Chi è interessato a propormi qualcosa, può contattarmi

2 Risposte a “omega-3 e omega-6 : quali le differenze?”

    1. Alessia….Io sono contrario al CLA, in quanto se è vero che fa dimagrire…è anche vero che fa male…il CLA (che è diverso dal GLA) è un inibitore delle ppar-gamma; essemdo il ppar-gamma un recettore nucleare antinfiammatorio…..il CLA è da considerarsi un acido grasso infiammaztorio e quindi da limitarne il consumo

I commenti sono chiusi.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.