I Panini All’Olio: Meglio non Fidarsi

I Panini All’Olio: Meglio non Fidarsi

Per chi vuole seguirmi, può registrarsi al gruppo Facebook Alimentazione & Salute

Tra i prodotti da forno che destano preoccupazione sono i panini all’olio.

I panini all’olio sono pani speciali preparati con acqua, farina, sale, lievito ed olio.

L’ingrediente potenzialmente “dannoso” dei panini all’olio è appunto “l’olio”.

Per preparare i panini all’olio in genere si usano non meno del 4,5% di materia grassa sul totale della farina.

Il problema dell’olio utilizzato per preparare i panini all’olio non riguarda l’apporto calorico, ma bensì il tipo di olio usato.

Se i panifici usassero l’olio di oliva per preparare i panini all’olio, il prodotto sarebbe qualitativamente accettabile dal punto di vista nutrizionale. Il problema invece è che i panifici tendono ad usare con più frequenza oli e grassi scadenti che sopportano meglio le temperature di cottura che però sono dannosi alla salute.

I grassi e oli più frequentemente utilizzati sono gli oli vegetali parzialmente idrogenati, le margarine “contenenti acidi grassi trans”, oppure olio di palma ricco di grassi saturi.

Questi oli fanno male perché lo dicono numerose ricerche scientifiche pubblicate su pubmed; pertanto se acquistare dei panini, evitate di acquistare i panini all’olio a meno che il fornaio vi assicuri che è stato usato olio di oliva.

Precedente Come Stimolare l'Ormone della Crescita e della Giovinezza? Successivo Uncaria Tomentosa: la pianta che ripara il DNA

Lascia un commento